Armir: ecco i primi nomi dei dispersi scoperti in Russia

A Cerkovo incontriamo Alexander e Alexander. Si chiamano uguale e hanno la stessa passione, la ricerca dei dispersi. Da anni sono impegnati nella loro zona per ritrovare i resti dell’armata italiana. I garage sono trasformati in autentici musei della ritirata, migliaia di reperti: gavette baionette stemmi posate anelli cannocchiali cinture piastrine. Un tesoro della memoria ma anche di informazioni. Troviamo qui incredibilmente tracce che non sono state diffuse neppure a Mosca, dunque completamente sconosciute all’Onorcaduti di Roma. La prima lista di nomi

CINQUE NOMI SULLE PIASTRINE RITROVATI NEGLI ARCHIVI DI ONORCADUTI. Lettere dal Don

Advertisements

63 thoughts on “Armir: ecco i primi nomi dei dispersi scoperti in Russia

  1. Non so trovare parole ,forse non basterebbe una enciclopedia, per esprimere il sentimento di ammirazione che, credo,proviamo tutti noi che leggiamo. Un viaggio fino a lì ,lontano da questo mondo,al quale io mi sento legatissima,probabilmente troppo, per portare alla luce ,nomi ,fatti,ricordi ed emozioni dimenticate per i piu’ , non certo per chi sente ancora il dolore che si trasmettono con il dna di una famiglia.Lontano da tutto cio’ che impolvera la quotidianita’ per tornare indietro ,a cercare qualcuno che attendeva d’essere trovato.Non ho parole che possano contenere un secolo di attesa….
    (grazie)

    1. bravvissimo per il lavoro che stai facendo, molti cercano notizie di parenti dispersi in russia durante la seconda guerra mondiale.
      io cerco notizie di mio zio EPIS Benigno di Frerola comune di algua BG. faceva parte della 49 compagnia alpini del Tirano divisione Tridentina. fino ad oggi mio zio risulta disperso in russia et non abbiamo mai avuto notizie al riguardo. se trovarai qualcosa te ne saremo grati. grazie e buon lavoro. episdomenico@yaho.fr

          1. Non posso aiutarti, ma anche mio zio serg. Porino Stefano classe 1913 dell’82° Rgt Torino è disperso dalla stessa data ed anche lui era a Cercovo. Il fatto è che, stando sia alle testimonianze dell’epoca che leggendo i testi dei Reduci, l’uscita dalla sacca ormai prossima non era mai certa per il continuo spostarsi della linea. Riguardo il mio congiunto, e questo vale anche per il tuo, potrebbe essere capitato qualcosa tra Cercovo, Stresolwska e Belowodsk (la cui piazza fu bombardata dai Russi colma di soldati italiani, proprio il 17-1-43 ed il cui ponte sul Derkul fu fatto saltare facendo molti prigionieri prossimi alla salvezza). Ricordo che nei testi da me letti c’è Antonini (L’Aurora a Occidente di Mario Bellini e I Più non ritornano di Eugenio Corti), ma non Antonelli. Auguri!

  2. Tracce di: “ Armir…”

    Il gabbiano in silenzio
    è tornato a volare!
    Lo sguardo
    è lontano nel tempo.
    Il vento della Siberia
    ha ferito le sue ali.
    Ha smarrito la strada.
    Cerca in ogni spazio
    si guarda intorno
    ecco ci sono
    sono macchie rosse!
    Sono sparse ovunque
    riflettono sul bianco della neve.
    Il gabbiano in silenzio
    è tornato a volare!
    Cerca ancora
    i frammenti di parole
    sono gelate
    sono taglienti!
    Scritte nascoste conservate
    nel candore della neve.
    Le tracce ancora oggi
    feriscono la nostra anima.

    franca bassi

    1. Brava Franca, molto bella.
      Sto ricercando anchio notizie di soldati del mio paese che sono dichiarati dispersi in Russia. Qualche notizia l’ ho avuta dal Commissariato del Ministero della difesa., Un buona giornata.
      Franco Frigerio Cernobbio – Como-

  3. Caro Pino è ammirevole il lavoro che hai svolto in Russia, ma ancora di più ammirevole è quello della passione messa dai due Alexander, che nonostante siano nativi della Russia, si siano interessati ad un pezzo di storia che magari anche loro vorrebbero dimenticare ma che non si può cancellare facilmente o negare da chi ancora oggi fabbrica l’odio tra l’umanità per un proprio interesse. Ottimo lavoro e felice rientro in Italia!

  4. Lei è una persona straordinaria! Quanto ha fatto e sta facendo è importante sia storicamente che giornalisticamente,ma la passione che mette in tutto ciò rende il suo lavoro unico. Ero una bambina quando l’ho conosciuta ma già allora la ammirai per quanto faceva ma soprattutto per come lo faceva. Ora, dopo tanti anni, la ammiro ancor di più perchè ha continuato a seguire con passione storie dimenticate e che non fanno scalpore e forse nemmeno audience e non hanno neppure la visibilità che meritano.

  5. Vale anche per te. Ti ho conosciuto da bambina ma anche da donna continui a mettere lo stesso entusiasmo nella ricerca.A parte il blog, preparerò un lungo reportage per lo speciale Tg1 così si tornerà a parlare dell’Armir.

  6. Ho sperato di “trovare” anche mio zio tra quei nomi da te “ritrovati”.

    “si è accertato che piú di 10.000 dei prigionieri segnalati non appartenevano all’ARMIR. Una parte è stata presa dai russi nei campi di concentramento tedeschi della Jugoslavia ed appartenevano alle unità italiane operanti in Grecia, Montenegro e nelle isole dell’Egeo, che i tedeschi avevano disarmato ed internato dopo l’8 settembre del ’43.”

    Zio Giuseppe,,Il fratello di mamma, era tra questi 10.000.

  7. SALUTI, Sto cercando la possibile piastrina del fratello di mio zio, disperso in Russia.
    SI chiamava Piero Sasso di Piatto provincia di BIELLA
    Se qualcuno ne possedesse la piastrina e potesse contattarmi mi farebbe immensamente felice e potrei rendere felice anche mio zio ossia suo fratello, ormai anziano.
    Ringrazio chi coglie questo messaggio e mi puo’ aiutare nella ricerca.
    ESTER

  8. Sto cercando notizie di mio zio disperso in Russia
    Si chiamava CARLO DE LUISE nato a Salerno il 6 febbraio 1920 e faceva parte della divisione Pasubio. Il suo nome risulta da poco nel database del ministero della difesa come deceduto il 31 dicembre 1942 in luogo sconosciuto. Il dolore dei miei nonni, di mia madre e dei suoi fratelli è stato lacerante per tutta la loro vita e avere sue notizie o addirittura la piastrina per me significherebbe molto….
    Ringrazio tutti coloro i quali mi aiuteranno in questa ricerca che porto avanti da anni
    ANTONELLA

    1. Cara Antonella. Da anni sto leggendo libri sulla ritirata della Torino (il mio prozio è un suo disperso) e prendo appunti anche su altri nomi; figura un De Luise a pagina 83 in “L’Aurora a Occidente” di Mario Bellini edito da Bompiani nel 1984 (potresti cercarlo in qualche biblioteca col prestito interbibliotecario). De Luise figura presso l’Olimpo il 16-12-42 e apparteneva all’8° Artiglieria. Mia email: abertola@inwind.it. Ciao

  9. vorrei cortesemente sapere se e stata ritrovata la piastrina di identificazione del caporale GUADAGNINI EMILIO 3 REGIMENTO ARTIGLIERIA GRUPPO VALPIAVE JULIA nato a CANDIDE il 14 09 1915.ringraziando fin da ora per una sperata buona notizia grazie.

  10. sto cecando notizie di mio zio De lana Palmarino, disperso in Russia dal 20.01.1943,faceva parte del 2 reggimento artiglieria alpina tridentina, gruppo Vicenza, 45 Batteria.Qualcuno sa qualcosa o lo ha conosciuto in Russia?

  11. sto cercando mio zio nato a Casoli di Chieti da quello che ci dissero all’e poca “disperso in Russia” attendo dA VOI NOTIZIE.

    1. MariaCristina
      sto cercando il fratello di mio padre, dato per disperso in Russia, si chiamava Trovesi Luigi nato a Bergamo il 19.05.1922 , grazie per le notizie che mi potrete dare.

  12. Sto cercando notizie di un mio cugino disperso in Russia, Alpino della Julia , nato nel 1922 ( penso a Daverio VA o Marostica VI ) e partito da Varese. Il Suo nome era Scomazzon Pietro. Figlio di Antonio e Caterina Carlesso . Originari di Marostica . Ho una sua foto ricordo fatta a S.Anna il 22 / 10 /1941. I suoi genitori quando erano in vita lo hanno cercato invano, così pure dei suoi fratelli. Se qualcuno ha notizie, li ringrazio anticipatamente Scomazzon Pier Luigi

      1. Buona sera, la ringrazio per il suo suggerimento e complimenti per i suoi scritti sul Blog ” La torre di Babele “

  13. Buona sera, cerchiamo la piastrina di identificazione di De Rango Francesco nato a Montalto Uffugo Cosenza IL 23 0TTOBRE 1923 .

  14. Salve a tutti e complimenti per lo sforzo che fate ogni giorno. Sono la nipote di un soldato disperso in russia nel 41 circa, nel sito onorcaduti dicono che sia morto il 16/12/42 in Russia, luogo sepoltura sconosciuto, il suo nome è Ettore Pozzali ed è nato ad azzanello(cremona) il 19/7/1922. Non ho altre informazioni purtroppo..non è che sapreste dirmi qualcosa? non lo so magari avete qualche informazione oppure sapete dove posso trovare le liste dei militari sepolti in russia? sto cercando disperatamente informazioni. Ho contattato chiunque ma non mi è mai arrivata una risposta, vi prego di aiutami grazie mille

  15. Ho trovato per caso il vostro sito quello che state facendo è ammirevole vorrei aprofittare per darvi i dati di un mio zio che non ha più dato notizie dal 15/01/43 art.da montagna div. Julia il nome è Crivellaro Antonio classe 1914. Anche se non avrete notizie grazie per quello che fate. Antonio Michelon

  16. Dop o tanti tentativi forse stavolta mi riesce di far giungere a voi la mia richiesta grazie all’aiuto della mia nipotina. Con questo meraviglioso mezzo di comunicazione sarà possibile sapere notizie del disperso, mio cugino del quale fornisco tutti i dati in mio possesso.Si tratta di LECCI IPPAZIO ROSARIO di Pietro e di Tinganelli Paolina nato il 25 febbraio 1922 a Nardò (Lecce).Bersagliere Cavamonti residente a Nardò via Monti n.6. Effettivo al 3 Regg.Bersaglieri P.M.40 della 2 compagnia iscritto al n. 20522 di matricola.Disperso in occasione di combattimento avvenuto il 19 dicembre 1942 in Konowaloff (Ansa del Don) Russia. Ringrazio per quanto è nelle vostre possibilità. Gerardo Mario Tinganelli.

  17. Ho seguito il consiglio comunicando la mia richiesta al signor maurizio Comunello e al signor Respighi.Sto prendendo dimestichezza col computer però penso, avendo le giuste possibilità economiche, forse sarebbe cosa più facile andare a fare ricerche sul posto…Ringrazio per tutto l,impegno da voi profuso per la ricerca a nome di tutte le persone che, a dispetto di cosi’ tanto tempo trascorso, ancora sperano, pregano, aspettano…Grazie.

  18. Stò cercando notizie di mio padre, dato disperso in Russia, 31/01/1943.
    Assereto Giulio 1° Reggimento alpini Bgt. Ceva in Ceva partito x Russia 07/08/1942 giunto al fronte 14/08/1942.
    In attesa di notizie ringrazio
    Assereto Gianfranco

  19. vorrei sapere dove si trova il cadavere di mio zio Moschini Gino n. a Grantorto PD il 7/3/1920. Fatto prigioniero saliti si presume a Gorizia e scesi non so dove, lo zio ha visto un fiume; si è tuffato e nel risalire per respirare alla terza volta è stato colpito e la corrente l’ha trascinato non so dove.Se avete notizie Vi sarò veramente grato.
    Gianfranco Moschini

  20. Cerco notizie del mio zio materno Giacomo Michele Tognela detto Giacomo. Disperso in Russia nell’inverno del 1943.

    Corialmente

    Giacomo Ganza / Sondrio

    1. Unione Reduci Di Russia – Allora.Giacomo risulta sì in elenco-era della Divisione Tridentina-6° Reggimento Alp.e ultima data il 17/01/1943.Chiedi una Copia del foglio Matricolare all’Archivio di Stato di SONDRIO ed anche la Copia del Verbale di Irreperibilità all’Albo d’Oro a Roma.MaurizioUnirr

  21. cerco notizie sul fratello di mio nonno Costa Mario nato il 16/11/1919 appartenente al 4° reggimento artiglieria alpina,dal foglio matricolare risulta partito per la Russia il 04/08/1942..
    Cordiali saluti Laura

  22. cerco notizie sullo zio di mio padre il suo nome è PELLERITO BATTISTA nato il 01/06/1917 a camporeale -PA.. sesto reggimento bersaglieri terza compagnia fu dato per disperso il19/12/1942 localita sconosciuta vorrei ulteriori informazioni su questo zio non si seppe piu nulla, Contattatemi all ’email g.neglia1983@libero.it

  23. Salve, sono il nipote del Caporale Meddi Annito, 82esimo Reggimento Fanteria,dato per disperso nel campo di prigionia di Tiomnikov, sul sito del ministero dato per morto il 15 Luglio del 1943.Ho scoperto da poco questo sito, ho letto che c’e’ gente che fa ancora ricerche su effetti personali piastrine di riconoscimento ecc ecc.Ringrazio per il lavoro encomiabile e vorrei chiedere notizie, se qualcuno ha conosciti commilitoni che possano darmi qualche notizia in più’:grazie ancora

  24. Vorrei notizie di mio zio De Biasio Virgilio nato ad Alleghe Bl era della Cuneense l ultima lettera l ha scritta mentre era circondato da pattuglia nemica vicino al Don, disperso in Russia.

  25. Vorrei notizie su mio nonno De Marco Giovanni nato a Caneva(PN) il 23/05/1912 faceva parte del 201 regimento artiglieria motorizzata, morto il 25/08/1942 in Russia in localita non nota. Grazie

  26. Salve sono Valeria vorrei avere notizie di mio zio Mariazzi Italo nato a Momo (NO) il 15- 12 -1915 disperso in Russia e deceduto nel il 25 -01-1943 ma disperso.
    Se qualcuno sa se è stata ritrivata la piastrina o se è stato ritrovato il luogo di sepoltura. Grazie

    1. Salve Valeria. Abitiamo vicini, io sto a Novara. Dalla bancadata presente sul sito di Armir (suggerito proprio nel post precedente da Pino) risulta che il Suo congiunto è deceduto in una località non nota. Vedo che era nella Sforzesca, che in quei giorni era nel cosidetto “Blocco Sud” in ritirata. Le auguro ogni bene per la Sua ricerca. Andrea

  27. Buona sera vorrei sapere notizie di mio nonno se possibile,disperso in russia nato a vizzini(ct)il 17 febbraio 1910.Grazie per la sua ricerca.

  28. Vorrei avere notizie di mio nonno Domenico Zagari disperso in Russia durante la seconda guerra mondiale

  29. SALVE , VORREI AVERE NOTIZIE SU MIO NONNO DISPERSO NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE IN RUSSIA..
    SI CHIAMAVA CASSARO PIETRO NATO A CALTANISSETTA HO SOLO QUESTE INFORMAZIONE

  30. Salve cerco notizie di mio zio silvestri francesco nato a verbicaro cs il 10 12 1922 e risulta disperso in russia. Grazie

  31. Buongiorno e davvero tantissimi complimenti per questo immane lavoro.
    Cerco notizie di mio zio Parzani Giovanni nato il 30/5/1918 a Rodengo Saiano (Bs). Le ultime notizie ricevute da un commilitone erano che riuscì ad uscire dalal sacca; da li più nulla. Sul sito Onorcaduti risulta deceduto il 07/02/1943.
    Grazie mille !

  32. complimenti al grande lavoro. mi chiamo Silvana Cesaretto la mia cara nonna Maria si e spenta chiedendosi che fine ha fatto il suo adorato marito Cesaretto Giuglio btigata alpina julia dispersa in russia…..spero solo che ora lei sia in pace e abbia le sue risposte……ti voglio tanto bene nonna

  33. 28.08.2017 Ho un ricordo lontano di mia nonna che parlava di mio zio disperso in Russia e dire la verità da alcuni mesi ci penso parecchio. Anni fa avevo trovato una lettera datata 22.11.42 , mi è rimasta in testa questa data , ma non riesco più a trovarla. E’ diventato un tarlo. Spero di poterlo avere nelle tomba con la mamma e il fratello che era mio padre. Si chiamava CHIMELLO GIROLAMO nato a Caltrano VI. Grazie di cuore CHIMELLO MARIELLA

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s