La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

Preferisco i gabbiani

Non m’intendo di falchi e colombe, sapete che preferisco i gabbiani. Cioè gente libera, capace di volare sopra tutto e tutti, ragionando con la propria testa. Invidio pure  chi si appassiona a bagarre politiche sempre più squallide. Personalmente tifo per la tenuta del governo in un momento di grave crisi. Però vorrei chiedermi chi sono queste colombe. Sono quelli che non mollano lo scanno, che difendono i propri privilegi e i lauti compensi, quelli che vogliono portare avanti la legislatura per guadagnarsi pensione e benefit. Che scaricano il leader del proprio partito dopo averne seguito le orme per tanto tempo in maniera quasi imbarazzante. Berlusconi, che ha tutte le colpe di questo mondo e anche di più, fa bene a sentirsi tradito. Ritengo la sua battaglia personale sicuramente sbagliata, ma ha tutto il diritto di pretendere fedeltà da chi ci ha guadagnato quando era l’uomo vincente. Ma ormai la politica è questa, che tristezza infinita.

E questa è la democrazia del nuovo che avanza

Governo, Berlusconi alla fine ci ripensa: «Non senza travaglio, votiamo la fiducia». Prima annuncia il voto contrario, poi il dietrofront. E alla fine l’esecutivo di Enrico Letta incassa 235 sì e 70 no.

18 comments on “Preferisco i gabbiani

  1. pinoscaccia
    2 October 2013

    Ricevo da Marcello Lupo.

  2. aurelianoflavio2
    2 October 2013

    questo è il 25 luglio di Silvio…. forse
    Circa il resto, è sempre la solita italietta, nel male e..nel male.
    Si decisamente, meglio i gabbiani

  3. barbaincampagna
    2 October 2013

    ….dagli amici mi guardi Dio che dai nemici mi guardo io. Forse Dio era un pò distratto. Nulla hanno potuto gli avversari, ci sono voluti i dissidenti interni per mettere all’angolo il Cavalliere. Ma credo non sia ancora finita

  4. Pino , piuttosto magari falchi vestiti da colombe , che anche fossero tali fanno sempre il loro interesse , tradendo chi li ha lì portati!

  5. madamepina
    2 October 2013

    chi vola alto vede di più. chi vola basso vede meglio però. e tra falchi e colombe sono i polli ad essere sconfitti

  6. ceglieterrestre
    2 October 2013

    Ciao Gabbià è mejo che vado a giocà co la cagnola Girda. Pemme la pulitica è troppo sporca. Come me diceva la mi pora nonna ” er peggio monno cià la rogna “

  7. alessandro
    2 October 2013

    Io non parlerei di tradimento. Mi sembra che le cosiddette colombe si stiano comportando con lo stesso opportunismo di sempre. In passato stare con Berlusconi conveniva, adesso conviene invece stare avvinghiati alle proprie poltrone e dire di no al capo. Io parlerei di coerenza.

  8. Twiggy (la rivoluzione estetica)
    2 October 2013

    Veramente, per quel po’ che riesco a capirne in quello che pare un manicomio più che una fattoria, l’impressione è stata al contrario: non mollavano mai… manco fosse il nuovo messia, se non ora perchè pregiudicato e decaduto. Tradimento?! di solito la definizione è un’altra… ;))
    (troppo bella la foto :)) e evviva i gabbiani)

  9. Stefano Seghetti
    2 October 2013

    Passi la visione poetica dei gabbiani (che come ben sa che vive nelle città di mare sono ormai “rapaci” che si cibano di piccioni e contendono ai gatti, in furiose e vittoriose battaglie, il diritto a frugare tra i rifiuti urbani: in una parola sono “bestiacce”, difficilmente associabili all’idea di libertà intellettuale e visione dall’alto).
    Legittimo tifare per la tenuta del governo, rispetto tutte le opinioni.
    Ma mi sfugge la logica per la quale Berlusconi avrebbe il diritto di pretendere fedeltà da chi ha tratto vantaggio dai suoi successi mentre i senatori del M5S (i cui atteggiamenti nei confronti dei “dissidenti” trovo, chiarisco subito, deprecabili) non abbiano il diritto di pretendere analoga fedeltà da chi fra loro vota la fiducia ad un governo che rappresenta l’esatto opposto del programma sulla base del quale sono stati eletti.
    Non si tratta in entrambi i casi di persone “che non mollano lo scranno” o che, a seconda dei punti di vista, devono essere lasciate libere di scegliere secondo coscienza?

    • pinoscaccia
      2 October 2013

      viva la libertà, ma la storia è diversa: molto diversa

      • Stefano Seghetti
        2 October 2013

        Appunto…

  10. …(i cui atteggiamenti nei confronti dei “dissidenti” trovo, chiarisco subito, deprecabili)

    il concetto più importante per me è quello della parentesi: quand’è così non solo non possono “pretendere” proprio nulla, ma già è tanto che i loro ex adepti non li denuncino per violenza – politica e privata.

  11. GiorgiusGam
    3 October 2013

    Per la serie: “Tutto il mondo è paese”

    GOP Rep. Todd Rokita tells CNN anchor Carol Costello: ‘You’re beautiful, but you have to be honest’

    MORE: http://yhoo.it/1dXSfRi

  12. GiorgiusGam
    3 October 2013

    [TWITTER – USA] Sparatoria Washington:

    “Police says shooting at Capitol an isolated incident, not terrorism. Still not clear on what really happened”

    MORE: http://tinyurl.com/oyuqjum

    • GiorgiusGam
      4 October 2013

      il video dell’incidente della volante della Polizia che si schianta per errore dell’autista nelle barriere di sicurezza intorno Capitol Hill

      • GiorgiusGam
        4 October 2013

        il video della ragazza alla guida dell’auto nera mentre tenta di sfuggire al blocco degli agenti armati del secret service che si rendono conto inizialmente della presenza di un bimbo a bordo, prima di ucciderla successivamente una volta uscita dalla vettura

  13. GiorgiusGam
    3 October 2013

    [Terrorismo – Italia] Involucro Hard disk esterno Usb bomba inviato per posta a un giornalista della Stampa

    L’esplosivo e l’innesco erano all’interno di un hard disk. Se la presa usb fosse stata inserita nel pc sarebbe esplosa provocando danni notevoli. Nel contenitore erano stati sistemati 120 grammi di polvere da sparo. Il direttore Calabresi: “In atto deriva violenta…

    MORE: http://bit.ly/19XGKFd

  14. Twiggy (la rivoluzione estetica)
    4 October 2013

    OT – “Ma quando si afferma che la cultura deve servire, si privilegia l’utilità nei confronti della cultura. Che, invece, è dubbio, effrazione, sprezzatura, quel rarissimo dono per cui essa non ostenta mai segni di riconoscimento, ma resta nascosta, creata quasi per gioco”.

    Aldo Grasso su “il pane quotidiano” programma tv

    Lo condivido eh…mi sono smaliziata in questi anni da non crederci più… a queste ‘immagini’ troppo artefatte e costruite…
    (a quel povero Vinicio Capossela domande assurde!… secondo me, se posso dire la mia, cioè che non erano domande, che..non si capiva cosa ‘dover’ rispondere…)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 2 October 2013 by in politica.

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 691,704 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,421 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: