La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

La stanchezza di quel genio del trota

Avevo deciso di aspettare un pò prima di riparlare di Lega, almeno per vedere cosa succede. Ma il commento di Bossi alle dimissioni annunciate del figlio è troppo ghiotto. “Ha fatto bene, era stufo di stare in Regione, non si trovava”. Allora, per ogni genitore i figli sono “pezzi ‘e core”, ma ci sono dei limiti. Fra le tante scemenze che l’ex comandante del Carroccio ha detto questa è sicuramente la più grave.  Perchè offende tutti i ragazzi bravi, onesti e studiosi. Ormai sulle “trotate” girano enciclopedie di battute, magari il genitore era convinto di avere un genio in casa, ma da leader politico come fa a dire che il bamboccio “era stanco, non si trovava” di un lavoro super remunerato? Quando dalle piazze e dai prati continuava a urlare da anni contro quei ladroni (ora corretto in farabutti) di Roma che tolgono futuro ai giovani? C’è un filmato del suo autista che ritrae il trota acciuffare il malloppo, ci sono carte che provano le spese per  vizi, scorribande e  (scarse) escursioni nel mondo dello studio. Ha trovato un “impiego” da sogno solo per volontà padana e…non si trovava? Era da prendere a ceffoni, altrochè (anche per aver rovinato il partito). Fioccano in questi giorni centinaia di analisi sul leader maximo: c’è chi lo definisce un genio della politica. L’ultima battuta invece probabilmente lo svela per quello che è: solo uno zoticone furbastro e maleducato.

(Capisco il dramma familiare, forse il fanciullo aveva confidato al padre il suo grande sogno: lavorare in televisione, magari nella riedizione de “La Pupa e il Secchione”. La pupa in effetti l’aveva rimediata, ma non l’avevano proprio preso per il ruolo di secchione, che ingrati).

130 comments on “La stanchezza di quel genio del trota

  1. Monica
    9 April 2012

    Chi ci salvera’?..

  2. adolfo melilli
    9 April 2012

    beh, io vivo a Pordenone, ma sono laziale di origine, sono attivissimo su Facebook, ed in questi giorni sto vivendo la assurda situazione di decine e decine di persone che, cieche di fronte all’evidenza più schiacciante, continuano a giustificare le recenti vicende accadute nell’ambito leghsta con il solito “a Roma fanno anche di peggio”, oppure minimizando con commenti tipo “ma cosa vuoi che sia, in fondo la politica può portare chiunque a commettere di questi peccatucci… l’occasione fa l’uomo ladro, ma la Lega è la Lega e con tutto questo non c’entra niente”… che tristezza,, è proprio vedo, chi ci salverà?

  3. sissi
    9 April 2012

    ahahahahahah!!!!!!! :-) :-) :-)

  4. vincenza63
    9 April 2012

    Che dire? Son ragazzi…

  5. aquanive
    9 April 2012

    l’ho appena sentita in tv e mi sono indignata… vedo che non son la sola!

  6. irisilvi
    9 April 2012

    Intanto una delle roccaforti leghiste,Treviso,è ai ferri corti,anzi alle coltellate….emergono vecchi rancori, ora che il re è morto, a imputridire ancor piu’ l’aria in casa della lega,su questioni che riguardano candidature e figli vari!! Il nepotismo funziona dal nord al sud.Ovvio che la base si salvi come meglio puo’,alcune volte sembra di essere allo stadio,ma ho visto con i miei occhi la scritta ” ladroni in casa nostra”.Chi ha pensato di far uscire l’affaire lega l’ha fatto per salvare il salvabile.Qualcuno ha “suggerito” alle segretarie padane di parlare :si accettano candidature.Ma ancor piu’ importante a me sembrano le relazioni tra lega e camorra,guarda caso passate in secondo piano tra una dimissione e l’altra.Helga Giordano si chiama l’ex dipendente della lega che si è presentata dal magistrato a Napoli, per raccontare fatti e nomi.Sembra che i rapporti risalissero prima di Belsito,con il precedente tesoriere ora deceduto.Si parla di fondi neri serviti alla moglie Manuela per la scuola Bosina e vari investimenti immobiliari.
    Quando Saviano parlo’ del connubio tra la camorra e la lega l’allora ministro Maroni pretese di parlare, nella stessa trasmissione,per controbattere le “infamanti accuse”.Attendiamo obiezioni, fiduciosi.

    • pinoscaccia
      9 April 2012

      E’ la vecchia triste storia: si urla alla mafia e si instaurano (forse) rapporti, si urla ai clandestini e poi si mettono nelle fabbrichette, si urla ai ladroni e si ruba più di loro. Il problema non è Bossi, ma la Lega (e chi ancora ci crede).

  7. lorena
    9 April 2012

    alla mia età si è davvero stanchi di tutte stè porcate di tutti questi scandali , ho sognato una società migliore onesta lavoratrice retta invece mi trovo a non sapere piu’ in chi credere , bah , ma il trota basta guardarlo la fisognomica lo avrebbe già classificato , lui la Rosy e altri . Non perdo la speranza dell’uomo nuovo , solo quando si tocca il fondo si puo’ solo risalire

  8. pinoscaccia
    9 April 2012

    Sarà che sono miope… ma non ne vedo all’orizzonte.

    • lorena
      10 April 2012

      neppure io ne vedo purtroppo , intanto per risanare un po’ le casse bisognerebbe togliere i finanziamenti a pioggia ai partiti , rifare la legge elettorale , e mandare a casa tutti i vecchi politicanti , nella sociatà civile ci sarà pure qualcosa di meglio ?

  9. Barbara Brunati
    9 April 2012

    “Lavorare stanca”,scriveva Cesare Pavesr. Evidentemente,anche non lavorare.

  10. Patrizia M.
    9 April 2012

    Se si stanca ora che è giovane, cosa farà tra qualche anno??
    Ma Bossi e family si rendono conto di quello che dicono quando parlano?? No, perché se non è così sono messi peggio di quanto si possa pensare…

  11. pinoscaccia
    9 April 2012

    Stanno confermando l’aspetto più vergognoso del potere: l’arroganza.

  12. Walter
    9 April 2012

    “Ha fatto bene, era stufo di stare in Regione, non si trovava”.
    Ha fatto bene. Punto. Il perché lo sanno tutti, e queste giustificazioni da padre stupido che difende il figlio idiota non servono e interessano nessuno.
    Quando sarà a casa l’ allegra famigliuola di utonti, da sola, immersa nel colore verde lercio, abbia almeno il coraggio di chiedersi: – dove abbiamo sbagliato tutti quanti?

    E non è solo un’ offesa per i giovani onesti e studiosi, ma anche per chi, dopo anni di duro lavoro in qualsiasi campo, si trova con una pensione o stipendio da fame e si vede questo B####### stare a fare per finta i loro interessi, senza sapere nemmeno parlare e far pipì.
    Come se lo scranno di un parlamento di rilievo quale quello della Regione Lombardia è solo un postificio dove mungere soldi per il ferrarino o il mutuo della garçonniére.

  13. pinoscaccia
    10 April 2012

    Siamo tutti indignati per i benefici della Casta, ma questa famiglia indecente che ha usato soldi pubblici per i propri affaracci (compresi i parenti acquisiti) supera ogni limite. Ho citato i giovani perchè mi interessa soprattutto il loro futuro: nel master di giornalismo dove ho l’onore di passare un pò del mio mestiere vengono da tutta Italia, grazie al sacrificio dei genitori, hanno due lauree (vere) a testa e ancora studiano per FORSE trovare un lavoro. Eppoi, hai ragione: io stesso non ho mai guadagnato neppure lontanamente cifre simili, per un lavoro probabilmente più duro di alzare la mano quando parla Formigoni. Stronzi.

    • alessandro
      10 April 2012

      Io toglierei “probabilmente”…

  14. robertoaltavilla
    10 April 2012

    FEDERALISMO FAMIGLIARE – ALLA FACCIA DELLA PIZZA CON SARDINE E COCA-COLA DEL SENATÙR, RENZINO, CON “FREQUENTAZIONI… ALTRO CHE COSENTINO”, PER LA LAUREA, LE MACCHINE E LA SCORTA. CONTO: 440 MILA EURO – RICCARDO PER LA PORSCHE, LE CASE, GLI AVVOCATI, I PROTESTI. 320 MILA PERVENUTI, IL RESTO MANCIA – MANUELA, LA FIRST SCIURA, PER LA SUA SCUOLA BOSINA: A 1,7 MILIONI. IN TOTALE: QUASI 3,5 MILIONI PRELEVATI IN DUE ANNI DALLE CASSE DI VIA GEMONIO.

    La Ditta Bossi si abbeverava da un pozzo senza fondo. Per dire: la sola sicurezza del consigliere regionale Renzo Bossi è costata alle casse del Carroccio la bellezza di 251 mila euro. È lo stipendio pagato ai suoi «ragazzi», gli uomini della scorta per i quali Belsito deve tirare fuori anche 50mila euro di Audi A6 («Renzo la usa poco, è lì ferma da 15 giorni, non so neanche se partirà»). Undici «ragazzi», ovviamente a rotazione, fidati e padani. Manco il Trota fosse un ministro o un capo di Stato. Nemmeno lo avessero minacciato i talebani. Ma tant’è, siccome da soldato semplice del Pirellone Bossi jr non ha diritto né all’auto blu né a tutele, il movimento padano gli ha concesso i privilegi che lo Stato non gli dà (salvo poi pagarglieli, ovviamente «a sua insaputa», attraverso il finanziamento pubblico). Poi c’è la cultura, una delle voci più impegnative scorporate dal protocollo Belsito. Per la formazione di Renzo dal forziere leghista sono usciti 130mila euro: tanto sta costando, perché è ancora in fieri, la laurea da agguantare a Londra. Ma che tipo è, nella vita, il Trota? (repubblica)

  15. Maria Concetta Oronzio
    10 April 2012

    a concorrenza con il rivale in amore Balotelli era troppo squilibrata anche per le casse della Lega. Povero trota, sconfitto da un negher….ahahahahah

  16. barbaincampagna
    10 April 2012

    Se è vero che l’arroganza è spesso frutto dell’ignoranza beh, con il Trota, ne abbiamo avuto conferma. L’arroganza del credersi superiori, l’arroganza di chi arraffa dei beni degli altri, l’arroganza di chi non ha rispetto per niente e per nessuno, l’arroganza di quei loro accoliti che cercano di minimizzare una vicenda come questa. Vergogna è poco. Bisognerà coniare un neologismo per esprimere lo sdegno di questo merdaio.

  17. quartopianosenzascensore
    10 April 2012

    Concordo con tutto quello che dite, però queste sono quelle notizie che, quando le leggi, pensi: Almeno questo…

  18. federico
    10 April 2012

    L’impressione e’ che si stia spazzando, eliminando, tutto cio’ che ha generato la storia negli ultimi 30 anni. Giusto o sbagliato? E’ certo che il caos rigenera ma e’ altrettanto certo che sono spettatore e non attore. L’ottimismo dello stolto.

  19. pinoscaccia
    10 April 2012

    Allora, siccome ogni tanto affiora la battuta “almeno lui” (politicamente corretta) vale la pena di dar conto degli ultimissimi risvolti. Il trota non si è dimesso, ma il padre lo ha costretto a dimettersi al grido di “ti ho dato un’occasione, l’hai buttata”. Fino all’ultimo la madre, lady preside, ha cercato di puntare sull’affetto per salvarlo. Un pò riabilita il senatur che ha preferito la figlia al figlio: cioè la Lega. Una scelta in extremis dopo una serie di battute sbagliate, come quella originale, che cioè il trota era stato bocciato tre volte alla maturità per colpa degli “incapaci insegnanti del sud”. Senza pensare che gli incapaci ce l’aveva in casa.

  20. Walter
    10 April 2012

    Già, come se il Senatur non sapeva niente delle mazzette che il suo bimbo si intascava. Neanche tra loro sono difendibili.
    Tutto è saltato fuori alla berlina della cronaca, perché la “paghetta” passava da mani oneste, o quantomeno stufe di essere coinvolte in possibili responsabilità legali, senza neanche una briciola.

  21. icittadiniprimaditutto
    10 April 2012

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  22. pinoscaccia
    10 April 2012

    Quella di «rassegnare le dimissioni è politicamente l’unica mossa intelligente per cui Bossi jr sarà ricordato» ha detto il capogruppo Udc alla Regione Lombardia.

  23. pinoscaccia
    10 April 2012

    Sentivano puzza di soldi sporchi e quindi hanno preferito non accettare il denaro offerto dalla Lega. Sarebbe stato solo un tentativo di investimento quello dei 4,5 milioni di euro che l’ex tesoriere indagato della Lega Francesco Belsito ha cercato di depositare su una banca tanzaniana. Secondo i primi accertamenti degli inquirenti milanesi l’istituto di credito probabilmente per una questione di trasparenza bancaria ha «congelato» i fondi per oltre un mese e poi li ha restituiti al mittente, cioè li ha rimandati sul conto del Carroccio presso la banca Aletti, senza quindi che sia stato effettuato l’investimento.

    Toh, neanche gli africani si fidavano!

    • lorena
      10 April 2012

      con tutta la repulsione che hanno per il Sud , ma cosa c’è piu’ a Sud dell’africa ? ma quali investimenti si possono fare in Tanzania mistero !!!!!

  24. robertoaltavilla
    10 April 2012

    Rifiuta per due volte di servire un caffè a un nordafricano, esasperato per l’ennesima rissa tra immigrati nel suo locale, ma viene denunciato dal cliente ai carabinieri per atti di razzismo. L’episodio, riportato dalla stampa locale, è avvenuto il giorno di Pasqua nel Centro ricreativo comunale di Abano Terme, gestito da alcuni anni da una cooperativa sociale. Un uomo di 47 anni di origini marocchine si è recato al mattino nel locale per consumare un caffè ma si è visto opporre un rifiuto dal barista in servizio. Il gestore del bar aveva infatti imposto ai dipendenti di non servire consumazioni agli avventori nordafricani a causa di una lite particolarmente accesa avvenuta la sera prima proprio tra due magrebini nel locale. Pensando che si trattasse di uno scherzo, il cliente si è allontanato dal bar senza protestare, per farvi ritorno però nel pomeriggio insieme a tre amici. Di fronte al nuovo rifiuto di un caffè, l’uomo ha chiamato i carabinieri, ai quali il gestore ha confermato l’intenzione di non voler servire i clienti nordafricani. Il titolare del bar si è detto esasperato per i continui problemi causati nel locale, frequentato da anziani e famiglie, da gruppi di immigrati ubriachi. Per il responsabile del bar è scattata una sanzione amministrativa e la denuncia per atti di razzismo. (Ansa)

    • irisilvi
      10 April 2012

      11 novembre 2011
      Discriminazioni in crescita: i dati dell’Unar, 859 casi e 51 aggressioni nei primi dieci mesi dell’anno.
      Erano 653 nel 2010. Quasi la metà è avvenuta tra Lazio, Lombardia e Veneto. In forte aumento i casi avvenuti in ambito lavorativo. Oltre metà delle vittime sono donne.

      Aumentano nel 2011 i casi di discriminazione rilevati dall’Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali della Presidenza del Consiglio dei ministri. Sono stati registrati 859 episodi nei primi dieci mesi dell’anno a fronte dei 653 rilevati nello stesso periodo dello scorso anno.
      Per quanto riguarda le aree geografiche, il 31% (266 casi) delle discriminazioni si è verificato nell’Italia Centrale, il 25,3% (217 casi) nel Nord Est, il 24,9% nel Nord Ovest (214), il 9,1% nel Meridione (78), il 3,7% nelle isole (32 casi), per 52 episodi non è nota la localizzazione territoriale.
      Nell’ordine sono Lazio, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Toscana le regioni maglia nera, dove sono concentrate la maggior parte delle discriminazioni e sono aumentate rispetto a un anno fa.
      Il 61,4% ha subìto una discriminazione diretta, il 17,2% diretta con l’aggiunta di molestie, l’8,6% indiretta, il 3,8% è stato discriminato per l’orientamento sessuale e il 2,6% per un handicap. Per quanto riguarda l’ambito in cui si è consumata la discriminazione, i primi 4 sono: il lavoro, con il 20,7% degli 859 casi registrati, seguono la vita pubblica con il 17,6%, i mass media con il 17% e il 12,2% nell’erogazione di servizi da parte di un ente pubblico, evidenziando così preoccupanti fenomeni di “razzismo istituzionale”.
      Rispetto al 2010, quando le vittime erano maschi per il 57% e donne per il 43%, nel 2011 si registra un’inversione di tendenza, con le donne al 52,8%. Un dato questo, come spiega il direttore dell’Unar Massimiliano Monnanni a Redattore Sociale, “frutto della campagna fatta nel 2011 per fare emergere le discriminazioni subìte dalle donne, il dato attuale è più in linea con la popolazione statistica dei migranti”.
      Il 40% delle segnalazioni è arrivato all’Unar tramite il web, con l’invio di email o compilando un modulo sul sito dell’Ufficio antidiscriminazioni. Il 26% delle istruttorie deriva dal monitoraggio dei Media. Il 7,3% sono segnalazioni che arrivano dagli sportelli sul territorio, un dato in crescita. Nel 66% dei casi l’Unar è stato interpellato per un parere, nel 30% per sostegno o aiuto. È stato l’Ufficio a prendere l’iniziativa nel 37,7% dei casi, su richiesta della vittima nel 35,7% delle istruttorie. Seguono le segnalazioni da parte di un testimone o di associazioni. Dopo i primi dieci mesi del 2011, un caso su due è stato risolto con esito positivo (57,9%), vuol dire che la discriminazione è stata risolta o c’è stata una compensazione.
      (Red.)

  25. sissi
    10 April 2012

    Ecco, a me invece sembra una bella applicazione di una legge razzista….contro il razzismo. (i paradossi, nemmeno tanto ‘attuali’).
    Ora questo gestore del bar è costretto a stare in balìa di gente che fa casino…. secondo il passaporto della nazionalità?
    Ma se uno si rifiuta di avere nel proprio locale GENTE UBRIACA CHE CREA RISSE E CASINO…. – perchè questa è stata la denuncia, o perlomeno la denuncia da constatare poi nei fatti – che c’entra la nazionalità?
    O meglio: “chi” è che ne sta facendo una questione di nazionalità?

    (no eh, troppo complesso come ragionamento? o addirittura “razzista”… per non aver parlato di “razze” bensì di PERSONE secondo il loro comportamento)

    • pinoscaccia
      10 April 2012

      Mi dispiace Sissi, ma la decisione del barista è razzista. Ha tutta la solidarietà per aver subito comportamenti scorretti (la legge prevede che denunci i rissosi) ma vietare il servizio (un servizio pubblico) solo per appartenenza a una razza è discriminatorio. Quel marocchino a cui ha rifiutato il caffè si è per caso comportato male, gli ha creato problemi? Ha un appunto personale da fargli? Se non è così aveva tutto il diritto di essere servito.
      E se un giorno due calabresi fanno a pugni nel locale che fa, non dà più il caffè a tutti i calabresi? Mette il cartello fuori? Chiede la carta d’identità?
      Il razzismo è un male sottile. Adesso, per esempio, c’è chi nella Lega chiede le dimissioni di Rosy Mauro perchè è brindisina. Sbagliato: deve andarsene per tutte le zozzerie che probabilmente ha combinato. Non lo sapevano ieri che era pugliese?

      Ben più aspro Daniele Belotti, assessore all’urbanistica in Regione Lombardia: “Se qualcuno si è approfittato della sensibilità e dall’impegno dei militanti, come pare abbia fatto la vicepresidente del senato pugliese, e sottolineo pugliese, della Lega è bene che si dimetta”.

  26. sissi
    10 April 2012

    Certo, va da sè che i denunciati devono essere i diretti responsabili, e non per l’appunto un’intera “razza”, per carità. Leggendo di corsa lì per lì avevo capito fossero sempre loro… gli stessi cioè che avevano creato risse nel locale, ma che se uno si lamenta del FATTO – quindi non del colore della pelle, ma dei FATTI – viene tacciato di razzismo (che pure esiste, non sarò certo io a negarlo).
    Chiedo venia, avevo SERIAMENTE… equivocato.

    • pinoscaccia
      10 April 2012

      Te ne do atto, considera il mio commento solo una sottolineatura generale, non quindi rivolta a te.
      Sai, Abano Terme mi ricorda una notte in cui ho seguito sindaco e cittadini in una ronda. Vigilavano contro gli extracomunitari. Proprio negli stessi giorni si apriva a Padova il processo ai responsabili delle rapine in villa: erano tutti rigorosamente italiani, la banda del Brenta.

  27. marisamoles
    10 April 2012

    Se serve una mano per il ceffone, eccomi, sono pronta! :)

  28. sissi
    10 April 2012

    Pino, giuro, come avevo già aggiunto subito poi, che avevo seriamente equivocato tutta la faccenda credendo fossero sempre loro… i gruppetti (presumo) notturni delle risse ubriache quelli a cui era stato d’ora in poi vietato il caffè, anche di giorno. In questo periodo sembra mi sia presa la voglia dei puntini sulle “i”.

    Per carità, non fa una piega tutto il tuo discorso che CONDIVIDO IN PIENO!
    Io sono a favore dell’individualità, l'”IO”, non vado nemmeno per “gruppi” e “categorie” nella vita, figuriamoci a “razze”.

    • pinoscaccia
      10 April 2012

      Lo so.

      • sissi
        10 April 2012

        ;-)
        casino giornaliero, per solita… “coerenza” a Me, ma per la comprensione… molte grazie. (sul serio).

  29. giorgiusgam
    10 April 2012

    [OT Economia] Continua la discesa di Piazza Affari, -3,03% e spread a 390… (News Twitter)

  30. lupus.sine.fabula
    10 April 2012

    Anch’io sono stanca del mio lavoro (che peraltro è molto misero rispetto alla carica di consigliere regionale…) ma ho un mutuo da pagare e delle bocche da sfamare. sono stanca, ma non posso permettermi di dimettermi.
    Lui, invece sì. E questo la dice lunga su quanto si è già intascato…

  31. giorgiusgam
    10 April 2012
  32. principedellemosche
    10 April 2012

    Si può pensare che quello che è successo, lega si lega no ………… lo “abbiamo ” voluto?
    Io personalmente mi sono indignato allora ……….. quando buona parte della popolazione gridava Si alla seconda Repubblica. Da quell’anno che i veri guai in cui si è messa “l’Italia” …………. ora indignarsi ……… per cosa?
    Ora agli Italiani, invece di indignarsi, dovrebbero sbracciarsi ……….. che di trota in tutti questi “partiti” ve ne sono a iosa.

    • pinoscaccia
      10 April 2012

      Ognuno risponde per se stesso. Spesso qui rimpiango la Prima Repubblica, fatta fuori a tavolino, una sorta di “golpe bianco”.

      • principedellemosche
        10 April 2012

        Un detto dice: acqua passata, non macina più.
        Ma parliamo dell’oggi.
        Il rossore di ogni politico al cospetto di chi la votato?

  33. sissi
    10 April 2012

    Beh Giorgius, mi pare un bel programma!
    ho letto velocemente… non con la pazienza richiesta (qualità che non è tra le mie principali) il sito.

    Non ho solo ben capito questo passaggio che riporto con il copia/incolla: “Taglio significativo degli incentivi alla scuola privata. Investimenti massicci in formazione, ricerca, infrastrutture, turismo, arte, patrimonio artistico e culturale, sanita’ e cura della salute (che non saranno piu’ gratis per tutti)” – …

    Cioè: “che non saranno più gratis per tutti” intende dire ora come ora e quindi in un prossimo futuro come conseguenza di ORA… se andiamo avanti così, oppure proprio “che non saranno più gratis per tutti” come programma futuro?
    No perchè in questo caso…non lo condivido. E pure il taglio al finanziamento delle scuole private non lo condivido – nel senso che se non statale allora dev’essere bancario, il finanziamento, come un qualsiasi progetto di imprenditoria, ma da qualche parte devono arrivare soldi anche per questo tipo di iniziative (secondo me).

    Condivido che siamo in guerra, una guerra che produce morti ogni giorno, odiati dalle banche e dallo Stato, tra l’incudine e il martello di un’anarchia finanziaria globale e uno stato di polizia fiscale, in un dualismo dal paradigma mortifero.

    Purtroppo, ahimè, siccome è da quel dì che ragiono utopisticamente sulla nascita di nuove aperture al..nuovo, ho anche da quel dì capito che seppure i tempi sarebbero più che maturi perchè ciò avvenisse, tuttavia non sarà con l’imposizione che si instaurerà il vero cambiamento, ma con la trasformazione…liberamente scelta e interiore.
    Quando avremo toccato talmente il fondo… – e pensare che millenni di guerre e sofferenze, in una terrestrità già di per sè inserita in un contesto di lavoro, creazione sofferta, malattia e morte, non abbiano ancora significato il (famoso) “fondo” non fa che lasciare sempre più disillusi e sgomenti – ma quando finalmente questo fondo arriverà….nascerà come un ‘urlo’ dall’umanità stessa, che rinuncerà da sola, come esigenza interiore, a una piccola parte di sè e dei propri egoismi implorando quella rinascita nella presa di coscienza che non si può andare avanti così.
    Anche l’immagine steineriana di Stato sarebbe un paradiso….terrestre, ma ancora gli egoismi sono troppi, tuttora, perchè questa trasformazione possa essere capita e sentita veramente. Secondo me.
    Comunque, in bocca al lupo a tutti, e incrociamo le dita per un futuro in cui il dramma…non si concluda in tragedia.

    • sissi
      10 April 2012

      Però glielo riscrivo: leggetevi la Triarticolazione Sociale di Rudolf Steiner! e anche la sua opera centrale “Filosofia della libertà”. E anche “I punti essenziali della questione sociale”.
      In una parola… il nuovo UMANESIMO.
      veramente.

  34. pinoscaccia
    10 April 2012

    “Nessuno potrà più dire che il Trota politicamente è una chiavica: in pochi mesi è riuscito a fare alla Lega quello che l’opposizione non è riuscita a fare in vent’anni…” (dagospia)

  35. pinoscaccia
    10 April 2012

    È ufficiale. Il triumvirato leghista chiede le dimissioni di Rosi Mauro. Roberto Calderoli lo conferma: Rosi Mauro si dimetta, altrimenti «il movimento dovrà assumere decisioni nei suoi confronti». Roberto Calderoli conferma, lei resiste e contrattacca. «Vale sempre quella frase che un giorno qualcuno disse, “scagli la prima pietra, chi è senza peccato”. Io non lo sono, evidentemente altri…». E se arriveranno le pietre? «Le affronteremo». La vicepresidente del Senato, Rosi Mauro, spiega da Vespa di non avere intenzione di fare un passo indietro: «Per la prima volta ho detto no a Bossi», ha detto a Porta a Porta quando le hanno chiesto se anche il senatur le avesse chiesto di dimettersi. «Prima voglio difendermi. Sono stufa di assistere in questo paese al fatto che uno viene insultato e si deve dimettere e poi salta fuori la verità. Io faccio a modo mio». «Calderoli e Maroni non li ho sentiti, mi ha chiamato Bossi e ho parlato anche con la Dal Lago: mi dicono che per opportunità politica mi dovrei dimettere, ma dico no, perché hanno offeso la mia persona e il sindacato che ho costruito».

  36. pinoscaccia
    10 April 2012

    «Mi spiace che Rosi Mauro non abbia accolto la richiesta del nostro presidente, ma se non si è dimessa ci penserà la Lega a dimetterla». «Così finalmente – aggiunge Maroni – forse potremo avere un vero sindacato padano, guidato da un padano vero».

  37. pinoscaccia
    10 April 2012

    Poi prende la parola Umberto Bossi che si difende: «il cerchio magico non esiste». Ma recita il mea culpa: «Mi dispiace anche per i miei figli, li ho rovinati io, dovevo fare come Berlusconi mandare i figli a studiare all’estero, mandarli via per salvarli. Mi piange il cuore». «Mia moglie? Poveracci, hanno detto che fa le messe nere, lei invece insegna».Infine le scuse: «I danni sono stati fatti da quelli che portano il mio cognome. Mi spiace enormemente, scusate». E promette: «Mai più parenti nel partito».
    Tra qualche fischio racconta la scelta di Francesco Belsito come tesoriere. «Belsito è stato infilato dall’intelligence». «Io non credo che le cose vengano per caso: sono organizzate», ha affermato. «Avete capito che è una specie di complotto», ha detto alla platea, tra i fischi.

  38. madamepina
    10 April 2012
    • pinoscaccia
      10 April 2012

      Pina, i giornalisti sono giornalisti e hanno il dovere istituzionale di sentire i protagonisti. Sentire, non giudicare. E tantomeno contestare. Quello spetta ai giornali di opinione e magari ai blog. Chi si mette in televisione da una parte contro l’altra fa un pessimo servizio.

  39. pinoscaccia
    10 April 2012

    Ho sempre rigettato ogni coinvolgimento nella politica, in ogni caso (talvolta mi è successo) avessi dovuto parlare di Lega al Tg1 non avrei certo scritto le cose che ho scritto. E che sono la mia opinione. Lì dovevo fare informazione. Se poi qualcuno l’ha fatto (o lo fa) ha sbagliato.

  40. madamepina
    10 April 2012

    Pino, ho messo questa intervista solo perchè ancora insiste su Roma e il complòtto. Ma havete ascoltato Maroni? “Padania Libera e indipendente” detta da lui il nostro ex ministro dell’interno che ha giurato fedeltà allo Stato Italiano. è inaccettabile a mio avviso.

    • pinoscaccia
      10 April 2012

      La frase di Bossi l’ho riportata poco sopra. Su Maroni hai assolutamente ragione, ma forse (stavi fuori) non hai letto che da giorni sto (stiamo) massacrando la Lega e l’idea di Lega, con almeno quattro post. Rileggili, sono…divertenti.

      • madamepina
        11 April 2012

        Si, infatti, sono rientrata proprio ieri. e di certo non mi lascio scappare i post ed i commenti. Mi ci vorrà un po’ di tempo per mettermi in pari ;) ne stanno a di’ de boiate, eh?

  41. pinoscaccia
    11 April 2012

    E’ meno grave della tesi del complotto rilanciata da Bossi, ma a me di Maroni personalmente ha dato fastidio un’altra frase (quella sulla Padania era un regalo alla platea). Quando scopre improvvisamente che…Rosy Mauro è meridionale. Che fa, torna alla razza pura? Io sono convinto che anche dei figli di Bossi pensa più o meno la stessa cosa, che cioè sono maldestri perchè di madre siciliana. Ma non lo dice per rispetto al senatur.

    (SLOGAN: “CHI NON SALTA ROSI MAURO È”, “BADANTE PUTTANA LO HAI FATTO PER LA GRANA”)

    Insomma, come una sorta di “purificazione” della Lega. Non parla invece dello schiaffo in faccia ricevuto pure da quei superterroni della Tanzania, perchè allora dovrebbe spiegare molte altre cose.

  42. Alberto Gianera
    11 April 2012

    pazzesco, davvero.
    segnalo anche questo blog
    http://bit.ly/le-nuove-facce-della-lega

  43. pinoscaccia
    11 April 2012

    La tesi del complotto oltretutto è ridicola. Belsito era un mascalzone, ma tutti i bossiani prendevano i soldi…a loro insaputa?

    • barbaincampagna
      11 April 2012

      Per come la vedo io se di complotto si tratta è un complotto tutto interno. Qualcuno sapeva e non gli andava più bene. Dicono che l’autista abbia filmato le dazioni al Trota con una telecamera miniaturizzata. Chi gliela ha data? Dove l’ha trovata? Mah!?

  44. sissi
    11 April 2012

    Ieri a Ballarò la scena del comizio “patriottico” aveva del surreale….con Bossi che mugugnava e Maroni al fianco con la scopa verde :-)
    e tutto il popolo verde al seguito con altrettante scopette verdi… ” commedia all’italiana pura”… non ha potuto che sorridere Floris.

    …intanto qua sta crollando tutto…ma andassero veramente dove sanno

    • sissi
      11 April 2012

      N.B. per correttezza e per obiettività: TUTTI eh!…. senza sconti neanche a Lusi e alla sua margherita… – poi dicono che l’antipolitica fa più danni della politica, scusate ma mi resta difficile immaginarne più di cosi.
      …ma no, io adesso come ciliegina proporrei un altro “family day”… :-) e “suor barbara” la palombella a pontificare, è da un po’ che mancano entrambi!
      vogliamo o no diventare “maturi”? ahahahah

    • madamepina
      11 April 2012

      dove Sissi ? ahahah

  45. sissi
    11 April 2012

    mah… alle Bermuda… nel triangolo delle Bermuda dove sembra che le cose spariscano ;-)

  46. pinoscaccia
    11 April 2012

    Quei figli sciamannati? Hanno semplicemente preso dal padre. leggi

  47. pinoscaccia
    11 April 2012

    Ot

    Guardate che bella (e inedita) la nuova grafica di Professione Reporter

  48. pinoscaccia
    11 April 2012

    L’intolleranza. La ‘ndrangheta sì, la mafia no…. notizia

    • irisilvi
      11 April 2012

      Felicetto Maniero, detto “faccia d’angelo” , da ladro di galline è diventato capo banda dopo aver preso contatti con i mafiosi spostati al nord .Salto di qualita’ venne chiamato.
      Ora non è che perchè i leghisti ne hanno fatto il loro portabandiera ,non si possa dissentire da questa scelta.

      • pinoscaccia
        11 April 2012

        Maniero è diventato un “eroe”, il figlio di Riina inquina l’ambiente… Strane concezioni.

        • irisilvi
          11 April 2012

          Maniero eroe mi sfugge,visto tutto il male,tutti i dolori che ha dato ma ti credo sulla parola.

          • pinoscaccia
            11 April 2012

            Non per la gente ma celebrato al cinema.

        • irisilvi
          11 April 2012

          Si,vomitevole,hai ragione e pure falso.

  49. pinoscaccia
    11 April 2012

    La solita, inarrivabile classe di Borghezio. guarda

    • lorena
      11 April 2012

      vomitevole non mi viene altro

    • pipistro
      11 April 2012

      La lega parte civile…
      Impossibile.
      Come dire ghiaccio caldo.

  50. giorgiusgam
    11 April 2012

    [OT Sisma Indoensiano] Tourists ordered off beaches after Indonesia’s tsunami (Update) http://goo.gl/9Vey6

  51. ceglieterrestre
    11 April 2012

    Da quale purpito ariva’ er predicòtto?
    Er Trota, er lattarino er sarmone er luccio… rega’ ma nun ve sarebbe dispiciuto se puro a vojantri ve chiamaveno… vabbè ma sto pòro regazzo… ma che male ha fattto?
    A tutti patti, ha sortanto imparato tuttoquanto quelo che l’antri puliticanti j’anno inze-gnato.
    Vabbè è annato a scòla de sera e de matina da regazzo de bottéga, ha magnato la fòja e puro quarcosa de mejo.
    Siccome nun j’annava de impegnasse, s’è accontentato de li sordi spìcci.
    Rega nun la famo troppo grave, tra poco se scordamo der sor… de turno e se parlerà de quarche antro puliticante ;)

    “Chi ci salvera’?..”
    Se nun ce sarvamo da soli, so… cavoli de noantri.
    Tratanto la pulitica, smucina…smucina è tutta ‘na rimissione.

  52. madamepina
    11 April 2012

    visto che bellaaaaaaa ;)

  53. madamepina
    11 April 2012

    intendo la grafica di Professione Reporter, non di certo la classe di Borghezio eh? tanto per chiarire.

  54. giorgiusgam
    12 April 2012

    [OT Meteo] Clima – Italia: Depressione Mediterranea Sullay, “la quiete prima della tempesta”… (Update) http://bit.ly/InWzMf

  55. giorgiusgam
    12 April 2012

    [OT Internet] F-Secure: “Trojan:W32/Ransomcrypt” http://bit.ly/Ip4l8D

  56. pinoscaccia
    12 April 2012

    par condicio

    Spuntano altri 13 milioni sospetti dall’esame della contabilità 2001-2011 della Margherita, gestita fino all’anno scorso dal senatore Luigi Lusi. Il dato emerge dalla relazione della società di consulenza Kpmg depositata dai legali del partito ai pm romani che indagano sulle appropriazioni da parte dell’ex tesoriere. leggi

  57. giorgiusgam
    12 April 2012

    [OT Meteo] il “mostro”, dall’Africa verso l’Italia, http://bit.ly/HLDov4

  58. pinoscaccia
    12 April 2012

    Il consiglio federale della Lega ha deciso all’unanimità l’espulsione di Rosy Mauro dal partito.

    Espulso naturalmente anche l’ex tesoriere Belsito.

  59. madamepina
    12 April 2012

    E nonostante tutto mi pare che .il finanziamento chiamato “rimborso spese” resterà come prima, non una lira si sono tolti!!!!e qui Monti non c’entra!!!

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Ho sentito dire una cosa giusta da Di Pietro: “Non si cambia se siamo sempre noi a dettare le regole”-

      • madamepina
        12 April 2012

        non si cambia, se la legge elettorale rimane la stessa, e non mi sembra che ci siano i presupposti per intervenire.

  60. Walter
    12 April 2012

    Affidare alla Corte dei Conti tutti i registri di Cassa dei Partiti, dovrebbe essere una idea discreta.
    Se si considera che i Partiti maneggiano denaro Pubblico, questo Istituto economico superpartes dello Stato, ha le carte in regola per amministrare i denari dei partiti.

  61. pinoscaccia
    12 April 2012

    Il consiglio federale della Lega ha deciso l’espulsione di Rosy Mauro e dell’ex tesoriere Francesco Belsito dal partito, fissando al 30 giugno e primo luglio il congresso federale per l’elezione del nuovo segretario, dopo il passo indietro di Bossi. Nessun provvedimento, invece, per Renzo Bossi: le sue dimissioni da consigliere regionale della Lombardia sono state ritenute sufficienti per evitare la radiazione. A quanto si apprende, del figlio di Bossi non si è proprio discusso. Al consiglio in via Bellerio ha partecipato a sorpresa anche la Mauro, che è arrivata scortata dal presunto fidanzato (anche se lei ha sempre smentito), l’agente Pier Mosca per sostenere una lunga autodifesa. Secondo i presenti, l’organo decisionale del movimento ha ascoltato un accalorato intervento della Mauro, che ha ripetuto la sua estraneità a quanto emerso dall’inchiesta. Ma alla fine è stata votata l’espulsione, anche per la determinazione di Roberto Maroni. Contro la decisione del consiglio si è espresso solo Marco Reguzzoni.

  62. rita
    12 April 2012

    Lega: nessun provvedimento per renzo bossi … [Mi sembra giusto. Manifesta incapacità di intendere e volere. Non è punibile.]

    • Walter
      12 April 2012

      Queste sono decisioni interne al Partito, non del Parlamento Regionale e nemmeno della Procura della Repubblica.
      Ancora non risulta formalmente indagato. Pare difficile però che i video che lo incastrano nel prendere soldi, per la Guardia di Finanza, passino in cavalleria.

      • pinoscaccia
        12 April 2012

        Neanche Rosy Mauro risulta indagata. Parliamoci chiaro: è talmente evidente che si tratta di una resa dei conti. Significa pure che ormai Bossi non conta più e che i nuovi “badanti” sono Maroni e i suoi barbari.

        (Ovvio che il trota senza il padre conta meno del due di briscola)

  63. sissi
    12 April 2012

    Com’è ovvio che è stata sacrificata rosy mauro, a questo punto, per il trota.
    Non sono per la lega, come si è capito, ma l’ho vista l’altra sera a porta a porta è mi è sembrata sincera. Ha detto che è tutto verificabile… quindi mi sa che davvero non c’entra niente. L’hanno sacrificata nel calderone della nuova ascesa… puah la politica! (e la calata dei nuovi barbari)

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Che non c’entra niente mi pare improbabile. Per anni (dopo l’ictus di Bossi) ha comandato lei e anche con arroganza. Fa parte del gioco: adesso comandano altri e la paga.

  64. Walter
    12 April 2012

    Milano, 12 apr. – (Adnkronos) – I magistrati milanesi che indagano sull’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito faranno accertamenti anche su Roberto Calderoli. Il nome del politico era emerso nelle intercettazioni telefoniche disposte nel corso delle indagini. Calderoli veniva indicato come uno dei destinatari dei fondi del partito insieme ai figli e alla moglie di Umberto Bossi e a Rosi Mauro.
    I militari della Guardia di finanza intanto, su richiesta dei pm milanesi, stanno acquisendo i conti presso la banca Aletti, la stessa dalla quale partirono i fondi per l”operazione Tanzania’.
    Proprio da Banca Aletti, con sede a Genova, alla fine del 2011 Belsito prelevò 240mila euro in contanti, poi movimentò assegni per 900mila euro. Soldi utilizzati per operazioni in diamanti e oro, per finanziare con 30mila euro il Sindacato padano. Altri 126mila euro andarono a Equitalia di Sestri Levante, 78mila euro al gruppo immobiliare Minetti.

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Io credo che Maroni per vincere il congresso abbia ancora bisogno di Bossi. Ma una volta segretario, mi sa che tanti altri salteranno: Calderoli, Reguzzoni, e magari anche tutta la “family” del leader, moglie compresa. C’è una lista da qualche parte: ed è lunga. I barbari saranno pure sognanti ma mica tanto generosi….

  65. madamepina
    12 April 2012

    la politica eh Sissi,? il partito che paga per far avere il diploma e la laurea alla Rosy altrimenti non poteva accedere alla carica di vicepresidente del senato. (volutamente scriktti in minuscolo. tanto non sono onorevoli quelli che ci rappresentano). Fin li le è stato bene, no?

  66. sissi
    12 April 2012

    Che ne so lei diceva che non ha mai messo piede in una scuola svizzera… – e c’è da crederle – e poi mi aveva colpito quel nome simile nelle intercettazioni..con quell’equivoco tra “la nera” e la..? non ho capito bene “la mera, la mela” insomma un’infermiera svizzera che si chiama così, molto simile.
    Comunque a me danno la nausea…tutti.
    E il peggio è che oltre ad essere corrotta la politica, è diventato così anche tutto il resto: questo il vero dramma.
    @ Pina

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Su quello è già stata smentita: non esiste nessuna infermiera che chiamano “nera”. La nera è lei, ci sono molti altri riscontri.

  67. sissi
    12 April 2012

    infatti i miliardi o milioni o centinaia di euro sono andati anche a equitalia, ho capito bene? a chi, ai funzionari dell'”etica”?

  68. sissi
    12 April 2012

    Ah, sono rimasta indietro allora. (la nera è indubbiamente solo lei, ma sembrava come se ci fosse un nome simile…non so)
    Comunque è tutto…. così. TUTTO proprio.
    (non c’entra niente, lo so, ma quando la gente sta contro nastasija filippovna io già capisco da che parte stanno. Cancellabile comunque, questa parentesi).

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Perchè? E’ una parentesi suggestiva invece.

      • sissi
        12 April 2012

        Ma no no, non c’entra con la politica. ( ;-) grazie, sei carino)
        E’ che lei nella sua tragedia…nella sua follia..comunque manda a fanculo tutto un ipocrita sistema, con arte…con furore, con verità… d’intenti. Ma muore.
        Appunto perchè la Bellezza…ancora non riesce a salvare il mondo – tutt’al più viene strumentalizzata anche quella.
        Ma non c’entra niente con la politica.
        Ma quando la gente….istintivamente o applaude, o osserva con aria irritata….. io capisco da quale ‘parte’ si trovano, dove per parte non intendo destra o sinistra… ma la preferenza o meno per tutta la melma.

        • sissi
          12 April 2012

          (ma non è la sede adatta e soprattutto non volevo interrompervi…chiedo venia e proseguite pure che io leggo, grazie;)))

        • sissi
          12 April 2012

          aspetta, perchè giacchè ci sto… è importante: con la politica propriamente detta no, ma con una società corrotta sì…. c’entra eccome.

  69. Walter
    12 April 2012

    Strano che tutto questo polverone e conseguente taglio di teste, salta fuori durante il governo tecnico e non prima (questioni di pochi mesi), quando la Lega era alla maggioranza e non all opposizione. Opposizione si può dire solo formale, perché nell’ approvazione di leggi e emendamenti, vale quanto il due di briscola, non di più.

  70. Web Master
    12 April 2012

    Son contento che la Lega abbia preso questa batosta. Ma facciamo attenzione. Ora spuntano gli avvisi di garanzia anche per Vendola mentre di Rutelli , Penati & company non se ne parla più. Io ho la netta sensazione che i tre maggiori partiti ( PD , PDL , UDC ) si stiano preparando il terreno per le prossime elezioni. Un’ammucchiata al centro per lasciare nelle mani della finanza questa martoriata Nazione.
    Chi ci salverà ? Solo la rivoluzione. Ma in Italia è impossibile ; troppi pochi giovani e troppa gente corrotta. Mi viene solo da dire si salvi chi può. ;)

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Sicuramente è una distrazione fra tanti nick che usi, ma evita questo per piacere perchè può sembrare che parli da web master di questo blog. E non lo sei.

  71. Mouse On Mars
    12 April 2012

    Scusa Pino , quello e il nick che uso di default per il blog wordpress. Ho dimenticato di cambiarlo…..

    • pinoscaccia
      12 April 2012

      Ne ero certo. Bravo, grazie.

  72. pinoscaccia
    13 April 2012

    Davide Allegri, ex assessore leghista alla Protezione civile e all’Ambiente della Provincia di Piacenza e già assessore all’Urbanistica del Comune di Cortemaggiore, è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Piacenza per corruzione e concussione. La vicenda gravita attorno ad autorizzazioni a realizzare impianti fotovoltaici. Al termine di indagini cominciate due anni fa, Allegri è stato sottoposto dai militari a un’ordinanza di custodia per concussioni consumate e tentate e per corruzione.

    Un altro di quelli che urlava “Roma ladrona”.

  73. pinoscaccia
    13 April 2012

    Ho sentito lo sfogo televisivo di Rosy Mauro: incredibile, ha l’accento del nord! Si era mischiata così bene… una cripto terrona, insomma, Come quel famoso “ciento per ciento”. Ma forse doveva anche tingersi bionda. Video

    • madamepina
      13 April 2012

      sarà vecchio ,ma vale la pena vedere cosa intendevano per nuova politica

  74. giorgiusgam
    13 April 2012

    [OT Terremoti] Sisma al largo di Palermo, l’esperto: “Da non escludere scosse più forti” (VIDEO – Update) http://bit.ly/I81P4p

  75. giorgiusgam
    13 April 2012

    “Italiani, brava gente”: Cambiago, portafogli perso, paese si mobilita e ritrova il proprietario http://goo.gl/pmJHE

  76. pinoscaccia
    13 April 2012

    Sempre per la serie “Roma ladrona” guardate che succede a Milano

  77. sissi
    13 April 2012

    Che meraviglia sentir parlare CACCIARI!
    Sta ospite da Lilli Gruber, sta perfino a favore di un federalismo fiscale, e lo sta a sentire pure Cota, con stima. Ma parla….’in grande’, un quadro ampio su tutto il sistema politico del Paese, non nel ‘piccolo’, con tutte quelle piccinerie populiste, ideologiche e invasate – ma ovviamente, questo lo sapevo già….
    Tutta l’intelligenza, lo spessore e L’AMPIEZZA DI VEDUTE illuminate dall’intelletto…. che mancano tanto alla classe politica quanto ai tecnici del ‘risanamento’.

  78. robertoaltavilla
    13 April 2012

    Soldi ai partiti, la Lega rinuncia
    alla quarta tranche dei rimborsi

    certo, adesso non deve più foraggiare la family….

  79. pinoscaccia
    16 April 2012

    Monica Rizzi, della Lega Nord, si dimette da assessore della Regione Lombardia. Lo ha annunciato lei stessa in una nota. «Nonostante siano chiuse le inchieste che mi vedevano coinvolta ed addirittura vi è stata la remissione della denuncia per dossieraggio nei miei confronti – spiega Rizzi – alla richiesta del mio partito di fare un passo indietro rispondo obbedisco, come ho fatto nel 2010 per candidare Renzo Bossi e in tutti questi 24 anni di Lega Nord. Per questo ho firmato le mie dimissioni rimettendo le mie deleghe nelle mani di Roberto Maroni e Roberto Calderoli membri del triumvirato della Lega Nord per l’indipendenza della Padania. Ringrazio infinitamente Umberto Bossi per la splendida esperienza che mi ha permesso di fare in questi due ultimi anni».

    Perchè ormai è chiara una cosa nella “nuova” Lega: chi non si dimette, è…dimesso.

  80. sissi
    16 April 2012
  81. pinoscaccia
    17 April 2012

    Anche il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, il leghista Davide Boni, indagato per corruzione, si dimette dalla carica.

  82. Neo-Machiavelli
    15 August 2012

    Il papa Alexandre VI, uno spagnole a Roma con metodi all’italiana, compra del voto dei cardinali, corruzione, … ha favorito e usato la famiglia per potere politico. Per 500 anni non hanno votato nessun papa che non fosse italiano. Paura di un altro che fosse la vergogna del Vaticano? Berlusconi ha detto che non era santo ma comparato con il Papa Alexandre VI non é rimasto lontano…,
    Non capisco perchè “Bossi… è troppo ghiotto…. Fra le tante scemenze che l’ex comandante del Carroccio ha detto questa è sicuramente la più grave. Perchè offende tutti i ragazzi bravi, onesti e studiosi…”
    Ho l’impressione che molte volta in Italia se usa e abusa della banalità, bugia o sospetti per distrugere migliore … Come piace a certo popolo del basso.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 9 April 2012 by in legaioli.

contatti
pinoscaccia@gmail.com

Categories

Archives

Professione Reporter

2016: morti 105 reporter.
[341 in prigione]

Un fiocco giallo per padre Paolo Dall'Oglio e Sergio Zanotti, rapiti in Siria.

Aspettando i 984 anni che mancano al 3000


Blog Stats

  • 691,457 hits

ShinyStat

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 14,420 other followers

L’ultimo libro

%d bloggers like this: