La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

Se un’esile maestrina diventa ministro

Fra tante battute stupide e ingrate resta storica questa: “Non si può dare il salario minimo agli italiani, o si siederebbero a prendere il sole e mangiare pasta al pomodoro”. Certo, poveracci: mica aspirano al caviale. E il sole è gratis. Ma il ministro/a del lavoro ne ha inventate molte altre, per esempio sui giovani sfigati, sulla paccata di miliardi (come se fossero suoi) per finire all’ultima, fresca fresca rivolta ai signori uomini licenziati: “Andate a lavare i piatti”. Ha il ditino perennemente alzato manco avesse una paresi e ogni volta sforna lezioni dalla cattedra pubblica. In fondo, bisogna ammettere che è geniale perchè è riuscita a mettere d’accordo ogni categoria. Tutti indistintamente la odiano: partiti, sindacati, studenti, lavoratori, pensionati, disoccupati. E’ così amata che deve andare in giro con dieci poliziotti, più protetta di Obama. E’ talmente generosa che chiede alla sua scorta di non picchiare un’operatrice tv. Adesso non frigna più perchè si è abituata al proscenio e ogni volta che appare in pubblico lo fa in maniera discreta, con un collare d’oro e gli orecchini di diamanti, giusto per far capire che l’Italia sta in crisi profonda. Una mia amica tosta, Rita, ha scritto che lei, lady Fornero, le fa orrore: augurandole di provare una vita di stenti, girando per supermercati e non per boutique. Mi associo. I suicidi? Capisco che non può vergognarsi, perchè bisognerebbe avere un’anima. A proposito, ha mai lavato i piatti signora maestra? 

33 comments on “Se un’esile maestrina diventa ministro

  1. samie
    13 May 2012

    Vorrei che non associassi la fornero alle tante maestre che, come me, fanno il loro dovere tra mille difficoltà quotidiane. La tizia in questione nulla sa di sacrifici, rinunce e difficoltà altrimenti ci penserebbe mille e mille volte ancora prima di aprir bocca e dare fiato alle stupidate che le vengono in mente!

    • pinoscaccia
      13 May 2012

      Io adoro le maestre. Infatti quelle vere non diventano ministro, mai.

  2. vincenza63
    13 May 2012

    Pino, le maestre sono coerenti più che saccenti.

    • pinoscaccia
      13 May 2012

      Ma io ho scritto questo post proprio per difendere le maestre.

      • vincenza63
        13 May 2012

        Mi associo

  3. Lorenzo
    13 May 2012

    Cavoli Pino, mi hai fatto venire i brividi…

    • pinoscaccia
      13 May 2012

      Perchè Lorenzo? Forse perchè il lavoro dei dieci poliziotti che la scortano è così ingrato? E non lo dico con ironia perchè sfido a trovare qualcuno che non abbia voglia di prendere a schiaffi quella bamboletta tutta griffata che parla di fame (altrui).

      • vincenza63
        13 May 2012

        Datemi un paio di mani in prestito!

      • Lorenzo Borselli
        14 May 2012

        No! Mi hai fatto venire i brividi per come sei riuscito a rendere l’idea. Per come mi hai riportato alla realtà con poche parole. Non per niente sei Pino Scaccia…

  4. irisilvi
    13 May 2012

    E che dire della forzuta Cancellieri? Sembra più una scaricatrice di porto che una ministra, ma e’ pur vero che di tacchi e abiti di firma non se ne poteva più. A proposito questo si può dire oppure e’ reato?

    • pinoscaccia
      13 May 2012

      Dipende ;))) Certo che la voce non depone a suo favore…
      Al di là delle battute, almeno il/la ministro dell’Interno lavora sodo e non dà lezioni, soprattutto non dice scemenze.

      • irisilvi
        13 May 2012

        Beh dai che qualcosina l’ha detta pure lei parlando di equitalia. Ma d’altronde il suo ruolo doveva esercitarlo, sarebbe troppo chiedere a queste persone di ” restare umane”, me ne rendo conto.

  5. guevina2
    13 May 2012

    Ci si sente di rado, ma ti adoro da sempre ;)

  6. clf2000
    13 May 2012

    Eh si proprio com’e se fosse un’extraterrestre lontana anni luce dalla realtà in cui viviamo!!!

  7. sissi
    13 May 2012

    Pino, più rileggo il tuo post e più non mi sento di aggiungere neppure una virgola.

    Mi sento di dire una cosa sola, visto che i suicidi sono stati definiti perfino una “spettacolarizzazione”: vergogna.

    …ma come hai detto tu, per evitare certe battutacce, più tutto il resto, servirebbe un’anima.

    • pinoscaccia
      13 May 2012

      Figurati, ben informati sostengono che la notte riesce perfino a dormire….
      Ma decisiva è la mattina: se invece di usare tutte le energie cerebrali per agghindarsi (le hai mai visto dopo mesi lo stesso vestito o gli stessi gioielli?) riflettesse su cosa dire a gente disperata forse si potrebbe addirittura perdonare. Forse.

    • irisilvi
      13 May 2012

      Vero Sissi. Vergogna.

  8. marisamoles
    13 May 2012

    E’ più scortata di Obama e di certo guadagna più di lui: il presidente degli USA, infatti, percepisce solo 300mila euro all’anno. La Fornero? Più di 200mila netti come ministro e il resto?

  9. sissi
    13 May 2012

    Silvi, devo farti i complimenti per come scrivi, hai fatto veramente centro prima. (altro post).

    E poi, precisando sempre che le tasse devono pagarle tutti, OVVIAMENTE, così ci spostiamo da questo unico slogan che copre un po’ troppe cose che invece sono da rivedere – come stanno dicendo anche a “In Onda” su La7 – parliamo anche di tutte quelle persone oneste che le tasse le hanno sempre pagate e a lor signori non devono neppure un centesimo.

    Già, gli italiani onesti infatti. A voce alta proprio.
    Perchè poi non solo ci sono i mancati rimborsi…tra quei suicidi – situazioni in cui era lo Stato ad essere in debito con loro – ma anche gli “errori” di valutazione, perchè aggrediscono di punto in bianco e pretendono SUBITO il 30% relativo al totale della somma richiesta, prescindendo…l’imprescindibile, quali lo sono i torti e le ragioni.
    Non danno nemmeno il tempo di difendersi, di spiegare l’errore: il 30% è dovuto subito, a prescindere se il malcapitato ha torto o ragione.
    E se arriva una cartella da 300 euro o un milione di euro? il 30%, subito, a prescindere sempre da torto o ragione?

    Un comportamento onesto ed “etico” invece lo accerta PRIMA… se una somma è realmente dovuta oppure no – prima cioè di pretenderne il pagamento anche di un millesimo – e soltanto DOPO, a verifiche effettuate, può pretendere quanto dovuto.

    E quanti casi del genere, di persone che hanno perfino vinto la loro causa ma ancora aspettano i rimborsi, perchè intanto da INNOCENTI e NON da evasori hanno dovuto pagare quello che NON era dovuto?

    Allora noi paghiamo funzionari per fare le dovute verifiche PRIMA…di mandare la gente sul lastrico e con la casa (s)venduta all’asta, o li paghiamo per fargli incollare i francobolli sulle cartoline?
    O nonostante il dolo non c’è… non vogliono “eticamente” rinunciare a cifre che evidentemente fanno gola?

    No perchè in questo caso chissà se “la maestrina” trova un suggerimento anche per loro.

    • irisilvi
      13 May 2012

      Sono a Pisa per un aggiornamento, non riesco a seguire come vorrei ma vi leggo. Grazie intanto per ciò che scrivete e per permettermi di capire.

    • Rosaria
      14 May 2012

      :)

  10. Patrizia M.
    13 May 2012

    Grande Pino, condivido in pieno ogni parola. Questa donna è peggio di un panzer, prima le lacrimucce che avevano fatto pensare a molti che avesse un cuore, poi invece è uscita in tutta la sua “magnanimità” che non perdona nessuno…

    P.S. Però mica poco riuscire a mettere d’accordo ogni categoria, credo che ben pochi prima di lei ci siano riusciti…. o forse proprio nessuno…

  11. sissi
    13 May 2012

    Comunque la situazione è veramente tesa, fanno bene ad incontrarsi con Monti e a parlarne d’urgenza. Pure quello che è successo a Equitalia a Livorno è IMPRESSIONANTE: hanno buttato pure liquido rosso, pare, come a farlo sembrare sangue, oltre alla bomba con cui volevano distruggere il palazzo… ma qua salta in aria il Paese, violenza, disordini gravi, serve un INCONTRO con il governo, la politca, tutti, una soluzione d’urgenza, questa è l’unica cosa che ho capito e di cui sono sicurissima anch’io.

    Il resto è una svolta talmente storica ed epocale…ora sto più o meno seguendo Report sugli avvocati, commercialisti ecc. un altro incubo.
    Magari ci fosse una presa di coscienza di tutti di cambiare testa….modo di essere, di dare meno importanza al denaro di trasformarci….dentro! di venirci incontro… esseri umani tra esseri umani, ma mica è la luna!
    Ha ragione mia madre, per reazione a un certo punto vengono impulsi francescani…di una vita francescana.
    Anzi, ora se lo ritrovo metto il link del Papa, un’altra volta, sul Corriere. (che mi piace).

    http://www.corriere.it/cronache/12_maggio_13/papa-arezzo-monti_b03e1468-9cd3-11e1-9e47-40ef175b0d3f.shtml

    Saluti…

  12. sissi
    14 May 2012

    Ok, confermo quanto detto invece, ho verificato ieri sera da chi me ne aveva parlato: avviene proprio così.
    E in attesa che Pino gentilmente tolga quella specie di rettifica con dubbi a margine, devo aggiungere che ho letto questo sul Corriere a proposito dell’incontro ‘ai vertici’ prossimo venturo:

    “Prima del ricorso si pagherà solo un terzo della pretesa tributaria, ma non più le sanzioni e gli interessi.”

    http://www.corriere.it/economia/12_maggio_14/un-piano-per-allentare-la-pressione-su-equitalia-con-le-compensazioni-enrico-marro_8142d1ba-9d84-11e1-99ad-758cf3da80f7.shtml

    Insomma io insisto: vorrei sapere PERCHE’ prima del ricorso bisogna pagare un terzo della pretesa tributaria! ma non è giusto! intanto risolvessero il contenzioso – visto che sono così solerti nel riscuotere, cos’è: non lo sono altrettanto per sveltire accertamenti e verifiche? – ma soprattutto si rendono conto che su una cartella di trecentomila euro (arrivata magari solo perchè qualcosa non gli quadra…. ma invece a torto per loro, e a ragione del cittadino) pagarne un terzo significa dovergliene dagli 80.000 ai centomila????? oh!! ma scherziamo???
    Allora un domani qualcosa gli è poco chiara su chissà che… booom: cartella da un milione di euro e “un terzo pagato prima del ricorso” – ma “senza gli interessi”….pardon: grazie tante!!

    E’ questo che non va bene, è questo che non va bene, è questo metodo che è da correggere, perchè PRIMA si fanno gli accertamenti, PRIMA ci si difende si fa il ricorso se ne discute in aula, e POI soltanto DOPO si arriva a una conclusione e si paga quanto dovuto! Ma perchè “io” se ho ragione devo venirti a dare centomila euro che NON HO – così scattano interessi poi quando uno non paga quel terzo, giusto? li levano a patto che si paghi un terzo della somma, ma se uno quel “terzo” non ce l’ha??? di quanto diventa la “percentuale” dovuta?? ci dicessero anche questo ‘i matematici’- o per caso….proprio per caso….. se uno quel terzo non lo ha (e premesso che neanche lo deve, A VERIFICHE EFFETTUATE) allora scattano le ipoteche??

    Comodo eh? qualcuno arriva da voi e vi dice che vuole una cifra subito “a prescindere”.. se è vero o no: un terzo subito, in attesa di verifiche. (con la ‘grazia’ che è esente da interessi dal 9.. al 40%)
    Come no… da incubi kafkiani.

    • pinoscaccia
      14 May 2012

      Questo deve cambiare. Uccidere i cittadini (purtroppo non solo metaforicamente) fa crollare uno Stato. Tartassare i più deboli è intanto un errore politico. Non si manda avanti un Paese facendo solo i conti, ma dando motivazioni per crescere. Come ha scritto un grande analista, almeno gli americani avevano fantasia. E’ un brutto mondo il mondo grigio della Merkel.

      • sissi
        14 May 2012

        Già! Io vorrei uno Stato AMICO, paterno, che ci protegge…. che sta con i propri cittadini, che siamo tutti migliori – lo sforzo deve essere di tutti – che ci tiriamo su, che recuperiamo degli ideali e soprattutto UMANI!
        che non ci si viene più incontro su niente, l’arroganza dei settori impiegatizi – e da sempre – ed è tutto un indescrivibile caos!
        Speriamo che si mettano d’accordo bene..con Monti, che Monti intervenga seriamente per capire che non si può andare avanti così: serve un INCONTRO non ulteriori scontri.

  13. Walter
    14 May 2012

    Di sicuro la Ministra Fornero non è Maestra di vita.
    Ricorda chissà perché una Signora francese a nome Maria Antonietta, di alcuni secoli fa:
    ” Maestà, Il popolo ha fame e manca il pane” “Dategli le brioches”

  14. pinoscaccia
    14 May 2012

    L’Agenzia delle Entrate, a quanto si apprende, ha deciso di non aderire alla proposta di transazione avanzata dai legali di Diego Armando Maradona nel contenzioso col Fisco italiano che chiede dall’ex Pibe de Oro circa 40 milioni di euro. Domani, dunque, non ci sarà la presenza della controparte al tentativo di mediazione in programma in mattinata nella Stazione marittima di Napoli.
    Maradona avrebbe offerto 3,5 milioni affinchè “Equitalia creasse un centro d’ascolto per i contribuenti”, spiega il legale Angelo Pisani.

  15. sissi
    15 May 2012

    …di cui 34 milioni di euro sono di interessi. Su 40 milioni, 34 milioni di interessi.
    L’hanno detto adesso a “Porta a Porta”.

    (con tanto di sottolineatura – a “Porta a Porta” sempre – che questo già fa capire quali sono i metodi di Equitalia, ovviamente, o agenzia delle entrate che dir si voglia; faccio fatica a capire il discorso della “personalizzazione” sinceramente: cioè dove si creano certi interessi che crescono di 3000 euro al giorno, in farmacia?)

    Non conosco nello specifico la storia di Maradona, ma questa informazione appena sentita a “Porta a Porta” non mi sembra un ‘particolare’ di scarso rilievo.

    (e soprattutto che si basino sui FATTI nelle valutazioni, come facciamo tutti nelle nostre valutazioni…..perchè la legge i torti e le ragioni non si basano su fantasiose immaginazioni).

    • Emilio
      17 May 2012

      Cari amici, la situazione in Italia, e nell’Europa tutta, è molto piú grave di come puó sembrare al cittadino poco informato… non per colpa sua, ma perchè i mass-media poco o niente ne parlano, e quel poco lo dicono tra i denti rendendolo incomprensibile ai piú… la paura è tanta: si può morire fisicamente o porre fine alla propria carriera… e allora? Soffermiamoci solo alla categoria dei nostri politicanti, essi pensono: .
      Giá, ma burattini di chi?! Ma pensate davvero che Monti, la Fornero e gli altri della banda Bassotti stiano lì a salvare l’Italia dalla bancarotta? Ingenui. Il loro scopo è quello di distruggere la nostra economia per essere assoggettati al ”Nuovo Ordine Mondiale”, e si lavora per questo anche per l’Europa e il resto del mondo… la piú aberrante cospirazione contro l’essere umano per renderlo schiavo!… e Monti è un membro ”onorario” di questa organizzazione mondiale… ora non voglio annoiarvi oltre, ma per chi non sa a cosa mi riferisco, vi invito a fare ricerca su internet e youtube… il mio è solo uno spunto per approfondire e stuzzicare la voglia di sapere, informarsi, conoscere…
      Ci sarò riuscito? Spero di sì… Se in tanti cittadini
      saremo consapevoli di questo, prima potremo combattere quei mostri…

  16. sissi
    18 May 2012

    Non sono così informata Emilio, ma penso che hai drammaticamente ragione.
    E questo è niente…. temo che siamo solo all’inizio…
    (penso sempre a Il Mondo Nuovo di Huxley).

    “Il nuovo ordine mondiale”…mmh già… già.
    E noi invece “il nuovo umanesimo”! ;-)
    (senza colori politici, nè aberrazioni contro l’essere umano).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 13 May 2012 by in acid camera.

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Categories

Archives

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Blog Stats

  • 691,704 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,421 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: