La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

I tagliatori di teste

Premetto, in tutta tranquillità, di non capire niente di economia. E non date retta a chi dice di capirne perchè è materia complicatissima, specie quella oscura. Stavo leggendo con apprensione le ultime imprese dei “tagliatori di teste”. Per carità, sarà tutto legittimo per ridurre i costi. Ma vediamo in concreto cosa succederà. Giustizia: cancellati 37 tribunali, 38 procure, 67 giudici di pace. Sanità: cancellati 18 mila posti letto negli ospedali. Amministrazione pubblica: a rischio 61 province su 107. Tutto questo per evitare, è stato detto, l’aumento dell’Iva che…comunque aumenterà. Il governo fa i conti con il risparmio, ma a livello sociale a me pare una bestialità. Le cause, specie quelle civili, durano anni e che si fa? Si chiudono gli uffici. Trovare un ricovero in ospedale (lo dico per esperienza personale) è praticamente un terno al lotto, non c’è posto neppure per gli infartuati costretti a giorni di attesa nei corridoi. E che si fa? Si riducono i posti letto. E’ vero, le province sono troppe, l’amministrazione pubblica va corretta ma chiudere di botto una sessantina di province significa mettere per strada decine di migliaia di persone, ergo di famiglie. Diventeremo un grande Paese, non più povero. Ma qualcuno ha pensano ai cittadini, cioè a quelli che ci abitano?

23 comments on “I tagliatori di teste

  1. antoniarom
    8 July 2012

    sono d’accordissimo

  2. pinoscaccia
    8 July 2012

    Addirittura concordano sia Confindustria che sindacati nel ritenerla “macelleria sociale”. link

  3. Walter
    8 July 2012

    E in tutto questo “taglia che ti taglia” quanti Senatori e Onorevoli sono stati tagliati? E quante auto blu (con annesso autista)? E nei Consigli Regionali che succede?
    Fatevi due risate con ‘sta roba. Da non credere:

    http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/articoli/1050041/sicilia-varata-la-commissione-per-lo-sci-nordico.shtml

    • pinoscaccia
      8 July 2012

      La Sicilia è quella Regione (autonoma) dove c’è una rappresentanza superiore a tutto il governo inglese….

  4. Walter
    8 July 2012

    Quando si leggono ste robe c’ è da vergognarsi di essere rappresentati alla propria Regione da queste persone.
    Intanto gli Onorevoli, di numero non sono diminuiti.
    Idem i loro compensi mensili. Delle loro pensioni nemmeno a parlarne.
    “Spending rewiev”, che tradotto dall’ anglosassone all’ italiano significa: fame.

    • pinoscaccia
      8 July 2012

      Infatti continuano a usare terminologie anglosassoni perchè… tradotte farebbero un effettaccio.

  5. GiorgiusGam
    8 July 2012
  6. pinoscaccia
    8 July 2012
  7. I tempi sono cambiati. Un tempo si tagliava la testa ai vertici oggi la testa viene tagliata alla base. Non siamo esenti nessuno da colpe oggettive e soggettive ma trasformare un “salvataggio” in una sorta di purga collettiva lo trovo intollerabile. E quello che piu’ mi indigna e che chi ha responsabilita’ politiche dirette ed indirette forse in questo esatto momento e’ al mare alla faccia nostra. Per quanto riguarda i veri responsabili, i pochi potenti che hanno in mano le leve del comando spero che spendano tutto il loro patrimonio in medicine.

  8. Giovanni Farzati
    8 July 2012

    Libri, studi serissimi..per carità non c’è niente di male, menti eccelse, poi escono in strada e la politica li autorizza a spendere il loro scibile per noi con le pezze al culo, risultato, non capiscono na m…capire di economia è proibitivo, ma lasciare in mezzo alla strada una folla di poveri cristi senza pagnotta è bestiale..chiudono ospedali, una mannaia, uffici giudiziari, ecc ecc. un ospedale ha diecimila ricoveri all’anno, 20 mila richieste di servizi di vario genere, la risposta quale dovrebbe essere?? creare una struttura ospedaliera per rispondere a tale richiesta…o no??? ma, ritorno alle mie letture estive, meglio così…stamattina ho fatto una fila besiale alla Posta..perchè? tutti in fila, chi deve pagare, chi deve prelevare, chi allo sportello cumula e fa tre operazioni (furbo)… perchè non si seleziona all’ingresso l’utenza? non si può, c’è la privacy, ma chi l’ha inventata sta privacy che non serve a na mazza..?? credo che ci siamo costruiti stupide gabbie e adesso non sappiamo da dove si esce topolini con i denti cariati…

  9. Lucio Gialloreti
    8 July 2012

    Come non concordare in pieno , caro Pino , su questa giustamente definita “macelleria sociale” ( da ragazzo ricordo esisteva all’Aquila un esercizio denominato “bassa macelleria “, dove un tizio con una tromba avvisava degli arrivi di carne macellata non fresca e/o comunque di scarti da macello”, ovviamente a prezzi bassi) . E questi tagli , che avranno ripercussioni gravissime soltanto per i cittadini, sarebbero il frutto di un governo di tecnici ?? Confesso di non capire nulla di economia , ma di sanità pubblica ad esempio sì, e credo che qui di tecnico e di utile alla comunità non c’è nulla !! Una vergogna , anche per quanto invece “tecnicamente” poteva essere fatto da veri tecnici!!!

  10. GiorgiusGam
    9 July 2012

    [OT ] Sisma 3.5 ai Castelli Romani

    @twittopolis: «ATTENZIONE dopo la scossa di terremoto a Roma zona Castelli, è probabile nelle prossime ore uno Tsunami di Porchetta»… (Corriere.it)

    C’est La Vie digital!

    • pinoscaccia
      9 July 2012

      I Castelli Romani, al di là delle battute, sono ad alto rischio sismico.

  11. Siv
    10 July 2012

    Io però non capisco una cosa.
    Ok, c’è da recuperare dei soldi. E “giustamente” si taglia, si taglia, si taglia. Un po’ qui e un po’ là. Lasciamo perdere se è giusto o meno.
    Ma perché nessuno ancora non ha pensato a togliere le regioni a statuto speciale e farle diventare regioni normali come le altre?? Quanti soldi vanno via per lo statuto speciale?? Prendono soldi dallo stato però non pagano le tasse come pagano le altre… non è uno spreco?
    Mi sembra che non esistano più le condizioni per cui erano state create.
    Sinceramente quando è arrivato il governo Monti ho pensato che una delle prime cose che avrebbe fatto sarebbe stato togliere il regime di statuto speciale. Invece nessuno ne parla.
    Si fanno tante campagne contro gli stipendi dei parlamentari (GIUSTISSIME!) ma potrebbero essere fatte anche altre che riguardano la gestione di queste regioni.
    Oltretutto una volta tolto, si potrebbe anche pensare di fare uno statuto speciale temporaneo a quelle regioni che hanno avuto problemi o difficoltà durante l’anno. Ad esempio quest’anno la regione a statuto speciale potrebbe essere l’Emilia. Oppure la Liguria, che è stata colpita dall’alluvione.

  12. marcelloululilupoulula
    10 July 2012

    …e non solo, hanno il quadruplo di dipendenti pubblici a stipendio fisso ! ( risaputamente sono un folto serbatoio di voti, fenomeno partorito nei decenni scorsi dalla politica DC)
    Chi si prende la briga, in zone già prive di lavoro, di mandare casa migliaia di persone ? Ci vuole coraggio. Mah ! E’ un discorso lungo e complicato !!
    Altro che macelleria sociale….

  13. sissi
    10 July 2012

    Il punto è che si può frustare il cavallo ma non farlo stramazzare stecchito (poi sennò vai a piedi).

    Staremo a vedere che succederà, ma è talmente ovvio che ci hanno ‘ammazzato’ tutti quanti che non vedo proprio su quali basi possano ripartire crescita e consumi, allo stato attuale completamente congelati.

    Dovrà cambiare tutto proprio come consapevolezza di testa… e dalle basi, i cui “frutti” ormai sono visibili da sè.
    Non solo che le banche ricomincino a fare le banche – distribuendo in finanziamenti alle imprese le eterne ricapitalizzazioni di cui godono da anni – ma che dalla Borsa nasca il reddito fisso di cittadinanza per tutti (e non ‘bolscevico’ ma realistico).
    A quel punto, tutelati dalla nascita…proprio, come diritto alla vita e all’esistenza in tutto il suo significato, si può anche “tagliare” posti di lavoro superflui e ridistribuirli laddove servono. Tutelati, tenendo conto delle diversità in quanto a capacità fisiche e mentali – e sottolineo fisiche e mentali, dal momento che ognuna delle due ‘categorie’ pretenderebbe di uniformare l’altra, e invece siamo tutti DIVERSI, e CON DIFFERENTI CAPACITA’ FISICHE E MENTALI – le quali, una volta tutelate, possono al dunque liberamente esprimersi (ed evolversi) secondo le proprie inclinazioni naturali.
    In base a queste, ognuno poi continuerà a guadagnare differentemente da un altro, in base alle proprie capacità sempre, ma in continuo movimento chiamato ‘sviluppo individuale’ : col diritto allo studio gratuito per tutti, e la “mobilità” in entrata oltre che in uscita… ossia la possibilità per chiunque di cambiare lavoro e investire in ciò che nel frattempo ha maturato come CAPACITA’.
    (il che prevede perfino che il medico sappia fare il medico e il politico sappia far politica, gli imprenditori i loro affari e persone di spettacolo in ambiti cinematografici, o alle dirigenze radiotelevisive…).
    Le tasse vanno prese sempre in forma differenziata, ma complessiva, cioè pagate da TUTTI.
    L’uguaglianza delle leggi garantirebbe uno stato di diritto, mentre la fraternità economica anzichè “liberista” sarebbe l’unica tutela dei rapporti commerciali internazionali, e la libertà culturale, di parola e di pensiero…potrebbe ancora renderci degni di definirci una società CIVILE.

    (coi “derby” solo alle partite di calcio… e perfino sdraiati al sole o davanti a un bel piatto di spaghetti al pomodoro…
    …garantito ;))

  14. barbara brunati
    12 July 2012

    Povera Maria, umiliata fino alla fine. Provo molta tristezza nel vedere fino a che punto possa spingersi un sacrificio d’amore e rabbia nel vedere come sia “ripagato”. Maria e Paola, le cui vite sono state spezzate dalla furia cieca di un disgraziato e della sua succube complice.

    • pinoscaccia
      12 July 2012

      perchè complice succube? e se fosse stato lui succube?

  15. barbara brunati
    12 July 2012

    ho avuto l’impressione che fosse lui il dominante, quello che sceglieva con quale donna stare. Pareva che maria e l’amante di lui fossero diventate “amiche”, ma posso vedere solo rassegnazione nell’accettare l’imposizione di un marito a tenere in casa la propria amante con la moglie incinta. Personalmente, io me ne sarei andata.

    • pinoscaccia
      12 July 2012

      non è questo il post giusto, ma va bene lo stesso

  16. GiorgiusGam
    13 July 2012

    Petizione Avaaz.org: “Mettete i banchieri dietro le sbarre”

    …Il Commissario europeo per il mercato Michel Barnier ha alzato la testa contro la potente lobby delle banche e vuole promuovere una riforma che metterebbe dietro le sbarre i banchieri che commettono frodi come questa. Se l’Ue facesse il primo passo, poi tutto il mondo potrebbe seguire. Ma le banche hanno alzato le barricate, e soltanto un’ondata di persone che si battono per il cambiamento può far passare queste riforme…

    Leggi e FIRMA: http://bit.ly/OhLtGd

  17. GiorgiusGam
    13 July 2012

    Scandalo Libor, multa da 22 miliardi di dollari per 12 banche

    …Secondo il Financial Times, Joaquin Almunia, il commissario Ue per la concorrenza, riferirà oggi pubblicamente di avere come priorità quella di comprendere bene gli effetti del Libor su due indici importanti per l’Ue: l’Euribor e il Tibor. Se i dubbi fossero confermati, Almunia proporrà una punizione esemplare in grado di cambiare la mentalità nel settore bancario…

    MORE: http://bit.ly/Lkz48U

  18. GiorgiusGam
    15 July 2012

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 8 July 2012 by in acid camera.

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 691,959 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,421 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: