La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

Adesso sono un’aquila

Una volta ero un gabbiano. Lo sono stato per tanti anni. Perchè volavo sul mondo difficile, dove cercavo la gran quiete marina, ma in realtà trovavo solo immondizia. Del resto, una volta i gabbiani sorvolavano il mare, mentre adesso ce li ritroviamo in città e ne abbiamo paura perchè sono animali belli ma pericolosi, in cerca della sopravvivenza. In realtà volo ancora ma sono battiti leggeri, eleganti e me ne sto rintanato in montagna, sulle cime più alte senza dar fastidio a nessuno. Non rinnego certo il passato perchè è stato la mia vita e me lo porto dietro, però adesso attraverso un’altra stagione, più matura. Per cui ho deciso: d’ora in poi sarò un’aquila. Sempre con il desiderio irrefrenabile di volare, ma senza portare alcuna minaccia. Guardando sempre tutto dall’alto.

Da romano scelgo, per identificarmi, una poesia di Trilussa. La capiscono tutti, ed è una grande lezione. Principi o scopini, che importanza ha? Dal cielo non ci sono differenze, a Dio piacendo.

L’Aquila
di Trilussa

― L’ommini so’ le bestie più ambizziose,
― disse l’Aquila all’Omo ― e tu lo sai;
ma vièttene per aria e poi vedrai
come s’impiccolischeno le cose.

Le ville, li palazzi, e li castelli
da lassù sai che so? So’ giocarelli.
L’ommini stessi, o principi o scopini,
da lassù sai che so’? Tanti puntini!

Da quel’artezza nun distingui mica
er pezzo grosso che se dà importanza:
puro un Sovrano, visto in lontananza,
diventa ciuco come una formica.

Vedi quela gran folla aridunata
davanti a quer tribbuno che se sfiata?
È un comizzio, lo so, ma da lontano
so’ quattro gatti intorno a un ciarlatano.

Da Favole moderne – 1922 – Trilussa – Carlo Alberto Salustri (poeta  dialettale italiano, 1871-1950)

2 comments on “Adesso sono un’aquila

  1. Padre Brown
    12 January 2016

    Benvenuta aquila che dall’alto osservi.. ma cerca ogni tanto di fare un volo radente o in picchiata.. apposta per dar fastidio. non a qualcuno.. ma a quel qualcuno…. ;)

  2. 2iosi
    19 January 2016

    Visti da lassù dobbiamo sembrare veramente ridicoli :-)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 12 January 2016 by in tribù.

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 691,704 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,421 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: