In attesa del grande caldo

Un’idea: allaghiamo piazza Navona?

Advertisements

5 thoughts on “In attesa del grande caldo

  1. Quanto mi sarebbe piaciuto vivere nel ‘500 o nel ‘700… – più il primo però – a Roma e a Venezia ;)))

  2. Il caldo non si è fatto aspettare. “Scipione l’africano”, come è stato ribattezzato l’anticiclone proveniente dal Sahara, è arrivato in Italia facendo alzare le colonnine di mercurio fino – e oltre – i 35°. L’innalzamento delle temperature durerà almeno dieci giorni e raggiungerà il picco intorno alle giornate di mercoledì e giovedì. fonte

  3. Ammazza!

    Ammazza che callaccia
    che fa’!
    Ciò er focone drénto
    e de fòra der còrpo.
    La capoccia principia a sfarfallà.
    Sto callo è arivato dar deserto
    battezzàto Scipione l’africano.
    Solo ammollo drénto l’acqua fresca
    trovi ‘n po’ de rifriggèrio.
    Ammazza però che callaccia
    che fa’.
    Aho! Scipiò ammòrgià
    arza er tacco
    vedi d’annà ner Sahara
    d’indove sei vienuto.

    franca bassi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s