La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

Emanuela Orlandi: tutti i misteri restano

Emanuela Orlandi, se fosse viva, oggi avrebbe 44 anni. Ma le speranze appaiono purtroppo come un’amara illusione. Sono commoventi i familiari, soprattutto il fratello Pietro che è andato pure a Londra l’anno scorso per una traccia assai esile. “Emanuela non è stata rapita in quanto Emanuela, ma come figlia di chi lavorava in Vaticano” ha detto oggi ed è assolutamente vero. La scomparsa della Orlandi è un mistero irrisolto perchè al centro di complicatissimi intrighi internazionali. Ed è troppo tardi per ritrovare le fila di tanti segreti. Dopo tante insistenze oggi è stato riesumato il corpo di Renato De Pedis, boss della banda della Magliana, vergognosamente sepolto in una Chiesa. E’ bastato poco, le impronte digitali, per confermare che si tratta proprio del criminale ucciso in un agguato nel 1990. In una cripta vicino hanno ritrovato altri resti: duecento cassette in cui sono conservate ossa probabilmente di due secoli fa. I giornali ci hanno subito titolato, ma come si pensava che dentro al sarcofago ci fosse anche la povera Emanuela, scomparsa nel 1983, sette anni prima della morte del boss. Se è vero quello che ha testimoniato Sabrina Minardi, la compagna di De Pedis, la Orlandi sarebbe stata uccisa dalla banda quasi subito dopo la scomparsa e gettata sul lungomare di Torvajanica. Se tutto questo è vero, appare incredibile la sola ipotesi che sia stata poi messa nella stessa cripta, molti anni dopo. Guardando in faccia la realtà insomma non capisco cosa possa aggiungere alla verità questa riesumazione. “Anche i morti parlano” sostengono con una battuta gli esperti della scientifica. Probabilmente è vero quando sono loro le vittime. Ma non è più vero quando invece i morti sono i carnefici. Per non parlare dei mandanti.  Un mistero lungo 29 anni

61 comments on “Emanuela Orlandi: tutti i misteri restano

  1. Walter
    14 May 2012

    Già. Letto l’ articolo e visionate le interviste, il mistero della povera Emanuela sta in piedi e dritto come una statua di marmo.
    Con due certezze: certa gente come quello scemo di presenzialista di Mauro Fortini se ne frega delle disgrazie delle persone: una è giocare a stare come un idiota dietro a un politico che intervistano, un’ altra è stare dietro un familiare che cerca la verità su una ragazza scomparsa.
    Poi, come viene evidenziato nell’ articolo, che cosa può interessare se il cadavere di un delinquente patentato è in buono stato di conservazione? Qualcuno nutre speranze di beatificazione del De Pedis, con il miracolo della perfetta conservazione della salma?
    Mah! Valle a capire le cose …

    • pinoscaccia
      14 May 2012

      Infatti, come ho detto, non so cosa si aspettavano di trovare dentro la tomba. La confessione firmata? Un altro corpo? La deposizione di Alì Agca? Il Vaticano ha fatto un figurone perchè ha dimostrato che non nasconde niente…

  2. Walter
    14 May 2012

    Forse era solo per smorzare la candela della speranza del fratello Pietro, accontentando la sua richiesta. Molto improbabile trovare una qualsiasi traccia, vista l’ affinità inesistente tra scomparsa di Emanuela e morte del delinquente.

    Sinceramente a parere personale, la presenza del defunto De Pedis dentro una chiesa è inopportuna. E fanno bene a toglierlo da lì.
    Dopo morti siamo tutti uguali, però…

    • pinoscaccia
      14 May 2012

      Quello è un altro discorso. L’ho definito vergognoso. Ma non c’entra con i misteri di Emanuela Orlandi.
      Dopo morti siamo tutti uguali, infatti salvo i Papi e i Santi i comuni mortali non sono sepolti nelle chiese.

  3. Patrizia Mezzogori
    14 May 2012

    Un mistero che non verrà sicuramente risolto con la riesumazione del corpo di De Pedis, che per fortuna verrà portato via dalla Chiesa. Sembra proprio che abbiano dato il permesso di farla per spegnere ogni speranza dei familiari di Emanuela Orlandi. Cosa che penso non avverrà mai, finché avranno un filo di fiato non smetteranno di voler sapere la verità che giustamente sarebbe loro dovuta

  4. Clodovantis
    14 May 2012

    Nn vorrei sembrare troppo sentimentale ma questo articolo nn mi piace. É troppo cinico, critico verso i sentimenti di chi ha perdo un caro in un modo misterioso e disperatamente cerca degli indizi. Questo nn é guardare in faccia alla realtà ma sminuire il dolore degli altri.

    • pinoscaccia
      14 May 2012

      Cinico? No, è solo realistico. Ho profondo rispetto per il dolore di questa famiglia e di tutte le altre che cercano disperatamente un proprio caro. Ma un cronista non è un sacerdote, deve anche guardare ai fatti. E onestamente c’era poco da sperare nella riesumazione di oggi.

  5. Alberto
    14 May 2012

    Non credo che la famiglia Orlandi abbia chiesto l’apertura sperando di trovare il corpo di Emanuela ma bensì per evidenzare collusioni opache tra chiesa e malavita romana nel periodo della scomparsa. Uno scambio di favori.

    • pinoscaccia
      15 May 2012

      La famiglia Orlandi ha chiesto la verità al Vaticano. E ha avuto appunto questa risposta che non dà nessuna risposta.

  6. Rosaria
    15 May 2012

    Buon giorno a tutti non trovo più il post in Blogfriends sulla presentazione del libro, avvenuta marzo, scritto dalla giornalista Hidalgo Emanuela e dedicato al caso di Emanuela Orlandi. Aggiungo questo link all’articolo di Pino Nicotri
    Emanuela Orlandi è viva ed è la moglie del fratello Pietro?
    http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/nicotri-opinioni/emanuela-orlandi-tampax-moglie-fratello-roberta-hidalgo-1197910/

    • Patrizia M.
      15 May 2012

      Ho letto l’articolo, scusate ma personalmente mi sembra solo una grande assurdità

      • pinoscaccia
        15 May 2012

        Non solo assurdo, è follia pura.
        Conosco abbastanza la storia per poter smontare pezzo per pezzo questa fantasiosissima ipotesi. Ma non ne vale neppure la pena.

      • Rosaria
        15 May 2012

        Buon giorno ma chissà a me incuriosì La notizia della presentazione del libro della giornalista girò in internet nello stesso giorno in cui la Corte di Cassazione affermò che sarebbe stato inutile aprire la tomba del boss del Magliana questa notizia. E adesso possiamo dire che ha avuto ragione ….!!! Il mistero come dice Pino resta

  7. luciogialloreti
    15 May 2012

    Mi piace tanto quel “vergognosamente sepolto”! Ma il Vaticano e chi per esso non dovrebbero dare spiegazioni e fare ammenda in qualche modo???

  8. Italia
    15 May 2012

    Mistero che, a mio avviso, rimarrà tale, per di più eterno, come il pianto dei familiari.

  9. Ot…
    Italia scusa hai uno strano avatar…ti va di spiegarmelo ??….

  10. leggo:” In serata il Vaticano ha commentato la decisione della procura di perquisire la basilica definendola «positiva» e ha assicurato la collaborazione della Santa Sede.”
    Si, bene, appunto, chi è quel simpatico prelato che ha favorito questa scomoda sepoltura ? diteci nomi e cognomi grazie !!
    ….fatti compiuti, non chiacchiere di circostanza…(autocensura) !!

  11. azz è vero!!…scusa Pino ma io in tutta questa storia mi sono proprio perso…
    ed a questo illustre personaggio, che credo pure sia stato un massone, non hanno chiesto nessun chiarimento all’ epoca….mah!!

    • pinoscaccia
      15 May 2012

      Ma sono anni che chiedono spiegazioni. Ha risposto: “De Pedis era un grande benefattore”…

      • Patrizia M.
        15 May 2012

        proprio per quello hanno poi tumulato la salma nella Chiesa

        « Ecco, magari non era proprio un benefattore per tutti. Ma per Sant’Apollinare sì »
        Giulio Andreotti da un’intervista al Corriere della Sera

      • …e qui forse c’è pure di mezzo lo IOR o sbaglio ?

  12. che matassa ingarbugliata!!!….il fine giustifica sempre i mezzi!!….

    Bisogna credere per forza che l’uomo abbia voluto vivere in società dato che la società esiste; però, da quando esiste, l’uomo usa buona parte della sua energia e della sua astuzia per lottare contro di essa.
    GEORGE SIMENON
    (che in confronto è un principiante)

  13. pinoscaccia
    15 May 2012

    Ot (personale).

    E domattina sto a un convegno in Campidoglio.

    • Rosaria
      15 May 2012

      complimenti :)

    • …ma a Firenze mai ? mannaggia. Guarda Pino che qui siamo polemici ma non mangiamo mica nessuno… :)

      • pinoscaccia
        16 May 2012

        Lo so, sono stato addirittura a Pisa ;)))

        • lo sai cosa si dicono i livornesi a proposito dei pisani ?

          “Meglio un morto in casa che un pisano all’uscio.”
          E non mi chiedere perché, evidentemente non corre buon sangue. ;)))

        • Rosaria
          16 May 2012

          ah ah ah :)

  14. Patrizia M.
    15 May 2012

    Complimenti Pino

  15. Pingback: Emanuela Orlandi, solo silenzio « Dossier

  16. Pingback: Emanuela Orlandi « Persone & Storie

  17. lorena
    16 May 2012

    Credo ci siano menti malate ecreminali dietro a chi delinque ma anche dietro a chi costriusce una storia di fantasia , ci perde anni , costruisce un teorema per fare un libro

  18. pinoscaccia
    16 May 2012

    Il guardiano del Campidoglio, stamattina.

    • Patrizia M.
      16 May 2012

      Molto impegnato nel suo ruolo di guardiano :-)

      • pinoscaccia
        16 May 2012

        incontro ravvicinatissimo….

        • Patrizia M.
          16 May 2012

          Si vede, ormai sono tanto abituati a stare in mezzo alle persone che difficilmente volano via

    • ….non solo si vestono da centurioni ar colosseo ora se so’ inventati er gabbiano der campidoio… ;) vaglie a insegnà a loro

      • pinoscaccia
        16 May 2012

        I romani non hanno limiti: gabbiani compresi ;)))

  19. pinoscaccia
    16 May 2012

    Gli automobilisti se li sono ritrovati sotto il tergicristallo, nella zona tra corso Vittorio e piazza Sant’Apollinare. Esattamente in quello spicchio di centro storico dove, 29 anni fa, sparì Emanuela Orlandi e dove, in questi giorni, l’affaire è tornato d’attualità per l’apertura della tomba del boss nella basilica. Le decine di volantini, grandi come fogli A4, hanno un titolo su due righe: «Omaggio a Enrico Renatino De Pedis – Capo dell’Organizzazione Criminale che comandò la Capitale negli anni settanta e ottanta». A fianco, la famosa fototessera del defunto. Sono stati alcuni abitanti della zona, tra cui uno dei promotori del gruppo Facebook fondato da Pietro Orlandi, il fratello dalla ragazza scomparsa, a segnalare l’iniziativa.

    • Patrizia M.
      16 May 2012

      non hanno proprio nessun rispetto, che azione vergognosa

    • Rosaria
      16 May 2012

      ok Scusa ma domani P è il tuo compleanno lo sa da wiki

      • pinoscaccia
        16 May 2012

        non posso negarlo…

        • Rosaria
          16 May 2012

          ah ah :) bene

        • Rosaria
          16 May 2012

          cioè bene per il compleanno (altrimenti suona come un interrogatorio ah ah ah )per gli auguri che se gradisci faremo sul blog

  20. Minacce in diretta alla Sciarelli ieri sera a CHI LHA VISTO…ogni commento è superfluo…

  21. irisilvi
    18 May 2012

    Don Vergari ,all’epoca rettore della basilica di Sant’Appolinare,è indagato per la scomparsa di Emanuela Orlandi

  22. irisilvi
    19 May 2012

    Incredibilmente sembra che si voglia far luce su questa vicenda, speriamo non sia il solito fuoco di paglia. Certo che i familiari, i fratelli non hanno mai mollato, veramente incredibili e tenaci. Bravi.

    • pinoscaccia
      19 May 2012

      Quel che meraviglia è il capo di accusa: concorso in sequestro di persona. Se è reale e non solo un motivo per indagare, significa che i pm hanno elementi (nuovi) in mano su Emanuela Orlandi. E questo fa sperare nella verità dopo quasi trent’anni.

  23. susandelgado82
    19 May 2012

    Eppure, leggendo diverso materiale, non per ultimo il libro di Peronaci sulla vicenda… è comprensibile capire perché la famiglia ritenga che Emanuela sia viva. Onestamente lo spero.

    • pinoscaccia
      19 May 2012

      La speranza è lecita. Ma non sono d’accordo: non c’è neppure un elemento concreto a sostegno della tesi che sia viva.

  24. Rosaria
    8 September 2012

    Nuovo mistero sul caso Orlandi.Terra nell’ossario di De Pedis Fonte l’Unità http://www.unita.it/italia/nuovo-mistero-sul-caso-orlandi-br-terra-nell-ossario-di-de-pedis-1.443735

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 14 May 2012 by in missing, vaticano.

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Categories

Archives

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Blog Stats

  • 691,457 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,420 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: