Chi non vuole la pace

Israele, la sua lobby e il “nucleare iraniano”, un disco rotto che dura da dieci anni.

“I proclami si sprecano e il 28 maggio 2003 il ministro degli esteri russo Ivanov avverte della ripetizione dello schema della aggressione contro l’Iraq nel caso dell’Iran. E infatti il 31 maggio successivo Condoleezza Rice minaccia azioni contro l’Iran per il suo supposto appoggio al terrorismo, al gruppo Al Qaeda e per il suo programma di sviluppo nucleare. E inizia il balletto dei punti di non ritorno. [pipistro on line – Luoghi comuni – Tuesday, January 03, 2006]  

Con questa storia della difesa in realtà stanno sempre all’attacco, ormai è diventato un alibi per nascondere l’aggressività. Per cercare la pace bisogna parlare ed è delittuoso infilarsi sempre in mezzo a mestare. Oltretutto l’Iran forse ha il nucleare, dico forse, Israele ce l’ha già. E non mi fa stare per niente tranquillo, visto lo spirito guerrafondaio.  L’ultima minaccia

Advertisements

2 thoughts on “Chi non vuole la pace

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s