La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

Una nuova Babele

Benedetto XVI stamattina ha parlato di una “nuova Babele” in cui viviamo, aggiungendo che assistiamo a “fatti quotidiani in cui sembra che gli uomini stiano diventano più aggressivi e scontrosi, comprendersi sembra troppo impegnativo, e si preferisce restare in se”.  Se anche il Papa ci cita…

[Cosa succede in Vaticano]

Advertisements

4 comments on “Una nuova Babele

  1. luciogialloreti
    27 May 2012

    Certo , Pino , brutto segno….

  2. sissi
    27 May 2012

    …sì con la pretesa di arrivare fino al cielo…. :-)

    Ma magari si restasse in sè! a me sembra si stia fuori…invece, più che altro.
    (e le persone continuassero ad “affidarsi” a chi decide per loro cosa è male e bene, giusto e sbagliato, anzichè crescere… ma veramente, che i risultati li stiamo vedendo infatti).

  3. Rosaria
    27 May 2012

    —basta poco a montarsi al testa va bè’ meglio del partito dei fatui indivanados Insomma mi pare un buon risultato poi nel giorno della Pentecoste :)

  4. marisamoles
    28 May 2012

    ;)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 27 May 2012 by in tribù, vaticano.

Professione Reporter

2017: morti 13 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 983 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 714,242 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,438 other followers

Questo è uno spazio virtuale pubblico, quindi ci sono alcune regole obbligatorie da rispettare. Non sono consentiti: commenti anonimi o privi di indirizzo email valido; messaggi offensivi, volgari, razzisti o sessisti; che violano le leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione).

%d bloggers like this: