La baraccopoli sotto casa

baraccopoli-roma-colf-222433

“I resti delle baracche nell’acqua del fiume marrone e maleodorante. Fango ovunque e l’odore acre di plastica bruciata nell’aria. Polli, cani che abbaiano quando sentono un estraneo, reti arrugginite a fare da cancello e recinzione. Sembra Manila, e invece è Roma. Il fiume è l’Aniene che in questo punto sfocia nel Tevere, e questa è la sua piccola «città della gioia», la sua favela più duratura. Sono vent’anni che generazioni intere di filippini vivono qui e vanno a lavorare nelle belle case dei Parioli a spolverare soprammobili e accompagnare bambini capricciosi a scuola per poi tornare a dormire come tutti nella loro casa, con la differenza che la loro non è davvero una casa, ma una baracca su un fiume melmoso, tetto di lamiera, pareti di legno e muratura, l’acqua che per alcuni arriva dal campo nomadi vicino, le fogne che non esistono, l’energia elettrica da dividere perché non ce n’è abbastanza per tutti”. [da “La Stampa”]

Advertisements

7 thoughts on “La baraccopoli sotto casa

  1. [OT Cambiamenti Climatici] Da giorni, pericolosa invasione di decine di milioni di cavallette tra Egitto e Israele… Speriamo che i venti nord africani non trasportino questi maledetti insetti distruttori verso le isole del sud Italia.

  2. Sdegno

    Semo indove l’Aniene dà ner Fiume
    ‘n arto c’è la città che se move de corza
    e li sotto ‘na manciata de casupole.
    Ombre de ommini che vive ‘na vita infame.
    Tuttoquanto accosto sa de covo e de morte.

    franca bassi

  3. Ciao Gabbià, ho penzato a sto poste, me sento impotente che nun posso agliutà le perzone che se trovano ‘n difficortà. Vivemo ‘n ‘n monno terribbile.

    Co sta forbicia
    ritajo ‘no cinico de celo
    lo appiccico su sto fojo
    ce dipigno ‘n fiume liscio
    e ‘n mare azuro.
    Eppoi ce appiccico
    quarche casa.
    A le finestre
    tanti fiori odorosi.
    Drènto ce metto ‘n micio
    e ‘n po’ de mobbija.
    E co er core ce soffio
    ‘n friccico de vita.

    franca bassi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s