Altri due turisti italiani rapiti: in India

Due turisti italiani sono stati rapiti da un gruppo maoista nello stato indiano dell’Orissa. Lo riferisce la tv indiana Ndtv. L’Orissa è uno stato federato dell’India orientale, con una popolazione di circa 37 milioni di abitanti. Secondo le prime informazioni il rapimento è avvenuto a Kandhamal e i due turisti sono stati portati via da esponenti del gruppo gruppo maoista Basadhara. La Farnesina, attraverso l’Unità di crisi, ha contattato l’ambasciata di Nuova Delhi e sta verificando la notizia del rapimento. Secondo fonti di Ndtv, sarebbe stato chiesto un riscatto.  I rapitori avrebbero avanzato 13 richieste al governo. Tra queste c’è il rilascio di prigionieri politici e l’arresto dell’operazione Green hunt, lanciata nel novembre del 2009 dal governo indiano contro i ribelli maoisti Naxaliti. E’ la prima volta, afferma la tv, che i maoisti dell’Orissa sequestrano stranieri. Dietro la guerriglia maoista, secondo alcuni analisti, ci sarebbero i finanziamenti e le armi di Pechino. Il sito della tv indiana Ndtv riferisce che poco prima del rapimento, i due turisti italiani stavano facendo foto di donne locali che si stavano bagnando in un fiume. fonte  Adesso sono undici

E’ confermato: si tratta di Paolo Bosusco, 54 anni, guida trekking, di Torino e Claudio Colangelo, romano, 61 anni. Per i ribelli maoisti facevano «riprovevoli fotografie» a donne che si lavavano in un fiume.In un audio-messaggio la rivendicazione: chiedono la liberazione di prigionieri politici. La notizia

Advertisements

9 thoughts on “Altri due turisti italiani rapiti: in India

  1. L’Orissa,se non ricordo male,era stai protagonista di massacri nei confronti di cristiani. Consigliare di evitare zone cosi pericolose suona banale,ma già ci sono due persone trattenute con parvenza di legalità,figuriamoci due turisti non tutelati…c’è ,purtroppo ,poco da star tranquilli.

  2. non ci posso credere che una guida che lavorava in zona da anni stesse facendo delle fotografie a donne che facevano il bagno nel fiume…

  3. Mio figlio è stato quattro mesi per un film, girava con autista e scorta è tornato sconvolto. Un paese con antiche radici. Ha visto sfarzo e troppa ricchezza per pochi e miseria per troppi. Un paese che ti può rapire e farti perdere.

  4. Paolo Bosusco e Claudio Colangelo potrebbero essere stati liberati dai maoisti vicino alla località di Tanjungia. Lo riferiscono media locali rilanciati dall’emittente all news indiana Ndtv. Manca tuttavia, sottolinea la tv, una conferma ufficiale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s