Vittorio Arrigoni, uomo di pace, è stato rapito a Gaza. Ultimatum di un gruppo islamico: lo uccideranno entro trenta ore

La vicenda     Il video

Non ci siamo mai conosciuti di persona, anche se lo abbiamo sfiorato, ma da anni ci teniamo in contatto. Da quando, sono passati sei anni, mi sono interessato a una delle sue prime avventure difficili. Per email, seguendo il suo blog, da amici su Facebook. Sono stato sempre istintivamente dalla sua parte. Questo cocciuto giovane uomo di pace che ha deciso di dedicare la sua vita alla difesa dei più deboli, rischiando sempre grosso. Mi hanno sempre emotivamente coinvolto quelle piccole barche impegnate in sfide quasi impossibili. Vittorio se l’è vista spesso brutta, ma stavolta è la più grave di tutti. Ho i brividi. Ma sono convinto che ce la farà.

Advertisements

38 thoughts on “Vittorio Arrigoni, uomo di pace, è stato rapito a Gaza. Ultimatum di un gruppo islamico: lo uccideranno entro trenta ore

      1. Non so se è vero Zenaide….ma sono così triste stasera.Penso a questa persona (Libero ne parlera’ come di Enzo Baldoni?),penso a tutti gli oppressi, disperati alla ricerca di un mondo migliore o solamente di documentare delle tragedie….ma è solo stasera.Domani sara’ sicuramente migliore.Un mondo migliore ,con tanta pulizia, senza “clandestini”,con i nostri confini ben protetti,senza delinquenti sporchi che fa un brutto vedere.Meglio sarebbe se ne andassero in francia o germania che la nostra economia langue.E pure il nostro governo con 20mila immigrati,come fossero 20milioni! Posso dire che provo uno schifo profondo?

  1. Perchè tutto questo? Ho seguito i servizi sui TG, che impotenza…quanta malvagità sto soffrendo tanto penso alla famiglia.

  2. E tu, Vittorio, per cosa urleresti ¡NO MÁS!?
    ¡NO MÁS! all’indifferenza, ¡NO MÁS!a chi se ne frega.
    Il poeta spagnolo García Lorca diceva che il pianto che sentiva fuori dalle finestre non lo faceva dormire, ma non bastava chiudere le finestre per dimenticarlo, perché sapeva che il pianto continuava oltre il vetro. È il rumore di queste lacrime che non posso smettere di sentire, che mi spinge a continuare i miei viaggi.

    1. Zenaide ti voglio bene ,come a Franca e molti altri della Torre perchè penso,credo,che attraverso di voi, attraverso la vostra cultura della tolleranza trasmessa ai vostri figli e dai vostri atti,qualcosa possa cambiare.Semplicemente,senza grandi analisi o paroloni ma con l’amore mette in pratica una visione reale e pura.Ci credo.Ci voglio credere.

      1. L’affetto è reciproco credimi, ringrazio Pino senza il blog non avrei avuto modo di conoscere tante belle persone.Commentiamo a volte notizie tristissime ma farlo con chi è dotato di grande umanità e sensibilità mi dà la carica per credere in un mondo migliore.Grazie a Pino, a te e a tutti

  3. Non lo conosco, ne sento parlare adesso per la prima volta, ho dato uno sguardo al suo blog e non capisco perche` lo abbiano rapito, mi auguro che venga liberato al piu` presto.

  4. Puoi affermare con certezza che il motivo sia quello da te indicato ? Oppure siamo autorizzati a pensare che sia stato catturato per il solo fatto di essere un occidentale e quindi non di fede islamica ?

    1. Ovviamente la mia era una provocazione. Ma certamente uno come lui dà fastidio perchè solleva il problema. Poi è chiaro che i salafiti lo stanno usando, non perchè occidentale ma come merce di scambio.

  5. Nelle scritte in arabo che compaiono sul video ci sono accuse contro l’Italia e contro Hamas. Stando a una libera traduzione, i rapitori accusano Arrigoni di diffondere “i vizi occidentali”, il governo italiano di combattere contro i paesi musulmani e il governo del premier Ismail Haniyeh di lottare contro la Sharia (la legge religiosa musulmana). Nel video, il cooperante italiano viene descritto come “uno che entra nella nostra casa portandoci la corruzione morale” e dietro il quale c’è uno “staterello, l’Italia, infedele, il cui esercito è presente ancora nel mondo islamico”. I rapitori si rivolgono poi al “governo apostata” di Islam Haniyeh chiedendogli di liberare “tutti i detenuti salafiti” che si trovano nelle carceri di Hamas nella Striscia di Gaza.

    I salafiti appartengono a una corrente islamica ultraradicale, che contesta Hamas da posizioni ancora più integraliste. Nel messaggio sul video, inoltre, la scritta in arabo esorta i giovani di Gaza a sollevarsi contro il governo Haniyeh di Hamas, reo ai loro occhi di gravi ingiustizie.

      1. Retate fra militanti e simpatizzanti di vari gruppuscoli ultraintegralisti salafiti sono in corso in queste ore da parte della polizia di Hamas, nella Striscia di Gaza. I fermi potrebbero essere un tentativo di far pressione in questa fase sui sequestratori di Arrigoni. A tarda sera, portavoce di due delle più conosciute sigle salafite di Gaza (Jund Ansar Allah e Tawhid wa Jihad) si sono fatti peraltro vivi per dissociarsi dal sequestro, negare qualsiasi loro responsabilità nell’episodio e avanzare il sospetto che la vicenda possa rappresentare l’occasione per un giro di vite da parte di Hamas contro le fazioni più indocili.

      2. Ora chi sa deve parlare ! Lo deve a Vittorio, al suo sacrificio per quel popolo al quale a donato la sua giovane vita.Chi sa è ora che urli la rabbia di tutti gli amici,i familiari di Vittorio,di chi si rispecchia negli stessi ideali.E’ ora di dimostrarsi Umani!

  6. Un rapimento “diverso” dai precedenti, visto il tipo di percosse subite da Arrigoni. Quel gruppo terroristico salafita deve essere eliminato in breve tempo.

  7. Ciao ragazzo libero!
    Ieri quando ho visto
    il macabro video
    le tue labbra
    si sono appena socchiuse
    un soffio di vento mi ha
    portato il tuo ultimo respiro.
    Hai lottato per la verità.
    Ti hanno ucciso senza rispetto.
    Sei morto in una terra lontana.
    Ci sono tanti bambini
    che ti aspettano
    raccontagli della loro terra
    che domani sarà una
    terra libera e piena di fiori
    Quando sfinito approderai
    nella terra ferma
    se incontri la piccola Aya
    prendila con te
    stringila forte tra le tue braccia
    e baciala anche per me.

    franca bassi

  8. davvero davvero dobbiamo essere convinti che sia (solo?) un gruppo di terroristi? Una faida interna palestinese? Già convinti?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s