Il viaggio non finisce mai

“Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: “Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Il viaggiatore ritorna subito.”  José Saramago (1922-2010), scrittore e giornalista portoghese, premio Nobel per la letteratura

Advertisements

56 thoughts on “Il viaggio non finisce mai

  1. E che dire di Fernando Pessoa in quel fantastico/terribile LIbro dell’Inquietudine:
    Viaggiare?
    Per viaggiare basta esistere
    passo di giorno in giorno come di stazione in stazione
    nel treno del mio destino
    affacciato sulle finestre e sulle piazze
    sui gesti e sui volti
    sempre uguali e sempre diversi
    come in fondo sono i paesaggi

  2. E’ tutta la nostra vita un viaggio, sia che si parta fisicamente-” fuir,là-bas fuir”di Ulisse,sia che la partenza sia metafisica. La ricerca del proprio io…un cambiamento oppure una folgorazione dell’anima…

  3. @ Pino. Se ti riferisci anche ai tuoi viaggi, hai solo cambiato modo di viaggiare. Ora sei l’ Inviato di te stesso. E vai dove ti pare. Quindi si vedrà sotto nuova luce il frutto che matura, i disegni delle ombre.
    Anche la pietra, ferma lì da secoli.
    Forse perchè il tempo cambia le persone, e i luoghi appaiono diversi.

  4. Il viaggio come ricerca interiore ed infinita.Il piu’ complesso ed avvincente.Ricco di retroscena,spunti ,meraviglie e pure qualche malinconia…
    Come ogni viaggio che si rispetti ,lascia qualcuno lungo la via e sorprende per nuove conoscenze.Il viaggio per antonomasia,non deludera’ mai….

  5. Caro Gabbiano, da quando nasciamo inizia la nostra avventura terrena. Un meraviglioso viaggio lungo una vita, purtroppo senza un ritorno e anche molto breve.
    Sul nostro pianeta, abbiamo molto da vedere e da imparare. La natura ci dona lezioni gratuite, sta solo a noi aprire gli occhi, immagazzinare il più possibile per arricchirsi.
    “Il viaggio non finisce mai” Una sola vita non ci basta, ce ne servirebbero molte.
    Un viaggio avventuroso, che continuerà finché il nostro pianeta non cesserà di vivere, cambiano solo le persone e sta solo a noi e ai nostri eredi farlo vivere il più possibile.
    Ancora non siamo bravi inquilini per rispettarlo! Lo dobbiamo amare tanto, dalla semplice foglia al ramo avvizzito. Purtroppo ci sono uomini che non per la loro stupidità, ma per la crudeltà, uccidono la natura per loro comodo, non rispettando le regole naturali di equilibrio.
    Molte violenze restano impunite e a danno di alberi indifesi, sentendosi i padroni della terra.
    Ieri ho ritrovato, il mio il Piccolo pino, fatto nascere da me da un semplice pinolo. Lo curavo, lo amavo e l’ho difeso fino alla fine. Oggi al suo posto c’è solo uno tronco scheletrico, vicino alla vecchia quercia martoriata da una
    ascia. Entrambi sono alberi privi di vita. Le ferite stanno a dimostrare le malefatte del carnefice.
    Un caro saluto a tutta la torre. Anche da un semplice rametto che credevo morto, dopo mesi ha germogliato è tornato a vivere. Nella natura ho trovato ogni forma di vita, ogni volta che mi sento smarrita…
    http://ceglieterrestre.splinder.com/post/24593144/mi-dispiace

  6. Quant’è bello Saramago. Come tutte quelle belle persone che vivono della loro interiorità e creazione, nella propria testa, nei pensieri più elevati e profondi, liberamente, senza necessità… alcuna, soprattutto quella dei dogmi.
    Il viaggio… è un nodo alla gola (per me). Fine e inizio e mèta della vita, unico Senso dell’esistenza. Già. Quanti ne ho iniziati, conclusi, lasciati a metà… quante emozioni intense, e vivevo solo di quelle. Quante prove, quante Ricerche… con la maiuscola: una profonda, tormentata, estenuante Ricerca interiore, cui in parallelo seguivano altrettanti tuffi a capofitto nella vita. Quanti stadi di coscienza… tra una follia e un’altra. Tanti ricordi che non credo di poter trascrivere qui. Una vita intensa, sì, lo riconosco con una punta di soddisfazione; pure se non ho ancora trovato ciò che cercavo, ma… un dubbio è lecito: lo sapevo? quello che cercavo? forse inquietudine e irrequietezze hanno sempre prevalso fino allo sfinimento, fino ad iniziare di nuovo quella che il mio amico pittore mi ha chiesto quale numero fosse di preciso, se ‘la trentesima o quarantesima vita’:)))
    Sì, stancante… ma posso anche dire: Je ne regrette rien.

    – Il viaggio… è infinito, a patto di rimanere vivi dentro però, e questo non sempre succede. Comunque, inevitabilmente la parabola diventa discendente, il viale del tramonto… attende inesorabile dietro l’ennesimo angolo di qualche via – non vorrei essere troppo teatrale ma… – Buon viaggio a tutti.

  7. Allora, dalla logica di Aristotele a un’altra: Caio è un uomo. Tutti gli uomini sono mortali. Allora Caio è mortale. (Aristotele)

    L’uomo è felice solo se è libero.
    L’uomo è libero solo nell’amore.
    Allora l’uomo è felice solo nell’amore.

    Il viaggio… infinito in bellezza! :)))
    tanto per dormire meno malinconici
    …’notte.

  8. [OT OVNI] Interessante videoripresa amatoriale del passaggio di una formazione di sfere luminose, sopra il cielo di Amsterdam… Passano gli anni e i governi, non gli scienziati, continuano ad obbligare a tenere dentro il “non catalogabile” questa forma di vita energetica, sempre esistita da quando l’uomo è comparso in questo piccolo pianeta Terra…

    VIDEO: http://bit.ly/mOVY5B

  9. @Zenaide:lo so che non è stato un periodo facile per te,per la tua famiglia.Credo che tutta la Torre abbia avuto un pensiero,credo nel suo potere benefico ,che puo’ arrivare alle persone ,voglio pensare che ti siamo stati vicini e idealmente ti abbiamo abbracciata.Auguri !

  10. Sai che Baudelaire andava a fare colazione al bar in pigiama?:)))
    boh, non c’entra niente ma avevo voglia di dirlo.
    Tania, a te canto! – questo è H.Miller –
    ah la vita bohemien, le orge di parole nella ‘taverna’ davanti a un calice di vino!
    questa dev’essere come l’immaginazione al potere, un vero peccato che non abbia funzionato. Sono finiti i viaggiatori…

  11. “La vita ordinaria non mi interessa. Cerco solo i grandi momenti. Voglio essere una scrittrice che ricorda agli altri che questi momenti esistono…”. (Anais Nin)
    – pure questa dovevo proprio per forza per forza dirla!:))) potrei anche proseguire per un mesetto… solo su questo post a parlar da sola, è un’idea

  12. Oh non l’avevo ancora visto ahahahahahah!! pure io da piccola ero terrorizzata dalla cicala e la formica!! me lo ricordo mio padre che con molta pazienza voleva farmi capire che la formica era giudiziosa… ma io avevo i lacrimoni per la cicala.
    uauauaua! grande Vinicio – non se c’entra sempre, ma oggi sto particolarmente in vena di giocare: a voi :)))

    (c’entra con l’epoca, drammaticamente c’entra – ma la prendiamo con ironia…)

  13. Spero di sbagliarmi, ma nelle prox ore ci sarà da ballare in zona… La mia solita vecchia finestra interna anni 70 sta facendo vibrare il vetro da diverse ore e fuori non c’è un filo di vento… Notte!!

  14. LIVE evento sismico, continua a vibrare costante il vetro della mia finestra… Da gli utenti che sono collegati in questo momento nel mio Blog penso che sia stata di bassa profondità…

  15. :))) sicuro! pure da me tutto trema… quando passano autobus e automobili a trecento!
    P.s. Previsioni Bendandi per, mi sembra, il 10 giugno… erano per una certa latitudine, che però può cadere perfino in India! cioè, non si capisce niente.
    E comunque… qua siamo… :(((
    Buonanotte, proprio di cuore (bacio).
    – ah, per sdrammatizzare, una mia amica diceva, quando avevo paura, che il terremoto lo creo io ;))) – in senso metaforico, logicamente.

  16. No, guarda qua, ancora non è stata inserita negli eventi sismici online…


    Io le chiamo le “secche”, evento breve ma intenso specie se di bassa profondità epicentrale…

    Ora il vetro della finestra non vibra più.

  17. Giorgius, tu che sei appassionato, sai benissimo che la terra trema SEMPRE. Bisognerebbe preoccuparsi il giorno che non tremasse più, significherebbe un pianeta morto. Le microscosse sono ininterrotte e normali. Tecnicamente è un terremoto quando l’energia si sviluppa oltre la norma. Questo non è terremoto. E’ normale assestamento della Terra.

  18. Forlì-Cesena, forte scossa di terremoto. Paura nelle vallate

    FORLI’ – Una forte scossa di terremoto è stata avvertita nel cuore della nottata tra martedì e mercoledì tra il Forlivese e il Cesenate. “La terra ha tremato quattro minuti dopo la mezzanotte”… (Romagna Oggi)

    Pino, l’evento che si sta verificando in Romagna non è nella norma, sembra più qualcosa di simile al pre-sisma abruzzese, ma più accellerato nei tempi di carica. Spero veramente di sbagliarmi.

  19. Tutto può darsi. Ma considerarlo un pre-sisma mi sembra esagerato. La tua terra, lo sanno tutti, è a rischio sismico e nessuno può prevedere come (e quando) si svilupperà eventualmente un’energia devastante. Fino al terzo grado gli esperti le considerano ancora microscosse. E poi oltre all’intensità, è assolutamente decisiva la durata. E mi spieghi chi può ipotizzare addirittura il tempo di una scossa più violenta? Sicuramente sono segnali di un movimento particolarmente intenso, ma è presto per parlare di vigilia di un terremoto.

  20. Vabbè però, Giorgius, non ho capito bene di dove sei, ma se c’è stata proprio ora una scossa forte allora ESCI…
    veramente lo dico. Cioè non per aumentare apprensioni ma proprio perchè è ciò che farei. Fai un giretto e magari ci teniamo in contatto qui, chiacchieriamo insomma, come vuoi.
    Sennò notte ( ma se vuoi ci siamo, cioè io ci sono).

      • Scusa è…. (anch’io preferisco dormire, se è per questo. Non sono il tipo che fa le cose per se stessa travestendole da altruismo) .
        Notte….

    • Abito a 10 Km da Fano e 10Km da Senigallia. Sto seguendo l’evento con gli abituali software online del caso, ma sto anche vedendo che i soliti BimbiMinkia notturni mettono zizzania-paura annunciando nei social forum magnitudo assurde.
      La ricalibrazione dell’evento sismico dovrebbe attestarsi su un 3.8 invece del precedente 3.3

  21. Visto che si “gufa”….personalmente tengo vicino al letto uno zaino, con l’ occorrente di sopravvivenza per 2 settimane. Con dentro di tutto, comprese pastiglie per la potabilizzazione dell’ acqua. Lo consiglio da preparare e sempre pronto all’ uso .
    Giusto non aver paura, ma…si salvi chi può!!!

  22. Vedo che nonostante i buoni propositi non dormi… Amico, mio lo so bene. Per sei mesi sono stato dalle parti di Colfiorito. E nei primi anni 70 abitavo “in” Ancona: casa lesionata, ho dormito in tenda per tanto tempo…

  23. Mediamente dormo si e no 3 ore e mezza; maledico ancora le troppe guardie militari alla ex base Nato di Rimini nel lontano ’92, oltre al morbillo beccato a Viterbo.

    ——————————

    Radio RMT: http://www.livestream.com/terremoti

    L’INGV smentisce che la scossa era superiore di Magnitudo 3.3

  24. Uscivo spesso in doppia e a volte con alcuni “nonni” toscani – Le marines latino-americane erano quelle più belle, anche se erano le classiche armadiette palestrate. Le romagnole hanno sempre avuto da dire a noi marchigiani, però all’epoca ero quello che riusciva ad infilarsi in qualsiasi festa estiva, in stile Tony Curtis cinematografico. :-D

  25. @giorgius, non sei il solo a dormire poco io la penso così:
    La notte
    Quando ero giovane dormivo pochissimo. Credevo che era tempo perso. Andavo in giro per borghi. Mi piaceva vedere lo stesso posto anche di notte. Credetemi, era un altro vedere. Non ho mai avuto paura del buio, anzi, la mia fantasia si amplificava e in sintonia facevamo scorribande notturne. La mia ombra, insieme alle ombre della notte erano le mie migliori amiche.
    Solo i lampi con i tuoni, ancora oggi mi spaventano.
    Le lucciole, le ombre, le stelle, la luna… queste sono cose che conosciamo più o meno tutti.
    Vabbè anche adesso che sono grandicella, dormo poco e vado in giro la notte. Ho paura che gli anni che ho, non mi permettono di vedere domani, quello che posso vedere quando perdo il tempo per dormire.
    Come si dice: “Non rimandare a domani quello che ti piace fare oggi”.Amici abbiamo molto tempo per dormire, anzi, ne abbiamo anche troppo!
    franca bassi

  26. [OT Sciame sismico in Montefeltro] L’INGV ha pubblicato tutti i dati relativi alla seconda scossa più intensa che aveva seguito quella di 3.3 prontamente inserita dall’ente in questione. Dunque, il comunicato parla di una scossa di magnitudo 3.7 avvenuta alle ore 00:03 ad una profondità di 5 km. Errore di valutazione quindi, ma meglio tardi che mai. Non sono stati emessi comunicati aggiuntivi…

    MORE: http://www.radiormt.com/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s