L’amore ai tempi della guerriglia

“Il bacio di Vancouver” nuova icona web

Advertisements

9 thoughts on “L’amore ai tempi della guerriglia

  1. Ahhhh….veramente sensuale
    ..ma soprattutto, quel che ha detto il padre!
    «Mio figlio è fatto così: può cascare il mondo attorno a lui e può non accorgersene».
    Bellissimo :-D

  2. Sta notte, la sòra Luna illuminava la via der Sale. Accosto a l’arberi svolazzàvano ‘na montagna de lucciche.
    ‘N traffico de machine listesso de la fiera ar campo.
    Er pericolo che pe’ acchiappa’ ste lucciche,le machine se fermavano de scatto,a costo de famme fa’ er botto!
    Concrusione, sòri ommini vabbè che fa callo, lassate perde’ ste pòre lucciche è mejo ch’annate a casa,che c’è vostra moje co’ la famija che v’aspetta! Serena notte a tuttiquanti;)

  3. “Ci siamo ritrovati in mezzo alla polizia in tenuta anti-sommossa, siamo caduti a terra e Alex (Alex Thomas, la fidanzata) ha avuto paura e ho cercato di tranquillizzarla”. Così Scott Jones svela il retroscena della foto che lo ritrae mentre abbraccia una giovane stesa a terra, sullo sfondo una guerriglia urbana e le forze dell’ordine schierate. Un filmato amatoriale riprende i due nel momento clou. Negli ultimi giorni la foto ha spopolato rimbalzando dal web alla stampa di tutto il mondo. VIDEO

  4. Una stupenda foto da far vedere a chi pratica il bunga bunga , che riassume un pò la difficile condizione dei giovani che cercano di crearsi una famiglia mentre attorno a loro tutto il Mondo gli frana addosso.

    Giovanardi li avrebbe fatti manganellare ahahaha !!!

  5. In effetti, questa foto è stata successivamente spiegata dagli stessi protagonisti. Non un bacio, ma il tentativo di soccorrere la ragazza colpita dagli agenti. Ma è bello costruirci sopra i sogni.

  6. [OT Indignados – Spagna]: Questo Video è uno dei tanti vergognosi metodi con cui la polizia spagnola colpisce questi ragazzi/e, adulti, inermi e pacifici, stufi delle ruberie dei politici e della mancanza di un lavoro certo e duraturo nel tempo… Se si va avanti di questo passo, non finiamo bene l’anno in Europa. :-(

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s