C’era una volta la Tv

La visita di Angelina Jolie al centro immigrati di Lampedusa. Dal servizio di “Italia Uno – tg Studio Aperto”.

“Poveri profughi… chissà come hanno fatto a contenere i comprensibili slanci di astinenza di fronte ad una sventola del genere”. (Stefano Pancera)

Advertisements

43 thoughts on “C’era una volta la Tv

  1. Giusto! “Poveri profughi” Me sa, che sto sor Stefano nun sa che vo di’ mori’ de fame e de stracchezza e nun intenne che vo’ di’ esse ‘n pòro profugo. Se preoccupa de li slanci e pe’ l’astinenza.
    Ciao Angeli’ tante grazzie grazie grazzie… pe’ quelo che fai pe’ li regazzini. Nun te cura de sti quattr’ ommini che quanno te vedeno se sbavano. Er mi fijo Francesco, che te stato accosto pe’ parecchio tempo, te conosce che sei ‘na bella rigazza ma sei bellissima drénto, inzomma ‘na brava donna, ricca d’amore pe’ chi soffre! Angeli’ continua a fa’ der bbene e lassa’ perde’ le perzone marce e farze che te girano intorno ce so tanti regazzini che te amano.
    Aho! ma chi è sto sor Stefano Pancera?

  2. Per accendere i riflettori anche su realtà drammatiche… per richiamare l’attenzione e soprattutto un controllo…
    Perchè è un nome famoso che ci mette la faccia e forse la gente la sta a sentire di più.
    Tanti artisti famosi e miliardari viaggiano molto, adottano bambini, fondano associazioni benefiche, investono denaro per gli altri, cercano di trasmettere nel mondo anche contenuti… oltre all’ultimo film.
    C’è da ammirarli, io se fossi ricca e famosa veramente avrei una sensazione di poter cambiare, almeno un po’, il mondo.

  3. Cara Sissi questo era il mio sogno! In vecchiaia volevo donare i miei risparmi ai poveri e creare un centro per aiutare i bambini, ma se continua sta situazione co’ ste buste che arrivano “Gerit”, me sa che divento povera e il mio sogno in fumo. Comunque lotterò fino che ho le forze, non devo tradire i miei progetti. Un caro saluto a tutti

  4. … Fervidi auguroni allora!
    dolcissima Ceglie.

    (P.s. comunque voglio solo concedere una piccola chance, chiamiamola così, e pensare che magari è stato un errore di…semplicistica ingenuità.. come dire, quello del giornalista, per quanto ribadisco tutto il fastidio).
    Salutoni a tutti

  5. Credo che il problema vero sono i poveri. Che nonostante organismi internazionali continuano irrimediabilmente ad esistere anzi ad aumentare e non bisogna andare tanto lontano. E questo problema non si risolve certo con la “caritàs” . Hanno bisogno di cultura e lavoro per poi diventare” persona con la propria dignità”. Mi è rimasta in mente la “scuola blu” in memoria della giornalista Cutuli. Ma c’è proprio bisogno che le persone vengano uccise per ritornare ad essere “Umani” ?

    Per Stefano Panceri, vedi sopra, non lo conosco. Ma è un comico? No, nemmeno un comico oserebbe tanto in questa cruda realtà.

    • Beh , da un giornalista di studio aperto che volevate aspettarvi. Italia uno , la rete dei bulli , la migliore gioventù berlusoniana.

      @ Franca

      Hai ragione , dire PDL non vuol dire niente in quanto quel partito rappresenta solo una persona e tutti sappiamo chi ahahahaha!

  6. (PROVOCAZIONE)
    Ma se il problema sono i poveri perchè non li uccidiamo tutti? infastidiscono, puzzano, sono tanti, chiedono, osano sopravvivere, alcuni addirittura si riproducono. Occupano spazio, inquinano respirando, si avvicinano alle nostre spiagge senza costume.
    Bisogna occuparsi di loro, perchè qualcuno, che puzza come loro, poi dice che non si ha coscienza.
    Perchè il mondo civile non elimina questa piaga?
    Noi del mondo civile invece usiamo il telecomando, quindi abbiamo tatto. Basti questo per far tacere i sensi di colpa.
    Tral’ altro questi poveri non guardano la TV, si vestono fuori moda, non adorano il sushi, sono senza, non dico SUV, ma nemmeno macchina, non sanno nemmeno chi è Fabrizio Corona (e basta questo per farli fuori tutti).
    La gente vuole sapere se continua il sogno d’ amore tra la Canalis e Clooney, chi andrà nella Casa del Grande Fratello, il colore degli slip della mitica Ruby.
    La civiltà non può, non vuole e non deve perdere tempo appresso a loro…qualcuno li levi di torno!

  7. Vero! E io, cronista da strapazzo, che neppure ho fatto un post sulla scazzottata Corona-Vieri e, ancora più grave, non vi ho dato conto della rottura Canalis-Clooney. Non c’è proprio più il sano giornalismo di una volta ;)))

  8. Tra la “berlusconiana” di Franca ,i suv ,la Canalis,(perchè il sushi che mi piace tanto?? sara’ mica di moda?ma da noi si mangia solo polenta quindi….)i cronisti da strapazzo che mai andranno in pensione,cosa ne rimame della tv? per carita’ i poveri no,non sono un bel vedere e stonano con il verde!Beh rimane pur sempre Angelina,bella testa oltre che bellissima donna.

  9. L’urtima notizzia…

    Er pranzo de la mùmmia.
    Vabbè ar mi paese se dice:
    “Chi magna da solo se strozza”!
    Se vede che er pòro sor Oetzi
    nun lo sapéva
    sinno’ m’envitàva a pranzo.
    Da solo s’é magnato
    ‘n tocchetto de stambecco
    e bono bono su li monti
    è annato a fa’ la terra pe’ li ceci.
    Chissà se l’ha cotto ar fòco
    oppuramente l’ha magnato crudo.
    Aho li scenziati dicheno
    che nun era ferrato pe’ l’iggene
    pare che er sor Oetzi
    nun se lavasse la bocca
    dopo er pàsto.
    Me sa che je mancava
    lo scopettino pe’ li denti;)

    franca bassi

  10. Certo non è che Brad Pitt sia proprio un modello intellettuale eh… comunque. Mi è capitato anche di vederlo da molto vicino – NON come fan… ci tengo a specificarlo – e sul serio ho comunicato al mio ex che era mooolto meglio lui! Mah. Comunque, non so se la “gioventù” sia berlusconiana – o perlomeno tutto è inziato così… o erano già così? ‘pronti’… come dire? – ma apposta parlavo di una semplicistica ingenuità (del giornalista, e non solo). Quei semplicismi disarmanti…. proprio, che rasentano l’ingenuità, non so come altro definirla (mi viene in mente il mio amico pittore, ora, ma non posso dirlo:)))
    Spezzo un attimo – spezzo non spacco;))) – con un po’ di gossip: a proposito di George Clooney… lo spot che lo mette insieme con John Malcovich? Parliamone… di quest’ultimo, naturalmente… bellissimo… con quegli occhi da tigre, attraversati da ‘lampi’ paraculi, perfino adesso… per non parlare di quel fascino diabolico e perverso nelle Relazioni Pericolose? Sììììììì… Ecco lui…. è un Uomo :)))
    Osservate e imparate, uomini! ;)))

  11. vabbè niente era la caxxate delle… 19.46, che non era fondamentale:)))
    Però per dire che è tutto… “c’era una volta” :(((
    La Tv, il cinema, gli attori, i film, l’arte tutta, il rispetto, la qualità, la SERIETA’……. in tutti proprio tutti i lavori!
    Soprattutto la serietà. Nel lavoro, qualsiasi esso sia. Questa mi manca veramente tantissimo.
    Ciao, ciao, ariciao.

  12. Casomai ai registi che gli attori sono troppo sfasati:))
    …ma soprattutto io gli lascio gli industrialotti e i “Ministeriali” con cui molte finiscono per stare! :)))

    Seriamente: non ho visto il Tg1 e non ho la minima idea a cosa ti riferivi. Comunque… stasera in particolare, non c’è un motivo preciso, sono molto preoccupata. Arriveranno tempi tremendi, questa è l’unica cosa che ho capito. Fai bene sai, ad andare a Berlino, molto bene. A parte che ho visto in so che trasmissione gli appartamenti… bellissimi! Sì, quegli appartamenti con prezzi decenti di cui parlavi tu: nuovissimi… con le finestre mi sembra all’inglese, parquet, modernissimi ma caldi e accoglienti nello stesso tempo. Vai, e accelera i tempi, anzi.
    Qua…. non ci riprendiamo più… Non oso pensare a cosa andremo incontro.
    Diceva bene Barba… di “come eravamo”. Se solo ci fosse rimasta un’ombra di MORALITA’, un’ombra… la tragedia vera è questa: non c’è più un barlume di moralità… non ci è più rimasto proprio niente.
    A te, in bocca al lupoooo!!!! ;))))
    .. e a tutti noi…. naturalmente :(((

  13. @ Sissi
    C’è ancora un anno di tempo prima che me ne vada. Già mi saluti ? ahahaha!!! :)

    Guarda , sinceramente mi dispiacerebbe molto lasciare l’Italia , ma in questo paese mi sembra di vivere in una sala di attesa senza sapere bene cosa ti aspetta e sopratutto quando. Questa situazione non fa per me. La staticità e la monotonia non fanno parte del mio DNA. Certo , uno deve essere ottimista , ma se solo penso ai personaggi che ci sono in parlamento ( e vale sia per la destra che per la sinitra ) istintivamente mi viene da mettere le mani nei capelli.

  14. No che non ti saluto, non ti azzardare a sparire!! ;)))
    E ci credo… non solo com’è caduta in basso la politica, tutta, infatti ( no scusa, nel Pd che stanno litigando pure per la pubblicità delle gambe? quelli/e di “se non ora quando” la trovano oltraggiosa e il Pd risponde che era… Marilyn! e che cavoli! guarda ti fanno perfino ridere capito… ) non c’è un’idea, niente… e quello che mi fa tremare è ben altro poi, cioè che viene giù tutto. No, Francesco, te lo dico strasinceramente: è impossibile essere ottimisti. Apposta ti capisco che te ne vai, tanto Berlino è vicinissima, e anzi farai trasferire anche i tuoi affetti… vedrai. Certo che dispiace andarsene, ma in fondo…. la vita è bella proprio perchè rimanga sempre viva! sempre in attività. E poi guarda Pino che ha passato più tempo in giro per il mondo che altro!;))) Liberi, siamo liberi e quel che conta, come ha detto anche Benigni all’incontro a..Torino (?) è amare il proprio lavoro… quella serietà unita a buonafede e passione, schiettezza e onestà di essere…. sono la parte più bella della vita. E non è giusto farle rovinare dal marciume di gente corrotta. Non è giusto…. direbbe mio nipote, di 5 anni:)))
    E anch’io. Per il resto speriamo bene..che dobbiamo fare.
    (oh poi me lo dirai che hanno detto al Tg1 che è da prima che mi hai incuriosito? ;))) pure domani se ora hai sonno, quando vuoi! basta che mi fai capire)

    • (era il poster dell’unità d’italia…. ahahahah! io l’avevo scambiato per uno spot – chissà che vorrà dire :)))
      vabbè buonanotte…meglio.

  15. Ogni anno dall’Italia se ne vanno 65.000 cervelli…. già 65 sarebbero stati tanti ma sessantacinqueMILA…. è come se ogni anno si svuotasse un’intera città tipo Savona. Veramente qua sarà un prolungamento africano: stranieri, mafia, corruzione. O la Colombia, il Venezuela. A Berlino non solo gli stipendi sono il doppio ma la vita costa la META’.
    Ora sta chiudendo pure il Santa Lucia: l’unico ospedale per la riabilitazione, una struttura splendida. E tra un meraviglia e l’altra per liquidazioni favolose di Lavoro, meravigliamoci pure che re Mida non abbia fatto nemmeno un ospedale, uno! Magari dedicato alla madre. La sanità? devi pregare che ti venga un colpo che in mano a loro sei finito. Il personale degli ospedali andrebbe TRIPLICATO…. perchè gli infermieri stessi non ce la fanno a sostenere certi ritmi; le ambulanze che non arrivano perchè sono senza barelle…. perchè sulla barella dell’ambulanza magari c’è il malato di turno ricoverato da tre giorni. A Palermo ci sono stati pazienti visitati sulle scrivanie. Gente che dorme seduta…. su una sedia tutta la notte. Rampini sta parlando dello studio di un nuovo capitalismo…. perchè sanno che sta crollando proprio il Mondo…….. E qua? provincialotti/e coi farlocconi al dito come a difendere le vasce degli yacht ricoperti d’oro e madreperla perchè se lo sono guadagnaato!
    Io potendo me ne andrei in Provenza invece, giuro.

    • (c’è un “come” di troppo: coi farlocconi al dito a difendere…. senza “come” ) come si dice, insomma quei patacconi burini per anelli e bracciali.

  16. Tanto per chiarire.

    Secondo Telecom Italia Media «la rottura delle trattative è dovuta alla richiesta continua e perentoria effettuata dal dott. Michele Santoro di riservarsi il diritto, una volta individuato il tema della trasmissione, di modificare, anche in senso profondo, l`eventuale »premessa«, gli ospiti in studio, la scaletta, i filmati da trasmettere e quanto altro fosse necessario per gestire in totale autonomia il programma da Lui condotto, senza alcun ragionevole preavviso (erano stati concessi solo alcuni minuti). Questa richiesta, che viola le regole interne – già ampiamente rappresentate al dott. Santoro – che presiedono i rapporti con tutti i volti della rete, pone ingiustificati rischi legali di natura penale e civile (solo questi in parte manlevabili) in capo all’Editore che non si è ritenuto di correre». Quanto all’offerta definita «generosa» del direttore del telegiornale de La7 Enrico Mentana «di includere il programma del dott. Santoro nella testata giornalistica, al fine di alleviare i rischi dell`Editore» questa «è stata dallo stesso rifiutata poiché considerata «artificiosa». L’articolo completo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s