Tonino, un amico

Sto andando a Offida, nelle Marche. Ma non presenterò libri stavolta, non si parlerà di me eppure è un appuntamento a cui tengo molto. C’è un premio dedicato a un mio grande amico, scomparso l’anno scorso, troppo presto. Chi è stato per me Tonino Carino lo ricordo qui, ma non c’è tutto, dovrei raccontare degli scherzi che ci facevamo, dei nostri sogni, di tutto quello che per tanto tempo ci ha unito, fino all’ultimo a Falerone dov’è venuto per salutarmi. Tonino è diventato famoso per i suoi exploit calcistico-televisivi, ma pochi sanno che era un eccellente cronista, preparatissimo a livello giudiziario. E mi piace molto che il premio intitolato a suo nome non si esaurisca in una vetrina, ma si sviluppi attraverso un convegno serissimo sulle ultime frontiere del giornalismo e offra stimoli ai giovani. Incontrerò tanti amici comuni, e grandi maestri come Nuccio Fava: sarà divertente ed emozionante ricordare quest’uomo generosissimo che ha lasciato a tutti noi qualcosa. 

Advertisements

8 thoughts on “Tonino, un amico

  1. grande Tonino!!!………pensarlo mi riporta indietro di tanti anni…quando “novantesimo minuto” era la trasmissione che i malati di calcio come me attendevano con una certa ansia…sopratutto per le partite in trasferta che non erano visibili e potavamo ascoltarle solo via radio….i suoi interventi serio/ironici mi facevano sbellicare dalle risate….

  2. Come dimenticare Tonino Carino? “90° Minuto”, certo, per l’Italia intera, ma anche tanto TG regionale per noi marchigiani. Ottimo cronista, è vero, perché nei suoi pezzi raccontava i fatti (Strano, eh?! ), concedendosi al massimo qualche aggettivo in coda al servizio, come asciutto personale commento. E anche ottimo conoscitore della sua terra, che amava e amava far conoscere: me lo ricordo ancora, in elicottero, in una sua apparizione a “Linea Verde”, sorvolare le nostre colline più in fretta di quanto riuscisse a raccontarne storia, tradizioni ed usanze.

    Un po’ mi dava fastidio che la sua fama fosse stata accresciuta dai suoi imitatori, che ne caricavano i difetti di pronuncia facendone quasi una macchietta. Eppure lui non se la prendeva. Perché “signori si nasce”, e lui “lo nacque”. Modestamente.

    Offida (bellissima!) è un po’ troppo lontana per poterci venire domani e troppo vicina per non rammaricarsi di questo. Gran peccato!

  3. Già , anch’io , come tanti avevo una immagine riduttiva , limitata al calcio , di Tonino Carino ! Mi fa piacere che sia invece ricordato così ampiamente dagli amici e colleghi , che lo hanno ben conosciuto!

  4. Aveva uno sguardo limpido,un sorriso aperto,davvero da brava persona,e poi davvero mi faceva sorridere….

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s