La Torre c’è (ancora)

Lo ammetto: è stata una scommessa. Era un gioco, ma soprattutto un test importante per capire se la Torre ancora c’è. Devo ammettere che la risposta è stata superiore a ogni aspettativa. Certo, è una tribù che va “ricostruita”, ma le basi sicuramente ci sono, a dispetto dello strapotere dei social network. Sappiamo tutti perchè i blog sono entrati in crisi. Su altri web-lidi è meno faticoso, basta un click e sei in pieno villaggio globale, ti senti protagonista, hai una tua pagina senza sforzo. Qui in ogni caso occorre un impegno maggiore, soprattutto quello di esprimere idee. Non che i “social” siano il diavolo, per carità. Io stesso sono ben presente su Twitter e su Facebook che hanno una forza straordinaria di coinvolgimento. Ma i blog vanno  difesi e protetti, come fossero dei panda: piccoli, ma preziosi perchè conservano la memoria.

Advertisements

25 thoughts on “La Torre c’è (ancora)

  1. Bellissima definizione. E assolutamente vera.
    So che a qualcuno questa nuova veste non piace molto, presto lancerò un sondaggio fra la tribù perchè la casa – appunto – deve piacere a tutti.
    (Naturalmente il gioco delle foto intanto continua…finchè la neve non si scioglie).

  2. Bellissime le foto!!!! A casa mia però la neve se ne sta andando… perché da me ha nevicato già mercoledì! Se ritrovo la foto che avevo fatto col cellulare la mattina di mercoledì te la mando!! :) :)
    A me piace questa nuova veste!!

  3. Una bella soddisfazione è che si affacciano sul blog anche amici nuovi, come Angela Lumachi Capodici che ci manda questa stupenda immagine delle colline di Genova.

  4. Credevo di averti perso. E invece sei qui.
    Come vagare per una metropoli, qual è la rete, e ritrovare un amico svoltando l’angolo.
    E’ un grandissimo piacere.

      1. Non mi sono molto esposto finora sulla Siria. C’è qualcosa che non mi convince. Il regime nega i massacri e so che dietro, anche qui, c’è l’emiro del Qatar. Non so, istintivamente mi ricorda tanto la Libia. Aspetto di saperne di più, intanto Obama ha escluso l’intervento militare (avrà le sue buone ragioni). Da non dimenticare che un eventuale attacco alla Siria equivarrebbe a una dichiarazione contro l’Iran: insomma sarebbe esplosivo.

  5. Ehi, ho appena sbirciato nelle statistiche e con sorpresa ho scoperto che proprio in questi ultimi minuti ci sono state visite da Brasile e Stati Uniti, ma non lo dite in giro ;))) Piuttosto, dove stanno Lynchburg e Indalatuba?

    Ok, faccio da solo. La prima sta nel Tennessee, l’altra nello stato di San Paolo. E sono soddisfazioni, tiè. Chissà come ci sono capitati.

  6. [OT Sirya] U.N. rights chief says action on Syria urgent

    …Navi Pillay, High Commissioner for Human Rights, also implicitly criticised Russia and China for vetoing an Arab and Western move in the U.N. Security Council to get Syria’s President Bashar al-Assad to quit. “I am appalled by the Syrian government’s wilful assault on the city of Homs, and its use of artillery and other heavy weaponry in what appear to be indiscriminate attacks on civilian areas in the city,” Pillay said in a statement…

    MORE: http://yhoo.it/AjG3oS

    08/02 – Bombardamenti in corso nella città di Homs

    Video 1: http://youtu.be/9xeGiFTkFa0 – VIdeo 2: http://youtu.be/wxnSh7E_RJo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s