La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

Quelli che non contano più niente

Mai stato un tipo normale, lo ammetto. Non so: per scelta o per destino, mi sono sempre ritrovato dalla parte dei più deboli, insomma per chi perde. Ho cominciato fin da ragazzino. Prima volta allo stadio, derby: la Roma batte la Lazio 4-0 con tre gol di Manfredini. Sono diventato d’istinto laziale (a Manfredini poi l’ho detto che è stata colpa sua). Guerra in Croazia: sto con i croati mentre le prendono di brutto dai serbi. Naturalmente quando le sorti si sono rovesciate mi sono ritrovato in Serbia. Gli armeni stravincono? Io sto con gli azeri, mi pare ovvio. Gli esempi potrebbero essere infiniti. Mai stato comunista, ma quando ho visto Cocacola in piazza Rossa ho avuto una botta di nostalgia. Sempre combattuto il regime di Gheddafi, ma quando ho visto com’è finita, l’ho rimpianto. Senza provocare reazioni inconsulte, devo ammettere che ho cominciato a difendere Minzolini quando tutti, ma proprio tutti, l’attaccavano. Grillo mi era simpatico quando non era così forte. Potrei continuare, ma veniamo al punto. Questa foto: Bossi, solo. Aveva organizzato una cena, non si è fatto vivo nessuno. Allora, chi mi segue non può avere dubbi: quel cialtrone l’ho sempre massacrato. Eppure vederlo così lessato, come quei vecchi che si credono Napoleone (lui è convinto ancora di comandare) e invece schizzato da tutti fa disonore agli altri, mica a lui. Quando era potente facevano la fila, si inginocchiavano e adesso tutti dietro al nuovo sognatore con una badante nuova fiammante. Lo so, è il destino di tutti i potenti. Succede soprattutto in politica dove da un giorno all’altro puoi sparire totalmente. E i sudditi naturalmente al seguito dell’ultimo monarca. Trentatrè anni di Rai sono stati su questo un ottimo osservatorio con quelli che stanno comunque in prima fila con chi comanda e sono bravissimi a intuirlo in tempo, a capire chi in quel momento ha il pallino, capaci di tripli salti mortali con una disinvoltura sfacciata. Avete mai visto le coorti che si muovono? Del resto, la storia ne è piena. Piazza Venezia quando parlava Mussolini era strapiena, il giorno dopo tutti a giurare che era deserta. Per non parlare di Hitler e di tutti i nazisti, spariti (spariti?). In un certo senso, scendendo un pò più in basso, mi fa simpatia adesso anche Nicole Minetti. Calma, so bene chi è, quel che presumibilmente ha fatto e perchè sta lì. Ma so pure che facevano tutti/e a gara a stringere amicizia perchè la sua parola arrivava al Cav. Adesso è cacciata via a calci, come se fosse colpa sua. Pure la Santanchè fa la vergine. Insopportabile.

31 comments on “Quelli che non contano più niente

  1. Patrizia M.
    17 July 2012

    Come sempre i voltagabbana si vedono immediatamente. Il grande amore per Bossi ora non esiste più, le lacrime (da coccodrillo) ora lasciano il posto ai leccapiedi… e via dicendo.

  2. aurelianoflavio2
    17 July 2012

    ma vuoi dire che quel povero cristo, lasciato solo come un cane, a quel tavolo è Bossi? Io non ho mai amato nè lui nè la lega e i leghisti, ma questa immagine mi urta! Questo è il classico comportamento degli italioti, pronti a fare i lecchini al potente di turno finchè lo è, poi a buttarlo nella spazzatura, quando la sua stella non brilla più. Forse aveva ragione Mussolini (che amo ancora di meno di Bossi), quando diceva che il popolo italiano è una puttana che va col più forte! Scusate la volgarità

    • sissi
      17 July 2012

      ahahahah! Patrizia e Aureliano ;)))))
      ma con una differenza sostanziale: non si sentono puttani ma dei gran lavoratori! :)))))

      non ho potuto resistere prima di dormire (e lasciarmi alle spalle tutti gli squallori – ah,avete dimenticato quelli del “vorrei ma non posso”! ;))) … – mi avete fatto davvero sorridere… di gusto :))))

  3. ceglieterrestre
    17 July 2012

    Ciao Gabbià, puro quanno soffia er vento le bannière cammiàno de direzzione.

    • pinoscaccia
      17 July 2012

      Quando sono persone, le chiamano banderuole.

  4. ceglieterrestre
    17 July 2012

    Magara o forze, ‘n vernacolo bassiano se scrive “banneròle” chissà se ciò azzeccàto. Aho Gabbià, de sti tempi è regolàre sentisse stranita?
    ciao :)

  5. GiorgiusGam
    17 July 2012

    [OT Global Economic Depression] Prodotti finanziari e trappole per clienti

    Corriere.it VIDEO: http://bit.ly/NQw2J3

    il 2012 è l’anno dei grandi “delinquenti finanziari internazionali”, tuttora in azione nelle borse mondiali, approfittando della grave mancanza di Leggi internazionali in materia che possano mandarli in prigione per direttissima… L’Euro sempre più a rischio declassamento monetario in autunno – A Novembre comparirà la nuova moneta forte tedesca “EuroMark”?!? Si salvi chi può.

  6. Rosaria
    17 July 2012

    Buon giorno a P. e a tutti
    Purtroppo questo capita quasi in tutti i partiti i candidati si sono sempre lanciati in un proselitismo e battaglie tribali oggi più che mai. L’immagine della politica è negativa secondo me anche per la ripercussione che ha su di noi In base a valori vuoti. Ieri si parlava di un rientro con il FLI e del vecchio logo Forza Italia L’ON. Gasparri smentisce e per radio posso dire che aveva un tono molto più acceso che al TG .
    I programmi politici si adesso si sono somigliati tutti . Dove si è tentata un strategia diversa questa ha ancora da fare un cammino lungo e di maturazione La miglior cosa per l’elettore sembrerebbe essere liberi; ma liberi non si è mai se si talvolta quando si accetta un lavoro o un impegno Ed anche per le piccole cose e impegno che spesso pensano di dare ai cittadini sbagliano perché poi delle volte abbandonano le persone a se stesse ma perché chi decide non in malafede è impegnato in altro non ha tempo di seguirti Resta tutto alla persona delegata. E’ tutto molto strano non puoi avere confronti sei snobbato, se ti esprimi sei frainteso se dimostri una simpatia politica che apparentemente per altri è sbagliata tentano di farti i dispetti ma é chiaramente gelosia anche laddove non sei pagato! Poi lo scandalo delle ragazze che ha coinvolto l’ex Pres. del Consiglio ha liberato le persone delle proprie frustrazioni l’emulazione in questo senso con ricadute negative creandone altre.
    Rispetto alla destra e al caso della ragazza : N. Minetti. Come sappiamo non è l’unica purtroppo la sua sfortuna è stata di essere arrivata velocemente per altri motivi a lei resi palesi e di dominio pubblico a delle posizioni alte Non è una difesa ma questo perché quella politica vuole ad ogni costo dimostrare che ad un giovane sono date delle opportunità e possibilità. Mi sono chiesta ma nonostante tutto non poteva occupare altre posizioni Adesso convincere una persona a dimettersi quando poi anche per un semplice comma glielo permette non è facile. Forse non è proprio come dice Pino “non è colpa sua” se era sfruttata anche per qualsiasi pettegolezzo e parla da riportare al premier lei non voleva accontentarsi di poco. Spesso noi donne quando ci sentiamo sfruttate e in alcuni casi consapevolmente o meno lo facciamo per ricattare pretendiamo! Tanto lo sputtanamento c’è stato questo obiettivo qualora ci volesse essere è fallito!
    Di certo questo ragazza credo che un lavoro da impiegata nel quotidiano lo svolga non si comporti come il figlio dell’ex leader della Lega, anche solo deve tradurre un documento sappiamo che conosce l’inglese o americano ( non ricordo bene). Non ha ricevuto voti che fa politica lo sa e fa bene a dire che deve andare via al di là della sporcizia con la quale si procacciano i voti Intanto c’è chi lavora in questo senso e lo ha fatto in passato. Per fare il politico hai bisogno di lavorare in questo senso. Per chi vince è legittimo poi decidere o sistemare con la chiamata diretta in impieghi pubblici chi vuole. Mi sono chiesta non poteva occupare altre posizioni adesso convincere una persona a dimettersi quando poi anche un semplice comma non è facile Forse non è proprio come dice Pino “non è colpa sua” se era sfruttata anche per qualsiasi pettegolezzo e parla da riportare al premier lei non voleva accontentarsi di poco.
    Diffamando semmai anche chi crede nel liberismo economico e si è avvicinato a quel partito Una cosa però a me ha sempre dato fastidio che la destra abbia degli stupidi questo non si può dire Ci sono persone che proprio perché facoltose hanno avuto al possibilità e lo hanno anche voluto fare di studiare viaggiare vedere e conoscere più di altri ma non è una colpa.
    Non ritengo che il proselitismo aiuti ho visto sempre lo stuolo di persone che portano la borsa o stanno sempre a chiedere cose banali e stupide a chi conta pur di stare al centro dell’attenzione ma le persone che contano se non sanno scegliere significa che sono altrettanto stupide.
    Si dice che non vogliono essere superate hanno questo timore però alla fine cadono ripetutamente nell’errore di rendere importanti persone che non possono dare nulla più di tanto. Hanno dimostrato di essere bravi si sono piegati al percorso da loro indicato hanno e avevano soldi ma difettano in personalità Spesso non sanno operare scelte mancano di senso pratico ed è grave se hai posizioni anche piccole di comando a questo devi aggiungere che in un ufficio o in politica nessuno aiuta l’altro … e per giunta trascorrono il tempo a calpestare chi senza poi senza altre aspettative se non quello che spesso gli è chiesto non per sua iniziativa lo fa … e da fastidio!
    (Il pettegolezzo che c’è sempre stato ha raggiunto vette notevoli. Sarà che ma non è mai piaciuto che si entrassero nei miei fatti privati né mi interesso di quello degli altri, eppure ho notato che con forza si tenta sempre di ritornare indietro a persone con le quali non contatti e non godono più secondo il mio punto di vista ed esperienza stima Loro curiosità superficialità e fanno del male . Spesso sono gli altri a raccontarmi anche per caso non conoscendomi bene il loro privato e cose delicate. Infonderò fiducia ma ecco nemmeno si domandano se poi mi fa piacere saperlo!)

  7. Lucio Gialloreti
    17 July 2012

    Mi limito al caso della Minetti , caro Pino (almeno è una bella donna) , per condividere la simpatia ! Non vedo perchè fra tutti i nani e ballerine di corte (vera e propria corte dei miracoli- chiedendo scusa a quella di Notre Dame- di arrivisti e furbastri a cominciare dai vertici del partito) pretendano immediate dimi ssioni solo da lei ! E Santanchè non è ancora più vergognosa???

  8. Walter
    17 July 2012

    E’ giusto che sia così. La parabola del successo, arriva al culmine e poi, scende. Scende verso il basso e non si ferma più. E’ giusto che sia così. Cesare, il grande Cesare, ha fatto peggior fine. Bisogna avere quando si sta al potere, il buon gusto, o l’ amor proprio di dire un giorno basta. Scendere dal piedistallo sul quale si e saliti, e scendere dignitosamente, per evitare che ci pensino altri a farlo. In modo dignitoso. Stesso vale se uno si chiama Napoleone Imperatore o Minetti igienista dentale.
    Toccherà anche a Bashar Al Assad, capire che deve scendere dal piedistallo. E’ sempre troppo piccolo per due persone.

    • Patrizia M.
      17 July 2012

      Perché è giusto che sia così?? Il successo non sempre può essere in crescita o stabile, ci sono anche le discese, ma se si è creduto profondamente in una persona non la si dovrebbe dimenticare in un angolo così facilmente… Che sia discendente per i dittatori ci sta anche, ma nel caso di Bossi che è stato osannato fino a pochi giorni fa a gran voce dai suoi tanti seguaci direi che è diverso… almeno credo

      • Walter
        17 July 2012

        Non mi sembra che una persona che fa gestacci, urla parolacce e che tiene un “profilo politico” da antirazzista cialtrone, possa definirsi democratico.
        Parliamo, anzi riparliamo delle sue ruberie mentre sfotteva il popolo terrone e gridava come un disco incantato “Roma ladrona”? E’ stato osannato e in egual misura gettato alle ortiche.
        Per dirla in demagogia, la discesa è più veloce quando la vetta è più alta. Bossi, Minetti e tanti altri del nostro tempo, si sono fatti passare per sherpa, non avendo neanche l’ ossigeno per stare in pianura. A qualcuno, questi possono fare pena o tenerezza. A me no.

        • irisilvi
          17 July 2012

          Pure a me Walter. Non mi piaceva prima e non mi piace ora, da solo come un paria. Neppure mi spreco a scrivere sulla solitudine di un ex potente che se solo ritornasse in auge si comporterebbe come prima, peggio di prima.

        • Patrizia M.
          17 July 2012

          Io non dico che sia una persona democratica e che meriti chissà quale trattamento di riguardo, sono sempre stata contraria a questa persona, ai suoi modi, al suo pretendere, al suo creare parlamenti padani e via dicendo. Quello che voglio mettere in evidenza è che fino a pochi giorni fa era osannato e si vedevano lacrime continue perché non volevano che lasciasse il suo ruolo di Segretario del Partito per lasciare il posto ad un altro ed ora viene messo in un angolo per lisciare Maroni…

          • irisilvi
            17 July 2012

            Patrizia continua a farmi schifo come me lo faceva prima. Non riesco a scindere, a vederlo come un vecchio solo e malato Lo è, lo era pure prima. Poi tutto il resto fa parte dei giochi di potere, talmente lontani dalla mia vita da poter considerare un lusso il fatto di vivere benissimo senza e addirittura non averne bisogno.

          • Patrizia M.
            17 July 2012

            Ma io non sto dicendo che mi fa pena o chissà cos’altro. Sto solamente dicendo che le persone fanno prestissimo a porre sui piedistalli qualcuno per poi farlo cadere anche più in fretta di quanto abbiano fatto per mettercelo. Come ha detto ceglieterrestre le bandire cambiano direzione appena tira un po’ di vento e Pino ha ben sottolineato che se si parla di persone le chiamano “banderuole” e io aggiungo anche “voltagabbana”

  9. marcelloululilupoulula
    17 July 2012

    …chi pecora si fa ( o diventa ! ) il lupo se la mangia…e comunque ogni persona ha i “compagni di merende” che si merita!!

  10. Giovanni Farzati
    17 July 2012

    La vita, la vita è questo, oggi sull’altare e tutti a inchinarsi, domani un calcio nel sedere e via..se fossi Bossi, non mi è mai piaciuto… uno scatto di orgoglio lo farei..abbandonerei tutti, sane letture, fonderei un blog, giù fendenti a destra e manca..anzi per prima cosa convocherei una sontuosa conferenza stampa..tutti fuori dalle balle, non mi cercate cretini, questa l’apertura del discorso..

    • Walter
      17 July 2012

      Tutti si sono inchinati a lui perché credevano in lui.
      Quello che non gli è stato perdonato (non è perdonabile) è il fatto di aver rubato a chi lo osannava, non alla Roma ladrona da lui tanto sbeffeggiata.
      Se veniva colto a rubare nelle mani nel sacco cioè Il Parlamento italiano, forse tutto questo can can ordito e architettato nei confronti della Bossi Family, lo si lasciava passare in cavalleria. Così come avvenuto negli anni ’90, per una questione di tangenti da 200 milioni del vecchio conio. Ha perso la fiducia del suo popolo, è crollato in meno di un mese tutta l’ impalcatura fatta di secessione, federazionismo, “celoduro” e imbracciate di mitra contro i poveri migranti.
      Maroni, ha colto il momento propizio, che mai avrebbe avuto in dono.

      • vincenza63
        18 July 2012

        Maroni mi fa rivoltare lo stomaco peggio di chi lo ha preceduto. Che ideali ha lui?

  11. ceglieterrestre
    18 July 2012

    Me sa che devo annà a letto prima, stamane ciò l’occhi che fanno fatiga a legge li commenti. vabbè ripasso ‘n ‘n antro momento. ciao a tutta la torre ;)

  12. GiorgiusGam
    18 July 2012

    TWITTER: enrico mentana ‏@ementana

    Conferma diretta: un’italiana liberata dagli islamisti in Algeria. Pressoche’ certo che sia Rossella Urru, rapita il 23 ottobre.

  13. GiorgiusGam
    18 July 2012

    Liberados tres europeos secuestrados en el Sáhara

    El gobierno español ha confirmado la liberación de los cooperantes españoles, Ainhoa Ferández de Rincón y Enric Gonyalons y la italiana Rosella Urru. Los tres fueron secuestrados en octubre de 2011 en el campamento saharaui de Rabuni, en el desierto argelino…

    MORE: http://bit.ly/NzO8ON

  14. vincenza63
    18 July 2012

    Pino, leggo e nel mio piccolo, mi ritrovo nelle tue parole.
    In molti pensano che questo sia il qualunquismo. Io vedo solo una grande umanità. Grazie.

  15. GiorgiusGam
    18 July 2012

    Terrorismo – 7 reported killed in terror attack against Israelis in Bulgaria

    7:50 P.M.: Prime Minister Benjamin Netanyahu: “Iran is responsible for the terror attack in Bulgaria, we will have a strong response against Iranian terror”…

    MORE (PHOTO): http://bit.ly/NxyFQj

  16. GiorgiusGam
    18 July 2012

    KAHAA 3 LIVE (Bulgaria): http://bit.ly/M9eN34

  17. pinoscaccia
    18 July 2012
  18. Walter
    18 July 2012

    @vincenza63. Cara Vincenza, semplicemente non mi sono fatto nessuna idea su Roberto Maroni. Quello che si deve considerare e seriamente, sono le idee che mettono in campo loro, i politici. E soprattutto come le attuano.

  19. pinoscaccia
    19 July 2012

    «Non rispondo, ma il capo sono io». Così Umberto Bossi, conversando in Transatlantico risponde a chi gli chiede un commento alle parole di Maroni: «Ci sono tanti cani piccoli – aggiunge – che abbaiano molto ma non fanno paura». Il nuovo segretario federale della Lega aveva detto in un’intervista a Sette: «La presidenza di Bossi è un ruolo affettivo. Non ha nessun potere. È il riconoscimento concesso alla sua storia personale». Parole che non devono essere piaciute al senatur. Ormai nella Lega Nord si parla da separati in casa: Roberto Maroni da una parte, Umberto Bossi dall’altra. E l’intervista al magazine del Corriere è forse l’atto ufficiale con cui l’eterno delfino del Carroccio ha messo alla porta il padre storico del movimento padano, riaffermando la propria leadership. «Non ho niente da dire – aggiunge commentando l’ultima uscita del suo predecessore -. Il congresso ha preso delle decisioni e per me la questione è chiusa». Sì, si crede ancora Napoleone.

  20. GiorgiusGam
    19 July 2012

    [OT sfarfaglione giornalistico locale]: Avvistamento Ufo tra “Campania e Marche”

    Roma, 18 lug. (TMNews) – Nuovo avvistamento di ufo, stavolta a Montefalcone di Valfortore, “paese ai confini tra la Campania e Marche”, non lontano dalla Puglia…

    MORE: http://bit.ly/MMqPhx

    …La Campania confina con le Marche? Vabbè le storielle sugli omini girgio-verdi, ma stò gran botto di geografia italica…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 17 July 2012 by in acid camera.

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 691,836 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,421 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: