Embè

Le vignette di Romaniello

Advertisements

24 thoughts on “Embè

  1. Eh si meglio non sottovalutarla. . Penso ad Einstein: e mi viene in mente che: se avesse minimamente immaginato il modo atroce in cui “l’essere umano” ,poi , se ne è servito, sicuramente non avrebbe passato tutta la sua vita a studiare…….

  2. PRPOPAGANDA ( 1 ) = periodo fascista sotto mussolini.
    P2 = periodo del penta partito sotto Andreotti Craxi e Gelli
    P3 = perido berlusconiano che speriamo stia per finire.

    Ricordiamoci che ogni “ciclo p2ista” finsce sempre male. Il primo con la guerra , P2 con mani pulite e la P3 è sulla buona strada per fare la fine della P2.

    Che siano pronti con la P4 per il dopo B. ?

  3. Giusto , mi ero dimenticato anche Dalemix ed i sinistroidi. Hai fatto molto bene a ricordare che anche loro hanno partecipato allo sfacelo dell’Italia. Ma comunque non confondiamo le cose. I veri p2isti sono di matrice fascio-golpista. Non è raro vedere ad una loro riunione gli adepti scambiarsi il classico saluto fascista. Di fatti sono molti gli iscritti appartenenti alle forze dell’ordine. E non a caso. Per fare un colpo di stato serve l’esercito e la polizia dalla tua parte.
    La vicenda della “P4” comunque non mi ha sorpreso. Chi ha un minino di logica e segue un pò le vicende politiche non può non rendersi conto che il parlamento non è più espressione del popolo ma delle lobbi. A dire il vero in Italia è sempre stato così. La piena democrazia qui non c’è mai stata.

  4. E invece negli altri Paesi c’è, vero? Vogliamo parlare del Paese leader del mondo occidentale, dove le lobby fanno (e uccidono) i presidenti, ad esempio?
    Hai la fissa… Ripeti lezioncine ritrite… Intanto si è sempre parlato di militari (carabinieri, non poliziotti) più avvezzi agli ordini, Neppure sai quanti poliziotti sono di sinistra!!!
    La realtà è che per l’unico tentativo di colpo di stato avevano trovato disposti solo quelli della forestale…
    E vedrai in Germania quanta democrazia reale troverai: forse dimentichi il loro passato.
    Ma per piacere! Falla finita.

  5. Negli USA è peggio. Di fatti buona parte della nostra politica è stata determinata da loro.
    La Germania è riuscita a lasciarsi il passato alle spalle. Noi no. Certo ci sono i neo nazzisti (ma noi abbiamo la lega tanto per dire ).
    Comunque la differenza con gli altri paesi dell’ UE è netta. Le lobbi esistono e forse sono più forti di quelle italiane , ma il popolo è più rispettato e soprattutto non si fregano tanti soldi come fanno qui in Italia. Gli stipendi sono mediamente più alti e i prezzi più bassi ripesto a quelli italiani. Questo fa la differenza tra il vivere e il sopravvivere. Poi per il resto , come si suol dire , tutto il mondo è paese.

  6. Ma che dici? Vogliamo parlare della Francia, degli scandali in Belgio? Per non dire del famoso “paradiso” svizzero. Come al solito le spari lì… La Germania ha lasciato il passato alle spalle? Guarda quanto cresce l’ultradestra tedesca. E da noi secondo te c’è ancora il fascismo, vecchia e ormai noiosa pippa che continui a ripetere quando neppure i leader di destra sono più fascisti
    Visto che ti piace tutto meno che l’Italia, sbrigati ad andartene.

  7. Non è un modo di dire. Io il mondo l’ho girato davvero, più volte, e non c’è un posto più bello dell’Italia.
    Con qualche problema, ma tutti hanno problemi, il mondo ha problemi.

  8. Sembri veramente anziano Francesco ! I tuoi commenti sono intrisi di malinconia e disfattismo che cerchi di mascherare con inni rivoluzionari! Sara’ un giudizio o un parere ? boh non so ma questo sento … Penso ai tuoi figli, a quale futuro potresti trasmettere. Noi siamo adulti , a noi spetta pure un pensiero positivo se non abbiamo un piede nella fossa e non crediamo che fuggendo si risolvano magicamente i problemi.

  9. Ancora con sto fuggire ? ahahaha !!!
    Ma fuggono i ricercati. Io me ne vado per scelta. Di solito sono gli anziani a non avere la forza e la voglia di fare cambiamenti così radicali. Decidere di andare a vivere in una’altro paese , sicuramente più moderno e avanzato del nostro , non mi sembra poi così tanto una scelta da vecchietto.
    Allora facciamo due conti.

    In Italia : un laureato in informatica , se ha la fortuna di trovare lavoro , si trova in queste condizioni :
    1 anno , 1000 euro al mese precario.
    2 anno , 1300 ( se dimostri di essere veramente bravo ) precario
    3 – 5 anno ( 1500 e forse a tempo determinato)
    possibilità di fare corsi e aggiornarsi praticamente ridotti a zero ( solo quelli di facciata per prendere le certificazioni che tra l’altro basta pagare )
    10 anno ( se va bene guadagni 2500 )

    Germania :
    1 anno : 1200 euro precario
    2 anno : se vali assunto a tempo determinato ( 1800 – 2000)
    3 – 5 anno ( generalmente si passa allo stato di programmatore senior : 3000 – 4000 euro al mese )
    formazione continua a spesa dell’azienda.
    10 anno : programmatore guru ( così si chiamano ) dai 6000 agli 8.000 euro al mese in base alle responsabilità e
    competenze acquisite

    Ora ditemi per quale motivo io debba restare in Italia ?

    • Te lo dico io un altro motivo. In Germania la grammatica è più facile, non ci sono tutti quei maledetti accenti ed apostrofi che fanno ricca ma anche così difficile la lingua italiana. Lì si fanno i conti e basta. Lontanissimi dal mare.

    • Se credi che quello sia il tuo futuro fallo! Vai e dimentica questo bistrattato paese! Se credi che un adeguamento salariale ti possa compensare, sei libero di muoverti, velocemente pero’ e senza tante discussioni che nascondano una indecisione di fondo! Caratteriale? Forse , ma non ti conosco e avanzo una ipotesi balorda….Certo che un leggero odore di “tanto per parlarne” pervade questa discussione….molto lontana da chi e’ stato costretto ad uscire dal proprio paese , per reali necessita’.

  10. ahahahah si lo so che sbaglio spesso.
    si , lo so che scrive “un altro”. Stavo scrivendo un’altra città. E’ che ho cancellato e riscritto e fatto dei copia e incolla.
    Il tedesco è un casino. Speriamo di non fare troppe figuracce. ahahha !!!
    Fortunatamente di gente che sa hackerare un server linux in una giornata ce ne sono poche in giro. Mi perdoneranno :)

  11. Kiefer Abgüsse , der Möwe
    Che tradotto dal tedesco all’italiano è : Pino Scaccia , il gabbiano :)

    Ho tradotto con google. Madonna che complicato sto tedesco !!!
    Mi sa che mi fermo in Italia…. ahahaha !!!

  12. Allora comincia ad imparare gli apostrofi.
    Poi mi sa che sei te complicato: intanto “il” si dice “die” e poi non sai che i nomi non si traducono? Allora la Merkel come la chiamiamo qui in Italia?
    Io sono Pino Scaccia in Germania come nelle Filippine in Iraq o in Australia…

    Io credo che rischi di peggio: perchè i tedeschi non sanno perdonare… ;)))

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s