Quel pomeriggio a Gualdo Tadino

Ricordo bene quel giorno, vent’anni fa. Dopo mesi dentro l’incubo del terremoto finalmente da qualche giorno sembrava tornata la calma. Da Nocera Umbra e poi da Servigliano ci eravamo spostati a Gualdo Tadino con l’illusione che l’incubo stava finendo. E’ domenica, arriva l’Ascoli con cui avevo un rapporto stretto dai tempi della Domenica Sportiva. Mi … Continue reading Quel pomeriggio a Gualdo Tadino

Advertisements

Luoghi (e paure) che restano dentro

Ci sono luoghi che restano dentro. E persone che abitano quei luoghi. Significa rivedersi lì, con loro, tra sudore, giochi  per esorcizzare la paura, corse e attese, bombe e spaghetti, ricordi e fughe. Visioni che diventano familiari così che una notizia che arriva da certi fronti per chi c’è stato non è mai asettica, ma … Continue reading Luoghi (e paure) che restano dentro