Ma poi non era l’11 maggio

Tanto tuonò, a Roma, che piovve: in Spagna. La ridicola tremarella per l’antica previsione di Bendandi ha mandato in tilt la capitale. Paurosi veri o furbastri scansafatiche pare che il venti per cento di chi abita a Roma (si sono distinti i cinesi) non è andata oggi a lavorare. Il sismologo ci ha azzeccato un paio di volte in passato (Marche 1924 e Friuli 1976), molte altre volte no. Stavolta diciamo che ha fatto confusione con la geografia, ma bisogna dargli atto che oggi un terremoto c’è stato, e anche devastante. Ne avevo già parlato, ricordate? Se proprio dovessimo accreditare le ipotesi di Bendandi allora non potremmo stare ancora tranquilli. L’11 infatti era una data inventata, non si capisce perchè. I giorni a rischio per Roma, sempre secondo il sismologo che amava le stelle e seguiva i pianeti, andrebbero in realtà dal 13 al 16 maggio e poi dal 27 al 30. Ma adesso, per piacere, non cominciate a scappare.

Advertisements

28 thoughts on “Ma poi non era l’11 maggio

  1. Quanno ariva …

    Aho mo che faccio?
    Su la capoccia c’ho
    ‘na decina de piani.
    Se ariva er terèmoto
    mentre faccio la nanna
    divento ‘na spèce de sojola!
    Gabbia’ che me conzij
    dormo drénto la machina
    oppuro me faccio ninnà
    da Nithael ner monno
    de l’ inzogni?
    Tanto quanno scocca’
    l’ora icchese la commaràccia
    m’incarta e me se porta via.

    franca bassi

  2. l’11 marzo terremoto devastante in giappone, 11 aprile altra scossa bella grossa, sono parecchi giorni che la terra non trema più e ieri eravamo tutti un po’ sul chi vive… fortunatamente non è successo niente. vedremo oggi. poi apro internet e leggo della psicosi romana… m’è scappato un sorriso.
    alice da tokyo

  3. Buongiorno Torre!
    Le mie orchidee da dietro le grate, sono baciate dal sole.Le ho fatte bere, anche per loro inizia una nuova giornata, una nuova vita.Ciao a tutti;)

  4. se dovessomo saltare l’11 sul calendario bisognerebbe cancellare tutto quest’anno o almeno anche il mese di novembre…:.)
    riguardo al terremoto a Roma: m’è rimasto impresso il cartello esposto da un commerciante che pressapoco diceva “questo esercizio l’11 maggio rimarrà aperto con orario elastico: prima e dopo il terremoto”…
    un pensiero solidale va alla Spagna…

  5. .. ci sono altro tipo di ‘terremoti’… purtroppo. Ho sentito che il Presidente Napolitano è salito tantissimo nella stima delle persone. E ci credo…
    Che poi, oltre che intelligente e di spessore, infine è ‘semplicemente’ una persona con un senso morale… il che ormai tra ingiurie, insulti, un’aggressività pazzesca! pare di chiedere la luna.

  6. Eh no.Appena ci si puo’ sentire, poco poco ,liberi da qualche costrizione e zacchete che arriva la fine del modo.Non c’è pace tra gli ulivi……

  7. Beh,facile come previsione. Sono stato molti anni fa per il terremoto a San Francisco e già allora davano per scontato che prima o poi la California si staccherà dalla terraferma (attraverso la faglia di Sant’Andrea). Basta studiare alle medie le ere geologiche per sapere che il mondo si trasforma, è naturale…

  8. M sti americani ci vogliono rubare questo primato?Secondo non so chi la fine ‘o munno dovrebbe partire da qui .Uno tsunami,provocato dal vulcano Marsili ,travolgera’ tutta l’Italia e poi a catena etc etc

  9. Sisma in Turchia: Tre le Vittime, un centinaio i Feriti

    …Molte persone avrebbero riportato fratture e ferite varie per essersi gettati nel vuoto dai balconi o dalle finestre delle loro case durante il terremoto…

    MORE: http://bit.ly/ik38rn

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s