Il pensiero unico

Mi pareva strano. Era la prima mossa azzeccata del movimento5stelle. I senatori Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi ieri avevano presentato un emendamento per l’abolizione del reato di clandestinità che è stato subito approvato. Troppo facile, hanno ragionato con la propria testa. I guru non ci stanno: non è possibile che ci siano teste pensati, allora noi che ci stiamo a fare? “La loro posizione in commissione Giustizia è del tutto personale, non faceva parte del programma. Non siamo d’accordo sia nel metodo e nel merito”. Lo dicono Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio in un post a doppia firma sul blog. Secondo loro nessun “portavoce può arrogarsi una decisione così importante senza consultarsi”. E poi giù a spiegare con motivazioni che sembrano prese pare pare dalla Lega. E ancora: “Il M5S e i cittadini che ne fanno parte e che lo hanno votato sono un’unica entità”. Già, quella dei guru. 

Questi invece sono i bulletti che piacciono tanto a Grillo.

Advertisements

13 thoughts on “Il pensiero unico

  1. A parte le beghe interne al M5S,. di cui francamente non mi interessa granché, mi chiedo se sia sensato abolire il reato di clandestinità, sull’onda dell’emozione e in una situazione disgraziatamente molto particolare, senza pensare alla normalità. Io non sono d’accordo.

    • Situazione particolare? Ancora non hai capito che questa ormai è la normalità?
      “Qui si tratta di diritti, nessuno può essere considerato illegale e fuori dalla legge per una condizione che non dipende da lui, lo status di clandestinità non può essere una colpa dei migranti, e nemmeno si può spostare la questione, come fa Grillo, sul piano dello scontro tra cittadini di “serie A” italiani e quelli di “serie B”, stranieri. È questa l’idea che Grillo ha dello Stato di Diritto? Chiediamo ora ai senatori e ai deputati Cinque Stelle un sussulto di dignità, si ribellino finalmente al padre-padrone e lavorino, assieme a tutti noi per approvare leggi giuste per il Paese, perché non sono gli interessi di Grillo che devono tenere in considerazione ma quelli del popolo italiano e del futuro dell’Italia!”

      • Immaginavo una risposta del genere e ti capisco. Ma io mi riferivo a chi già vive in clandestinità, chi si dà alla criminalità, non a quelli che chiedono asilo per ragioni comprensibilissime. Insomma, si poteva fare un distinguo e non eliminare un reato con tutte le conseguenze immaginabili, nell’immediato e nel futuro più o meno vicino.

        • basta leggere con attenzione l’emendamento: tutti i reati restano
          non è certo una maniera per salvare i criminali, ma un modo di accogliere chi cerca aiuto
          essere considerati fuori dalla legge (clandestini) solo per il fatto di arrivare è un obbrobrio

          • Mi scuso ma non ho avuto tempo di leggere l’emendamento per intero, mi sono limitata a sentire la notizia alla tv e a leggere i titoli dei giornali. Se è come dici, allora va bene. Cioè, è quello che dicevo io.

          • ma è ovvio che è così: ma che pensi che si vogliano depenalizzare i reati degli stranieri?
            è stata cancellata soltanto la norma sulla clandestinità

  2. C’ è poco da fare, un filtro ci vuole. Altrimenti come si fa a capire chi cerca aiuto e chi un modo per delinquere oltre frontiera? Si chiede informativa agli stati di provenienza che sono in guerra o in indigenza se sono tali? Eh … aspettiamo e speriamo.
    Che detto filtro vada aggiornato alla situazione attuale è ovvio, ma così entra pure tutta la feccia delinquente, terrorista e assassina. Per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno.
    Per quanto riguarda i cosi lì … i grillini, sembra di assistere a una di quelle trasmissioni spazzatura, dove il nulla è tenuto insieme da insulti e minacce. Che si pretendono discorsi tondi e ragionevoli da costoro?

  3. La spiegazione che hai dato a Marisa mi è servita a capire, grazie! Un distinguo ci vuole e insieme bisognerebbe sollecitare l’europa, perchè questa questione non è un “problema” italiano.
    Quanto al M5S sono sempre più sconcertata, ma, nell’insieme di tutto il governo, sono soprattutto preoccupata di constatare che siamo veramente in pessime mani e se questi sono quelli che stanno in alto e dovrebbero dare l’esempio figurati gli altri…

    • Non vorrei insistere, ma sono giorni (in realtà sono anni) che chiedo l’intervento dell’Europa. Non ho inventato niente: mica tutti ricevono l’asilo politico. Il governo non dimostra certo grandi capacità (anche se il problema è antico), ma i pentastellati aumentano solo la confusione.

  4. Ma tutto ha origine dalla solita causa (che ancora non si è capita): dalla pretesa di uniformare con una legge “unica” applicata sulle categorie e sulle masse.
    Quando si aggiorneranno, e applicheranno una sorta di comprendonio e regole e applicazioni INDIVIDUALI…. forse si emanciperanno sia dai buonismi sull’onda dell’emotività sentimentalista – magari insieme alle convenienze da elettorato – sia dai “cattivismi” dell’onda opposta: quella della mancanza più totale di un’individualità.

    (mi riferisco a tutti i populismi, mica solo ai cinque stelle).

  5. La Bossi-Fini ha fallito, è sotto gli occhi di tutti. Lo stesso Fini ammise che quella legge fu un errore. Nel M5S c’è sicuramente un problema di democrazia e la logica “sei con noi o contro di noi” è letale. Non dimentichiamo però che trattamento è stato riservato a Fini e a tutti quelli che hanno sfregiato il “sacro volto”…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s