Il Papa della tolleranza

Quante notti passate al Borgo durante la sua agonia, quanta tristezza. Poi, mentre Roma era invasa dai fedeli di tutto il mondo per onorare un Papa santo, sono andato nella sua terra, ed è stato molto emozionante. Roma adesso è di nuovo invasa per la beatificazione di Papa Wojtyla, primo atto – appena sei anni dopo la morte – di quella santificazione chiesta subito da tutti. Ci sarebbero da dire molte cose su di lui, a me piace ricordarlo come il Pontefice della tolleranza, dell’abbraccio fra tutte le religioni. Non disperdiamo la sua grande lezione.


Varsavia, 2 aprile 2005 – Il Papa moriva proprio mentre il nostro aereo dall’Italia atterrava nella sua Polonia. Neppure siamo andati in albergo, siamo andati direttamente al centro di Varsavia e già la gente stava tutta in strada. Nella piazza degli eroi la gente portava lumini e fiori proprio nel punto in cui Wojtyla aveva detto la prima messa da Papa. A poche centinaia di metri nella chiesa di Sant’Anna c’era una grande funzione religiosa con migliaia di persone a pregare, in silenzio. Per tutta la notte. Saranno giorni di pianto, mentre tutta la Polonia già chiede che sia fatto santo.

Advertisements

76 thoughts on “Il Papa della tolleranza

  1. il Papa del coraggio, della dolcezza e della fermezza…
    “non abbiate paura” in questo sue parole la forza in ogni strada della vita…
    sono felice della sua beatificazione
    ciao Pino,grazie di questi ricordi che ci offri

  2. Caro Pino, confermo e condivido il tuo pensiero. Sarà perchè quasi tutti siamo cresciuti insieme al suo pontificato, ma oramai era come un fratello padre nonno per ognuno di noi ed è bello ricordarlo soprattutto come uomo carismatico al di là di ogni religione o credo! E’ ricordato da tutto il mondo intelligente che riconosce quanto ha cercato di abbracciare tutti i popoli senza alcun’altra distinzione dell’umanità intera!

  3. Ancora ricordo “se sbaglio mi corrigerete”,me lo rese empaticamente simpatico.Poi venne pure il tempo di Romero,oscuri tempi…..mi sembrava che nulla fosse stato fatto per salvarlo e che neppure per altri interventi avesse trovato il tempo! La sua primaria esigenza,l’abbattimento del comunismo ,diventava priorita’ assoluta.Certo,so che è riduttivo ricondurre Wojtyla solamente a questo, ma di questo ho memoria,come quello sparo in un giorno di maggio….

  4. E’ stato il Papa della mia gioventù, ma il ricordo più bello e toccante è stato quello di una S. Messa Giubilare nel 2000,in piazza S. Pietro forse più di centomila persone e quando è passato sulla jeep a pochi metri dal nostro gruppo l’emozione è stata fortissima ti sembrava di percepire la forza dello Spirito Santo che emanava la sua persona e la irradiva sulla folla …….
    Non potremmo mai disperdere i suoi insegnamenti hanno cambiato la storia e la cambieranno ancora soprattutto se in tanti apriremo anzi spalamcheremo le porte a Cristo.

  5. Il mio papa! Non lo dimenticherò mai: l’ho amato più della mia stessa vita e il mio amore non lo abbandonerà mai!!

  6. Meraviglioso anche come poeta.
    La sua vita vissuta come una poesia, e nelle sue poesie la vita.
    Eccone una delle tante.

  7. “Le guerre sono avventure che non portano da nessuna parte”
    Nella sua vita è stato uomo saggio, giusto e un Papa buono.
    Ci ha lasciato un arsenale ricco di grandi gesti d’amore.
    Se non seguiremo i suoi passi i suoi consigli ci saranno sentenze per noi.
    Anche lui non vedeva i confini, siamo tutti fratelli.
    Le guerre ci stanno portando al disastro.
    Non basta più pregare, accendere lumini e fare festa per onorarlo, lui non ha bisogno di questo, ha bisogno di tanto amore per i suoi fratelli, per i suoi figli, per i suoi nipoti.
    Da giovane aveva patito, visto gli orrori le sofferenze della guerra e comprendeva i meccanismi sottili dei potenti.
    Grazie grande Uomo, grande Padre e Papa giusto.
    Conservo un suo biglietto e lo conserverò nel mio cuore.
    Risentirò le sue parole, ma per pulire questa terra insanguinata, per scrostare l’odio dalle nostre anime ci servono tantissimi uomini giusti come lui.
    Siamo in molti a comprendere le sue parole, i suoi discorsi, i suoi consigli. Ma per la grandezza del disastro che abbiamo combinato sulla nostra terra, siamo ancora in pochi.
    Quando mi arrampicherò sui monti lo cercherò per udire ancora le sue parole.

  8. “Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli Stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa «cosa è dentro l’uomo». Solo lui lo sa!” (22 ottobre 1978).

    Potrebbe essere stato scritto ieri.

    1. Francesco,

      probabilmente anche meno martiri per l’Unità d’Italia… ma questa dev’essere stata si-cu-ra-men-te! un’altra ‘incomprensione’, suvvia.
      In fondo, la riabilitazione di Galileo Galilei risale solo a pochi anni fa, quando Papa Giovanni Paolo II ha ufficialmente affermato che forse il grande scienziato aveva ragione e che tra Lui e la Chiesa si erano verificate alcune “incomprensioni” ora decisamente superate. In virtù di questo la Terra è ora libera di girare a tutto diritto attorno al Sole.
      Forse le stesse”incomprensioni” si verificarono nei confronti di Giordano Bruno, dei tanti eretici mandati al rogo dalla Santa Inquisizione, degli omosessuali anche essi bruciati vivi, delle donne accusate di stregoneria. Ma è passato tanto tempo…
      Gli Americani hanno perdonato i Giapponesi per Pearl Harbour, i Giapponesi hanno perdonato gli Americani per Hiroshima e Nagasaki e noi non vorremmo perdonare la Chiesa per fatti avvenuti tanto tempo addietro? ;)))

      @ Walter: Eminenza, mi piace il rispetto per le opinioni di tutti… ma come mai Pino lascia passare certi termini? viene il dubbio che faccia parte del sistema…

      1. ( “faccia parte del sistema”, ovviamente virgolettato, era una frase di Pino riferita a Paolo Mieli eh. Perchè a me… frega niente, proprio. Anzi, ascolto e rispetto le opinioni di tutti, soprattutto quelle senza insulti).

      2. @ Pino

        Dimenticavo: pensa che anch’io sono addirittura sistematica… però quando ascolto un’opinione di Paolo Mieli non dico che “fa parte del sistema”. Ma gli riconosco quello che è, una persona intelligente, un intellettuale, che esprime dei dubbi, punto.

  9. “Era occupato..”A Wartere grazzie, meno male che quarcheduno dice puro le parolacce, visto che sto a lavorà puro de primo maggio me ce serviva ‘na bona risata;);)ciao a trutta la tore

  10. @ Pino

    Nessun insulto ai cattolici. Siccome so ancora leggere, dire “vaffanculo” a un’opinione altrui non è rispettoso, nè democratico. (sulla “tolleranza” poi, che era il tema iniziale, abbiamo steso perfino un velo).
    Quando non si ha niente da dire conviene tacere… si dice di solito, e perfino qua.

  11. A Sissi, penzo che nisuno ha penzato che er firmato era rivorto ar poste.Nun credo che se sia offeso nisuno.Anzi visto che me stavo ammorba’co’ er lavoro,’na risata ce serviva e m’ha fatto puro bbene.;)
    ‘Gni tanto derajà se pole.
    Me so ricordata de ‘na scena mì’ che ancora ce rido.

  12. ahahahhhhhhhhhh nel giorno della beatificazione abbiamo benedetto pure un bel vaffa!Troppo divertente!La prossima voglio vedere sangue uscire dallo schermo!!!!

  13. Già… la famosa “doppia morale” di cui parlava Galimberti… divertente in effetti – nel senso che di-verte.

    @ Ceglie

    mi dà fastidio per principio… specie quando si parla tanto di tolleranza, incontro e bla bla bla…
    tutto qua.

  14. Che poi sta diventando una specie di “controllo del pensiero”… secondo me. Se non fosse stato per un attacco diretto e pesante neanche intervenivo infatti. Non mi interessa proprio: quello che penso… sono affari miei.
    Ciao Torre!

  15. @ Sissi
    Grazie per avermi difeso. ;)
    Sai quante volte me l’hanno detto vaffa…. :)

    Ormai ho capito che non sono il ben accetto. Questa è la classica tecnica del mobbing :)
    Ma finchè Pino non mi caccia io vengo lo stesso.

    Comunque se siete così tanto a favore della chiesa il simbolo contro la pedofilia dovreste toglierlo…

  16. Ma no, Francesco, non è che mi devi “ringraziare” qualsiasi cosa io dica, anche se condivisa, ci mancherebbe. Io dico semplicemente ciò che penso (e non invento davvero niente).
    Solo che mi sono venuti i dubbi… che non sia altrettanto così. Del resto logico… su internet, nel virtuale cioè. Dunque perfino tutta questa frittatina dei “vaffa” potrebbe essere una montatura, per stimolare le reazioni e soprattutto ‘conversazioni’…. sul Nulla. Ed è proprio questo il punto: a me chi me lo fa fare? di dire ciò che penso al mondo intero? perchè?

    Mi sto ‘meccanizzando’. Tiziano Terzani portava i suoi bambini a guardare le stelle… Oscar Wilde diceva che tutti gli uomini sono nel fango, ma qualcuno di loro contempla le stelle. Non mi sono mai occupata di politica, nè mi interessano le risse. Perchè proprio ora dovrei cominciare? Che è impossibile, su uno strumento così virtuale, approfondire qualsiasi argomento, anche dei più seri.
    Copio Giuliano Ferrara ora: con l’età ci si rincoglionisce scusate… ma io resto me stessa.
    Pertanto non ci si capirà mai… nei gruppi, nè su un blog.
    Ciao.

    1. Se poi citavo Sgarbi…. lui addirittura voleva farsi pagare per i suoi pensieri! :))) non che ne sia all’altezza, io, ma per dire insomma;))
      uauauauauauaua
      Rivedevo ieri sera quello splendido film La Messa è finita. Ascoltavo con molta attenzione, e con piacere… le argomentazioni morettiane:))) e di Ezio Mauro che dava del “profetico” ai suoi film. E’ vero… condivido, in un certo senso, ma Moretti, anzi Nanni… almeno virtualmente posso chiamarlo per nome!:)) ha semplicemente risposto che basta essere attenti alla realtà… nient’altro. (dopo aver chiarito che non ha, for-tu-na-ta-mente, un pubblico di devoti, ma di appassionati… e quindi dotati di senso critico). Mi ha fatto sentire meglio.
      Credetemi non ce la faccio più, su niente.
      Non è colpa di nessuno, o forse solo mia: se fossi evoluta meglio… avrei incontrato persone così, fatto cinema e quant’altro, Teatro.
      (scusate lo sfogo… del resto se volevano beatificare Grace Kelly, avrò anch’io un riconoscimento a un minimo di ‘martirio’? ;)))
      Di nuovo ciao…

  17. E no, non funziona così.
    Anche a me fanno schifo i preti pedofili, quelli che usano la religione per infimi scopi e beceri interessi personali.
    Sono il primo a combatterli e condannarli senza remore.
    Ma non vado a dire che una qualsiasi struttura religiosa, o statale o addirittura privata, deve sparire perchè mal gestita.
    Si cambino i gestori. Questo si.
    La persona intelligente questo lo capisce, la persona idiota purtroppo no.
    Non lo recepisce, spesso perché non vuole, o non fa comodo alle sue lobotomie culturali.

    Per precisare infine, ho postato una estrapolazione di una nota trasmissione Rai, che non andava in fascia protetta.
    Quindi se volgarità risulta, è adeguata ai canoni popolari ed in perfetta contrapposizione ai commenti inseriti.

    E che si crede la gente, di insultare gratuitamente tutto e tutti e non aspettarsi risposte?

    Personalmente (mi) difendo attaccando, quando dialogo, pazienza e tolleranza, nulla di costruttivo sortiscono.
    Per quel che mi riguarda, il post su un grande uomo, a capo di una struttura religiosa, si chiude qui.

    1. @ Walter
      Tu mi consideri un idiota e mi sta bene , hai detta la tua con quel video e mi sta bene. L’unica cosa che non mi sta bene è il fatto che se lo avessi fatto io sarei stato censurato. Tutto qui.

      1. @ Francesco

        E condivido anche questo. E’ proprio il motivo per cui mi sono venuti i nervi. Tu non hai mai insultato nessuno, come me del resto, esprimi solo le tue idee – anche se senza mezzi termini, il che in un mondo ipocrita è diventata un’altra “colpa”. E checazzo a tutto c’è un limite. Ma veramente!

    2. Eh no Walter.
      Io pure non vado a dire che “una qualsiasi struttura religiosa, o statale, o privata, deve sparire perchè mal gestita”, MAI…. sono a favore delle generalizzazioni. Ma qualora la “sostanza” generale si crea da sè, per fatti storici e attuali – da voi stessi confermati – scusa ma mi verrebbe da tacere….. non da dire arrogantemente “vaffanculo” a chi osa farsi venire dei dubbi.
      Anche per il rispetto delle opinioni altrui, oltretutto, che Francesco ha solamente detto “se era altrove era meglio”. Sarà libero di pensarlo? e di dirlo? O tu, tanto religiosamente denso d’amore….. infatti lo mandi a fare in culo??? perchè la pensa diversamente da te? vaiiiii cone le crociate, e andiamooo!!!! che ancora è niente! l’ho detto: la guerra di tutti contro tutti, su ideologie idiote, regolette da parrocchietta ma ricordati: il Cristo…. era AMORE.

      L’estrapolazione Rai? Ah beh: era “ufficiale” dunque.
      Tutto a posto.

  18. “È necessario cercare il giusto equilibrio tra il rispetto della propria identità e il riconoscimento di quella altrui.” Beato Giovanni Paolo II
    @ Walter condivido ogni parola che hai scritto.Grazie

  19. solite storie ritrite, la pedofilia, poi marcinkus… le sto leggendo su tutti i siti di sinistra, la realta e’ che a qualcuno non va giu che ha fatto cadere il comunismo… woytila e’ stato un grande papa e un grande uomo che ha riunito davvero tutte le religioni e poi quella marea di gente che lo adora meritera’ pure qualche considerazione
    ma ecco che arrivano cip e ciop a buttare giu tutto e proprio nel giorno della festa
    stanno facendo un casino per un “vaffa” oltretutto messo in maniera scherzosa, televisiva
    a francesco stavolta dico con simpatia: ma ti sei mai chiesto perche -come dici- nella vita ne hai presi tanti?

      1. @ Roberto

        Idem. E ti dirò di più: in un mondo che strumentalizza tutto, a me frega niente se “i siti” sono di destra o di sinistra. Sarebbe ora di ricominciare a Pensare….. qualche Contenuto, che la Messa è per l’appunto finita.

      2. non fingi mai? neanche sull’età? non e’ invece che poco poco sei un rompi di professione?

        (lo so adesso arriva ciop e mi schiaffeggia)

      3. (“idem” era riferito alla risposta di Francesco)
        senza che ironizzi su cip e ciop, per quanto capisco che all’asilo….

  20. Ho evitato finora di intervenire perchè il tono della discussione è decisamente sgradevole. Ma Francesco è la seconda volta che mi chiama direttamente in causa. La risposta comunque è una: sia nel caso dei banner da mettere nel blog che nella moderazione dei commenti non ho bisogno di suggerimenti nè tantomeno di lezioni, decido e magari sbaglio da solo.

    1. signora maestra ma stai sempre in mezzo? guarda che il ragazzo ormai ha confessato che non e’ piu minorenne, puo anche andare in giro da solo

  21. Pino per favore intervieni! Ma che squallore ….i minuetti per dichiarare che cosa?In nome di quale Pensiero ?

    1. Quello che va cercato… il Pensiero.
      Lo squallore è altrove. Il “flirt” esiste solo per chi ci chiama “cip e ciop”.
      Ma capace di sdrammatizzare (Roberto).

  22. Vabbè avete ragione, credo.
    Non mi piacciono le divisioni. Anche se non mi piace nemmeno l’idea di non potersi scambiare opinioni differenti. Però capisco anche che è un’utopia capirsi tutti perfettamente: siamo tutti differenti livelli di coscienza (tra un po’ diventa un altro slogan, e ma è vero) ed è giusto che siano compresi e rispettati: TUTTI.

    Perciò Walter, se ti va, amici come prima. Veramente. Alla fine si scherzava sulle differenti vedute, ma ovvio che non è niente di personale che neanche ci si conosce. Del resto nessuno qua, io per prima, è in grado di argomentare meglio i propri pensieri: ha ragione Pino alla fine (mi tocca pure dargli sempre ragione!): parliamo per slogan.

    Sul serio, sono serissima, lungi da me le divisioni: di te ho sempre pensato che hai l’animo d’artista (Walter), sensibile e profondo cioè, mentre Francesco è più da satira. (non un satiro eh!;)))
    Di Franca idem: un senso materno di una dolcezza e una poesia… che magari ce ne fossero in giro.
    Mentre io vado più di testa, che ci posso fare.
    Ma non voglio ferire nessuno, esponevo solo il mio pensiero come tutti. E confermo che… così, superficialmente, è davvero difficile se non impossibile… capirsi veramente, manca tutto l’approfondimento necessario, nella vita, e per poter affrontare seriamente certi discorsi.
    E anche un sano vaffanculo… come nella vita… se è ciò che si pensa.. ci sta! :)))

    BACIONI A TUTTI, in fondo questo… era il post della tolleranza…
    Ciao, UN BACIO A WALTER E A FRANCA E A TUTTI I RELIGIOSI…:)) DEL MONDO.

    (Pino, sarà una p…, ma non me lo cancellare questo eh! Non è la prima volta che ci si scontra in tali ambiti…).

  23. Hanno detto per radio: “Giustizia è fatta!!” gli americani hanno festeggiato, finalmente si sono vendicati e sono riusciti ad onorare i loro morti, il terribile Bin Laden è stato ucciso. Ma il perdono NO? Non credo alla vendetta! Vendicare la vita di altri uccidendo, non si arriverà mai alla fine. Se si continuerà a uccidere i morti non cesseranno. Assisteremo a una catena infinita di conflitti.
    Tanto per restare alle parole del Beato, non approvava la vendetta, era molto chiaro il suo NO! Basta con le guerre, con l’odio, le violenze e… Ma i signori potenti sono tutti sordi!
    Con il perdono, il dialogo e tanto amore piano, piano si riesce ad ottenere qualcosa di umano.
    Un caro saluto a tutta la Torre

  24. Voglio lasciare solo un grazie: GRAZIE ROMA, ieri un milione e mezzo circa di fedeli gremivano Piazza S. Pietro e oltre fino a tardi, ma forse tutto il mondo virtualmente era lì nel cuore di Roma.
    Grazie Roma per l’accoglienza dei pellegrini e soprattutto grazie ai tanti volontari che si prodigano affinchè ogni avvenimento religioso si svolga sempre nel migliore dei modi.
    Grazie Roma città eterna ed universale ….semo romani volemose bbene e damose da fà :)
    Buona giornata.

  25. Dedica… a vino e tarallucci.
    o siete ancora tutti incaxxati??? di che?

    Beh, Buongiorno! oppure Ciao – come preferite

  26. [OT Morte B. Laden] Repubblica.it: …Anche secondo Peace Reporter la fotografia sarebbe in realtà un “falso clamoroso”. “Si tratta – scrive il sito pacifista che mostra la foto – di una immagine evidentemente elaborata con un programma di editing di immagini, ripresa dal sito ‘unconfirmedsources’. Il nome del file, peraltro, 20060923-torturedosama. jpg dovrebbe bastare a chiarire l’equivoco: si tratta di una foto del 23 settembre 2006 il cui nome è “Osama tortuato”…

  27. Sto aspettando che prima o poi, pinoscaccia pubblichi un post dal titolo “Sissi” così potrai scrivere tutto ed il suo contrario.Ti potrai rileggere,pacatamente e serenamente.Ti incaxxerai(si scrive così?)e poi ritornerai piu’ bella e allegra di prima.Sempre rispettando tutti eh,credendo nel bene universale,avendo un Pensiero Unico ed essenziale,non entrando nel privato di nessuno,assolutamente non ipocrita e sincera,prendendo le parti dei piu’giovani ed indifesi .Fino allo sfinimento.Auguri a tutti,vi voglio bene e non ce l’ho con nessuno.Anzi adieu,me ne staro’ per ben due,tre o quattro giorni fuori di qua ,dove c’è la vita e il mio amico intellettuale,molto intelligente.

  28. Lu, sei molto simpatica… sai che adoro l’ironia, e ci hai preso: sì il “personaggio” è un po’ quello ;)) nel senso dell'”adieu”..alla “francese decadente”.
    – a volte pure un po’ ridicolo, forse, non so.
    Ma non mi dò tutta questa importanza. Non mi prendo così sul serio, e neanche tutto il resto… anzi, mi piace per l’appunto sdrammatizzare.

    Mentre tutto il seguito non l’ho capito: io esprimo ciò che penso, come tutti gli altri. Non faccio il difensore dei più deboli… ripeto: condivido o non condivido certe affermazioni, punto! E sì, rispettando tutti, proprio, sì, o portami dei pezzi in cui non l’ho fatto e porgerò umilmente le mie scuse. Vi voglio bene, e non ce l’ho con nessuno, infatti, dici bene. Sinceramente… non vedo proprio l’origine di tutti questi ‘problemini’, riassumo: c’è stato un vaffanculo, e io ho criticato il vaffanculo.
    Mi devo sentire in colpa?

    1. (ah e pure lo “scrivere tutto e il suo contrario” non l’ho capito. Mi sembra tutto molto coerente, invece. Perfino ripetitivo… tutt’al più).

    2. Specie per chi parla di “sgradevolezze” poi… ecco questo sì è un tantino incoerente. Sgradevoli sono le parolacce verso chi la pensa diversamente, non uno scambio di battute scherzose o ironiche. Tantomeno lo scontro di opinioni. (io la penso così).

  29. Sì Pino, figurati che volevo semplicemente finirla con polemiche assurde, preoccupata pure di aver ‘ferito’ qualcuno. Ma se mi pongo certi scrupoli viene scambiata pure per incoerenza, o diventa addirittura “tutto e il contrario di tutto”… che ci posso fare, ci rinuncio.

    Criticare non si può, avere opinioni diverse non si può, nemmeno farsi scrupoli che qualcuno si sia offeso e di rimando dire cose carine, non si può… Taccio. Evidentemente c’è qualche problema di comunicazione. ( e le parolacce si può: la prox dirò un bel “vaffa televisivo” anch’io… e apriti cielo).

  30. Mi riaffaccio dopo circa 12 giorni d’inferno,dove davvero solo la preghiera è stato il mio sostegno.Mio figlio ha avuto un “leggero” aneurisma, così all’improvviso.. a 27 anni.Grazie a DIO, ora sta bene,ho pregato per lui, per Sposini e per tutti coloro che ho incrociato nei corridoi
    dell’ospedale a convivere con la sofferenza.Mi fa effetto leggere alcuni commenti,forse perchè in questo momento sono particolarmente vulnerabile…La vita è un dono prezioso,a chiunque appartenga,nessuno può festeggiare quando un uomo soffre o è stato ucciso.Sto facendo un pò di confusione scusate,ma ho riacceso oggi il computer e la torre è stato il mio primo pensiero.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s