Per fortuna esistono ancora gli eroi

E’ stato ritrovato il corpo di Giuseppe Girolamo, il trentenne batterista-eroe di Alberobello, che cedette il suo posto sulla scialuppa ad una bambina durante il naufragio della nave Concordia. Era entusiasta dell’impiego trovato sulla nave che gli avrebbe permesso di vivere della sua passione, la musica. A differenza di tanto sciacallaggio sulle tragedie, mi piace ricordarlo per il suo sorriso. Adesso, caro Giuseppe, starai sicuramente portando il ritmo dell’Universo. Roy Paci

Per fortuna dell’umanità esistono ancora gli eroi. Eroi veri capaci di sacrificarsi in silenzio, regalando la vita senza tanti squilli di tromba. Quello di Giuseppe è stato sicuramente un gesto istintivo, frutto dell’anima. Tutti ricorderanno i diavoli del naufragio, sicuramente non gli angeli. Se esiste il paradiso, un posto però non glielo toglie nessuno.

Advertisements

22 thoughts on “Per fortuna esistono ancora gli eroi

  1. E facciamola un poco di polemica:
    senza nulla togliere al povero calciatore Piermario Morosini che ha perso la vita in campo, sono sei giorni che la sua vicenda è nell occhio mediatico.
    Di questo EROE nessuno dice niente.

    1. Nessuno ha chiamato eroe Morosini. Sono due cose diverse: di Morosini ha commosso la sua battaglia (persa) con la vita. Purtroppo gli eroi come Giuseppe hanno sempre poco spazio. Magari dovremmo chiederci perchè è stato speso tanto spazio per quel fifone di Schettino e per le avventure di una stupida ragazza moldava. Evidentemente i diavoli attirano di più.

  2. Neanche io l’ ho definito eroe. E’ stato solo un ragazzo sfortunato.
    Esatto, i diavoli attirano di più. Hanno più storia (becera e miserabile) di un solo atto quale quello compiuto dal povero Giuseppe.

    E forse il suo gesto fa paura. Fa paura perché se lo ha fatto lui, lo può fare chiunque. Ma tutti lo vogliono fare?

  3. Sono sicuro, piu che una speranza, che ce ne siano ancora molte di storie cosi su quella nave… magari anche piu piccole ma della stessa importanza, visto che erano “tutti soli”… nessun comando nessuna coordinazione se non quella individuale di chi sentiva la responsabilità. Eppure nessuno speciale, nessun giornalista che si sia attivato per cercarle quelle storie… ma al contrario si sono scatenati per andare in moldavia a cercare la verità di lei o dello sfigato di Schettino…..
    non mi piace parlare di eroi. Piuttosto di esseri umani e, come dici te Pino, di individui. Ma rimane sempre piu voglia di ascoltare le miserie…. peccato.
    Io vorrei sentirne mille di storie cosi…

  4. A te, Pino fa proprio incazzare Schettino…. e visto che raramente puoi permetterti di essere cosi netto nelle posizioni.. perche? perche ti fa cosi incazzare Schettino?… Perchè le mie motivazioni dello schifo che provo per lui sono ferme alle ovvietà della sua miseria, ma se smuove un equilibrato come te vorrei sapere quello che non vedo.

    1. La sua miseria, appunto. Perchè lui è tutto quello che non dovrebbe essere. Gigolò, fifone, cazzaro: tutto il contrario di un comandante che ha la responsabilità di migliaia di persone. Proprio al confronto di questo musicista precario che regala la sua vita a una bambina (e non gli spetta) fa una figura meschina. Nella merda di oggi ci restano pochissimi punti di riferimento: la legge del mare ha obblighi precisi e lui li ha disattesi. Non posso accettarlo visto che personalmente mi sono sempre assunto le mie responsabilità. In guerra sono sempre stato un passo avanti all’operatore, perchè il mio ruolo imponeva addirittura maggiori rischi dei suoi. E’ ora, insomma, di celebrare gli eroi ma anche di affossare i vigliacchi.

      1. Quanto mi piace questa risposta.. affossare i vigliacchi.
        Dove la vigliaccheria è il contrario di coraggio.. di tutti quelli che non lo hanno per affrontare le resposnabilità che quel ruolo che gli ha dato quel potere compete. Solo onori, oneri pochi se ne assumono.. in un mondo di diritti e pochissimi pochissimi doveri.
        Concordo con te.

  5. Ma tiriamolo fuori noi, Giuseppe, dall’oblìo del mare., che l’ha trattenuto in sè , fino a farne un “angelo” ! …coi nostri commenti , trasformiamolo in un “eroe”, quale è diventato, nel momento stesso in cui, fra le grida disperate dei naufraghi , e i pianti terrorizzati dei più deboli, avvolti nelle tenebre e nel gelido vento della morte , lui ha incrociato lo sguardo innocente di quella bambina….e si è fatto da parte.
    Meriterebbe una medaglia al valore civile.

  6. Le notizie che fanno sempre più scalpore e riempiono le pagine non sono certamente quelle degli eroi come Giuseppe Girolamo, non fanno molto audience, quando invece meriterebbero il giusto riconoscimento. Un grande gesto quello di questo ragazzo e non deve essere lasciato nell’oblio.
    Grazie Giuseppe …

  7. Ciao
    Lo so che non ti servono
    i titoloni sui giornali
    quelli lasciamoli a
    chi ne ha bisogno.
    Tu avevi bisogno di vivere
    di farti una famiglia
    e della tua musica.

    Ragazzo dai capelli folti
    e dal sorriso dolce
    hai rinunciato ai tuoi sogni
    per aiutare una bimba.
    Chissà se lei un giorno
    ti regalerà un pensiero…
    un sorriso?

    franca bassi

  8. Complimenti avete creduto anche voi alla storia della biscaggina di prua a dritta (che non c’era perchè era il lato affondato). La verità è che Schettino ha coordinato l’evacuazione di 4000 passeggeri da bordo. Ha lasciato la nave (ore 00.15) perchè era sul lato destro quando la nave si stava abbatendo; la capitaneria di porto a prelevato le rimanenti 200/300 persone con gli elicotteri che erano bloccate sul lato sinistro.Dall’articolo dell’eco del Chisone (il mal di concordia): Intanto dai nuovi ricordi di una dei naufraghi di Cavour emerge una rivelazione importante su Schettino: «Ci ha aiutati, mi ha teso la mano e ci ha chiesto di formare una catena per portarci tutti sull’altro ponte. Qui, ci ha aiutati a salire sull’imbarcazione che faceva la spola dall’Isola alla nave». (approfondimenti nell’edizione in edicola)http://www.ecodelchisone.it/articoli/2012-02-22/il-mal-di-concordia-8430 Credete meno ai media che vogliono manipolare e leggete i documenti con mente critica.

    1. Io credo ai magistrati. Ci penseranno loro a stabilire la verità. Se è stato tanto bravo mi devi spiegare perchè da mesi è agli arresti. I media non manipolano niente, ma sentono testimoni e visionano documenti. Soprattutto pensano alle tante vittime di un folle naufragio.

  9. hahahaha Dawn mi fa ricordare che c’è gente che crede ancora a Silvio Berlusconi come NOstro salvatore…
    Schettino non ha coordinato niente visto che lo ha fatto: come agli atti, il comandante in seconda che era sulla nave per caso. Schettino era asciutto sullo scoglio ed era sulla suan scialuppa, quella deputata a lui. Mi sembra molto inverosimile che sia un caso che casca proprio su quella con tutto ils uo entourage. Riguardo alla mano tesa voglio sperare che se capitava uno da salvare non gli dsse anche una pedata! ma questo non lo rende un eroe… perche di fatto lui ha lasciato altri passeggeri su quella nave, quindi Dawn fai il favore di non sentirti ganzo perche contro…. a volte bisogna semplicemente tacere.

    1. ….O è il classico rompiscatole, …oppure è un parente di Schettino..
      non vale neanche la pena di rispondergli. fa torto anche a questo blog.

  10. e ti ricordo infine, che era cambiato. Ovvero nel bel mezzo del naufragio lui è andato in cabina, si è cambiato, ed è andato sulla sua scialuppa… questi sono fatti. Quindi fai il favor.. vabbuò?….

  11. E poi diciamola tutta: sono profondamente stufo di quelli che accusano la stampa di manipolazione e diffondono verità di parte che non hanno nè capo nè coda. Ognuno di noi firma quello che scrive. E chi è questo fantomatico Dawn per dire che è tutto falso? A fronte di una presunta testimonianza, ce ne sono a centinaia che dicono esattamente il contrario. Infatti, come ho già sottolineato, il famoso comandante da mesi è agli arresti. Pensasse a spiegarlo ai magistrati quello che ha fatto quella notte.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s