La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

In Siria rapiscono anche chi cerca la pace

89de1982-e7a9-11e1-8c8c-cf0b3aeba40e-493x328

E’ talmente confusa (e grave) la situazione in Siria che adesso i ribelli rapiscono pure i preti anti regime. Padre Paolo Dall’Oglio anzi è qualcosa di più. Da trent’anni si sta battendo per il dialogo interreligioso, tentando la strada dell’avvicinamento fra cristiani e islamici. A dar retta alle prime frammentarie notizie sarebbe ora in mano allo “Stato Islamico dell’Iraq”, una struttura strettamente legata ad al Qaeda. L’ultimo contatto è di cinque giorni fa, quando è stato visto passeggiare per Raqqa, una città del nord non lontana da Aleppo, in mano ai ribelli.  Ma anche su questo ci sono interrogativi poiché, sotto il nick di “Abuna Paolo”  ha mandato un tweet il 28 luglio, cioè due giorni fa: “Paolo Dall’Oglio ‏@AbunaPaolo 28 Jul – Burn off-2+ inches off your waist while shedding up to 20lbs of body fat in 30 days or less with- http://tinyurl.com/nqovg3dTutto è strano in Siria e da prendere con le molle. Certo è strano che sia stato colpito un missionario italiano (romano, quasi sessantenne) notissimo per l’avversione ad Assad, tanto da essere stato espulso l’anno scorso dal regime. Era tornato clandestinamente, passando per il Kurdistan irakeno, e continuava a battersi a fianco dei nemici di Assad, ma soprattutto per la pace. La settimana scorsa aveva anche fatto una petizione pubblica a Papa Francesco chiedendo un suo intervento per la fine della strage. Aveva appena finito di scrivere un libro sulla sua lunga esperienza siriana dal titolo “La collera e la luce”. Speriamo che l’allarme per il suo sequestro sia presto smentito in quel territorio così insanguinato, ma intanto dobbiamo vivere l’angoscia per la sorte di un prete italiano, dopo quella (ormai lunghissima) per un giornalista, Domenico Quirico. I missionari, veri eroi di pace in giro per il mondo difficile, e i cronisti, testimoni diretti delle ingiustizie e delle nefandezze, pronti solo a raccontare le storie delle vere vittime di ogni conflitto: i popoli.  Adesso infatti tremiamo per padre Paolo, ma non dimentichiamo certamente l’amico e collega Mimmo, la cui sorte è da troppo tempo avvolta nel silenzio.      

2 comments on “In Siria rapiscono anche chi cerca la pace

  1. pinoscaccia
    30 July 2013

    Il Vaticano tuttavia ha fatto sapere oggi che non è «in grado di confermare il rapimento in Siria di padre Dall’Oglio». Lo afferma il vice direttore della sala stampa della Santa Sede, confermando – anche dopo colloqui col provinciale italiano dei Gesuiti – che «Dall’Oglio non è raggiungibile al telefono». «Della vicenda si sta occupando la Farnesina», aggiunge. Giù lunedì sera altre fonti siriane avevano affermato che il gesuita sta bene ed è al sicuro. La Farnesina per il momento si è limitata ad annunciare di aver avviato tutte le verifiche necessarie. «È sicuramente accaduto qualcosa ma non è certo che si tratti di un rapimento», ha detto un amico di padre Dall’Oglio. Secondo quanto dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre la fonte – che per motivi di sicurezza preferisce rimanere anonima – padre Dall’Oglio doveva incontrarsi con alcuni membri del gruppo affiliato ad al-Qaeda per negoziare la liberazione di un componente di un gruppo dell’opposizione, amico del religioso italiano. «Il silenzio di padre Paolo potrebbe essere legato ai tempi e alle modalità della contrattazione e non ad un sequestro. In ogni caso la situazione non è ancora chiara», continua la fonte. Al gesuita, che si troverebbe in Siria da venerdì scorso, potrebbe dunque non essere concesso avere contatti con l’esterno durante la mediazione per la liberazione dell’ostaggio.

  2. ceglieterrestre
    31 July 2013

    Ciao Pino, mi dispiace che accadono queste brutte storie. Speriamo che anche per il tuo amico tutto torna al suo posto. Un caro saluto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 30 July 2013 by in siria.

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 691,836 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,421 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: